Teoria del caso?

Per presentarsi, conoscersi e chiacchierare
Rispondi
Avatar utente
Michele09
star3
Messaggi: 891
Iscritto il: 30/04/16, 17:19
Contatta:

Teoria del caso?

Messaggio di Michele09 » 29/05/2016, 22:20

Ok,spero di non creare flame come capita il 90% ma anzi, desidererei fosse un punto di partenza per far iniziare più che una discussione un confronto di idee, che ritengo possibile in un ambiente tranquillo come questo. Vorrei esporre una domanda: Che ne pensate dell'inizio dell'universo? Credete sia tutto frutto del caso, o pensate ci sia l'opera di un "Dio" che ha dato il via a tutto?
Personalmente vorrei esporre il mio punto di vista: Sono un convinto sostenitore che tutto ciò che possiamo ammirare è per un caso fortuito, semplice probabilità, e onestamente non riesco proprio ad accettare pensieri differenti, ma non perché non sia aperto ad idee differenti, anzi, semplicemente non sono mai argomentate in alcun modo. Da questo concetto si passa ad uno più ampio: vivo in un contesto cristiano con tutto ciò che ne deriva: comunione cresima etc... ma non ci ho visto mai nulla di razionale in questo, o meglio non lo vedo più da un anno, dopo aver cominciato a pensarci su. Trovo assurdo che ancora nel 2016 si creda a queste cose, che dopo che storici hanno riportato alla luce testimonianze religione dalla Mesopotamia, che i Cristiani ritengono "Divinità create per spiegare elementi naturali, o per controllare le masse" gli stessi ritengano che Dio esista. Cosa rende diverso un ipotetico "Dio contemporaneo" da un Anubi dell'Egitto o uno Zeus dei Greci? La Bibbia? Bah è la stessa che diceva che il sole ruota intorno alla terra perché per il resto dovrebbe essere attendibile? O forse i miracoli? Bah le malattie possono regredire spontaneamente ed avviene spesso in ospedali di tutto il mondo, ma se avviene 67..o boh 78 volte a Lourd è un miracolo ...perché... perché per la gente è più facile credere in un "Qualcuno" che ci aiuta ogni quando gli và invece che statistica, probabilità e cose provate sulla base di esperimenti. Potrei pure accettare tutto ciò ma semplicemente non c'è un dialogo se viene in ballo l'argomento: sono verità assolute insindacabili ed a me dà l'idea solo di ottusione mentale, che mi aspetterei da un 80enne che viveva in questo contesto sociale, ma non ora, è semplicemente spegnere il cervello. Poi arrivano le perle: gente che è cristiana, dice che crede fermamente e poi passa avanti a gente che chiede elemosina o altro, o dice "Musulmani sono pazzi, vivono in un modo primitivo" bah...capirai... da che pulpito. Altri che finito un intervento chirurgico in modo positivo vanno a pregare e ringraziare dio ore ed ore, senza considerare il povero chirurgo. Ma se mai l'intervento và male ecco che il chirurgo viene attaccata dalla famiglia che imperterrita sostiene che avrebbe dovuto fare di più (Ma che dio non volesse che il tipo vivesse...questo no -.-). Trovo tutto ciò abbastanza irrazionale anche verso i loro ideali. Perché la gente vedendo la natura dice "in questa vedo Dio" perché dice "È così perfetta che non può essere frutto del caso" Se fosse perfetta non esisterebbero malattie, se fosse perfetta l'universo sarebbe formato solo dal nostro pianeta. Ma perché solo il nostro pianeta? Non è presunzione? Solo perché ci si vuole sentire al centro del mondo. Eppure esistono milioni di pianeti che serviva "Crearli" o le stelle lontane milioni di anni luce dal nostro pianeta perché ci sono? Eeeh che devono illuminare? Nulla. Tutto questo sfogo nasce da una discussione, che arrivata all'apice della mediocrità...l'ho liquidata in modo forte con "Se la pensi così la prossima volta invece di andare in ospedale vai a Lourdes e non dimenticare di non usare più farmaci ciao ^-^" . Scusatemi lo sfogo, che vabbè visto che è lungo un capitolo nessuno leggerà =)) =)) =)) e scusatemi doppiamente se sono risultato offensivo per qualcuno non era mia intenzione. In ogni caso in sintesi la domanda è credete nel caso o in un progetto?
Ultima modifica di Michele09 il 29/05/2016, 23:08, modificato 1 volta in totale.
Parlare di "Pesci" trovo non abbia senso, è un po' come parlare di cani, senza considerare che esistono diverse specie, Barboncini, volpini, pastori tedeschi... direste che hanno tutte le stesse esigenze?

Avatar utente
giosu2003
star3
Messaggi: 2615
Iscritto il: 24/03/16, 15:52

Re: Teoria del caso?

Messaggio di giosu2003 » 29/05/2016, 22:43

Io ho letto tutto ma non ho capito di preciso la tua domanda

Avatar utente
Nijk
Moderatore Globale
Messaggi: 4811
Iscritto il: 07/02/14, 14:35

Re: Teoria del caso?

Messaggio di Nijk » 29/05/2016, 23:19

La questione è alquanto impegnativa e a volte parlare di queste cose senza il dovuto rispetto