Principio di incendio dall'acquario

Per presentarsi, conoscersi e chiacchierare
Avatar utente
cqrflf
star3
Messaggi: 1701
Iscritto il: 23/03/15, 2:02

Principio di incendio dall'acquario

Messaggio di cqrflf » 16/04/2016, 17:06

Non ho mai parlato di un'esperienza che mi ha segnato per tutta la vita: un incendio.
Nella mia casa di campagna ho avuto la terribile disavventura di sopravvivere ad un incendio causato da un corto circuito.
Senza stare a raccontare dettagli ne sono uscito miracolosamente illeso e ho salvato la vita ad un mio amico e a mio fratello, cane e gatto compreso.

Oggi mentre stavo scrivendo questa trafila infinita di botte e risposta sulle Volvox, ho cominciato a sentire un odore che oramai i miei sensi sanno riconoscere molto bene e che è in grado di mettermi in allarme con lo spauracchio di bruttissimi ricordi, plastica fusa !
Perlustro tutta la casa e con le finestre spalancate e metà delle utenze degli acquari spente a causa di lavori ne deduco che debba venire da fuori. Ma sul balcone NIENTE ! Nessun odore. Torno in camera da letto e continuo per un'ora e di nuovo sto odore. Chiamo mio padre gli chiedo spiegazioni (è un ingegnere) e mi dice che non può fare nulla. Faccio pranzo passa ancora un'ora e poi continuo a sentire questo odore dalla camera degli acquari. Passo a rassegna col naso tutte le prese, ogni pertugio, l'armadio delle scarpe, lo sgabuzzino ma niente. Proprio oggi caso rarissimo metà delle luci degli acquari erano spente per manutenzione quindi pensare a sovraccarichi o surriscaldamenti proprio non ci pensavo.
Alla fine odore persistendo vado a vedere l'unica presa che non avevo controllato e....l'ombra dell'incubo vissuto si ripete....
vedo con ORRORE il fumo che sale da di fianco l'acquario ! :-s x_x

So che chi non l'ha vissuto non sa di cosa io stia parlando ma vi garantisco che a causa di questo incidente non posso più dormire in un albergo ai piani sueriori se non ho prima ispezionato le vie di fuga.
Un incendio è una cosa spaventosa che magari vi non capiterà mai nella vostra vita ma dovete sempre essere pronti a fare fronte perché purtroppo può succedere.

Cosa sarebbe successo se non fossi stato in casa ?
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Questi utenti hanno ringraziato cqrflf per il messaggio:
Daniela (17/04/2016, 11:01)
Viaggiai per giorni e notti per paesi lontani.
Molto spesi per vedere alti monti, grandi mari....e non avevo occhi per vedere a due passi da casa la goccia di rugiada sulla spiga di grano.

Avatar utente
Jovy1985
Ex-moderatore
Messaggi: 16700
Iscritto il: 19/10/13, 12:53

Re: Principio di incendio dall'acquario

Messaggio di Jovy1985 » 16/04/2016, 17:36

Hai sovraccaricato quella presa...hai mai aperto un timer del genere? I fili saranno da 0.5 mm...non reggono nemmeno 500 watt.

Usate sempre prodotti di qualità...qualità significa che dentro ci sta abbastanza rame,fili da almeno 1 mm
"Tu non sei il pastore....tu sei la pecora!" Charles Vane ( Black Sails)[/size]

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50

Re: Principio di incendio dall'acquario

Messaggio di alessio0504 » 16/04/2016, 17:54

Non ho intenzione di attaccarti Cqrflf ci mancherebbe!
Anzi son contento che sia tutto ok e mi dispiace per le disavventure del passato.

Ma i salvavita degli impianti non dovrebbero impedire certe cose? (Preciso che è una domanda fatta da un perfetto incompetente in materia!)
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
cqrflf
star3
Messaggi: 1701
Iscritto il: 23/03/15, 2:02

Re: Principio di incendio dall'acquario

Messaggio di cqrflf » 16/04/2016, 18:08

Nella descrizione dei fatti ho scritto che proprio oggi quando è avvenuto il corto in via del tutto eccezionale metà delle utenze erano staccate, in totale vi erano attaccate al momento del fatto due lampade, una da 15w e l'altra da 20w più tre filtrini da 5w l'uno. Sul retro della presa c'è scritto carico massimo 3.500w. Quindi ero moooolto al di sotto del carico massimo e poi non avevo nemmeno fatto dei lavori che potessi dire che avevo bagnato la presa come mi è successo varie volte in passato ma senza conseguenze.
Il salva vita non è scattato. MAMMA MIAAA ! Che spavento !
Lo dico a tutti anche se sembra un monito di "sfiga" ma dovete essere preparati per quando un evento del genere succede. La prevenzione è la cosa migliore che si possa fare.
Viaggiai per giorni e notti per paesi lontani.
Molto spesi per vedere alti monti, grandi mari....e non avevo occhi per vedere a due passi da casa la goccia di rugiada sulla spiga di grano.

Avatar utente
Jovy1985
Ex-moderatore
Messaggi: 16700
Iscritto il: 19/10/13, 12:53

Re: Principio di incendio dall'acquario

Messaggio di Jovy1985 » 16/04/2016, 18:10

alessio0504 ha scritto:Non ho intenzione di attaccarti Cqrflf ci mancherebbe!
Anzi son contento che sia tutto ok e mi dispiace per le disavventure del passato.

Ma i salvavita degli impianti non dovrebbero impedire certe cose? (Preciso che è una domanda fatta da un perfetto incompetente in materia!)
Dovrebbe saltare il magneto-termico..ma non sempre funziona. In questo caso,io credo,ci sia stato un eccessivo surriscaldamento sulla presa temporizzata, per effetto joule. Molta corrente (ovvero carico eccessivo..)in relazione ai filamenti (suppongo molto sottili)di metallo di quella presa..

Edit: in effetti,da come dici, il carico era veramente basso :-?? Hai provato ad aprire quella presa temporizzata?
"Tu non sei il pastore....tu sei la pecora!" Charles Vane ( Black Sails)[/size]

Avatar utente
Jovy1985
Ex-moderatore
Messaggi: 16700
Iscritto il: 19/10/13, 12:53

Re: Principio di incendio dall'acquario

Messaggio di Jovy1985 » 16/04/2016, 18:14

Sicuro che il tuo "salvavita" funzioni a dovere? :-? Magari c è stato un piccolo corto...ma il tuo salvavita non è scattato.

Possibile?ci vorrebbe un test...

A volte,alcuni installatori,mettono salvavita con correnti di distacco troppo alte (in genere si usano 3 mA). Non vorrei potesse essere il tuo caso...oppure c è qualche problema nel dispersore (un paletto metallico conficcato nel terreno) di terra.
"Tu non sei il pastore....tu sei la pecora!" Charles Vane ( Black Sails)[/size]

Avatar utente
cqrflf
star3
Messaggi: 1701
Iscritto il: 23/03/15, 2:02

Re: Principio di incendio dall'acquario

Messaggio di cqrflf » 16/04/2016, 18:17

Si, adesso la devo assolutamente aprirla e andare a fondo alla questione e poi vi mando le foto, forse questo potrebbe essere un buono spunto per fare una discussione sulla sicurezza dai possibili incidenti pericolosi in casa causati anche dagli acquari. Rari ma possibili.
Ridendo e scherzando ho letto su forum stranieri di alcune morti accertate causade indirettamente da acquari.

Cercate articoli sulla: PALITOSSINA prodotta da dinoflagellati presenti in alcune specie di Palitoa che sono dei coralli per il marino.
Oppure cercate la: Naegleria fowleri che può vivere nelle acque degli acquari d'acqua dolce.

Vi divertirete.
Viaggiai per giorni e notti per paesi lontani.
Molto spesi per vedere alti monti, grandi mari....e non avevo occhi per vedere a due passi da casa la goccia di rugiada sulla spiga di grano.

Avatar utente
Nicola70
Top User
Messaggi: 942
Iscritto il: 27/04/15, 11:55

Re: Principio di incendio dall'acquario

Messaggio di Nicola70 » 16/04/2016, 18:33

Non penso che sia dovuto a un sovraccarico di utenze ma probabilmente a una scarsa qualità dei componenti usati ( timer e adattatori ) . In teoria questi se di buona qualità dovrebbero essere certificati a secondo se con attacco piccolo o grande per 10A o 16A . Quelli da 10 A si usano per carichi max di 1500Watt e quindi si può ben capire che di carico ce ne vuole ..... in più bisogna considerare che è consigliabile non usare adattatori , multiple etc perchè l'inserimento di questi aumenta il numero dei punti di contatto a incastro e per questo aumenta la resistenza al passaggio della corrente e ragion per cui il calore che si genera , specie in prodotti di pessima qualità, può aumentare fino a provocare un principio di incendio.
Molto meglio usare le ciabatte in quanto la distribuzione del calore è meno compatta e comunque facendo attenzione alla qualità .

Nel tuo caso probabilmente non era il magnetotermico che doveva intervenire ma se ci fosse stato un corto il salvavita.

PS
Un consiglio spassionato, a prescindere da quello che uno ha in casa un estintore non dovrebbe mai mancare .
Nicola

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Cinca camina llecca .......cinca stai a casa secca !!!

Se non lo sai ............ Sallo !!!

Avatar utente
Nicola70
Top User
Messaggi: 942
Iscritto il: 27/04/15, 11:55

Re: Principio di incendio dall'acquario

Messaggio di Nicola70 » 16/04/2016, 18:38

Jovy1985 ha scritto:Sicuro che il tuo "salvavita" funzioni a dovere? :-? Magari c è stato un piccolo corto...ma il tuo salvavita non è scattato.
I corti non possono essere piccoli .....sono solo corti :D :D e se non fosse scattato il salvavita sarebbe scattato il magnetotermico del contatore .
Dalle foto appare, almeno così sembra, che il calore ha solo squagliato una linea e per questo si sia solo interrotta .......se nelle vicinanze ci fosse statoa una tenda o qualcosa di infiammabile probabilmente sarebbe potuto avvenire un principio di incendio ......... o anche no
Nicola

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Cinca camina llecca .......cinca stai a casa secca !!!

Se non lo sai ............ Sallo !!!

Avatar utente
Jovy1985
Ex-moderatore
Messaggi: 16700
Iscritto il: 19/10/13, 12:53

Re: Principio di incendio dall'acquario

Messaggio di Jovy1985 » 16/04/2016, 18:49

Nicola70 ha scritto:
Jovy1985 ha scritto:Sicuro che il tuo "salvavita" funzioni a dovere? :-? Magari c è stato un piccolo corto...ma il tuo salvavita non è scattato.
I corti non possono essere piccoli .....sono solo corti :D :D e se non fosse scattato il salvavita sarebbe scattato il magnetotermico del contatore .
Dalle foto appare, almeno così sembra, che il calore ha solo squagliato una linea e per questo si sia solo interrotta .......se nelle vicinanze ci fosse statoa una tenda o qualcosa di infiammabile probabilmente sarebbe potuto avvenire un principio di incendio ......... o anche no
Certamente...ma piccolo non si riferisce a una sola grandezza..ma al tempo.
Potrebbe essersi verificato un falso contatto che ha mandato in corto la presa,per qualche istante, e poi è cessato.
Fatto sta che quella roba è bruciata per effetto joule.


Il contatore ha anche un magnetotermico?
"Tu non sei il pastore....tu sei la pecora!" Charles Vane ( Black Sails)[/size]

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti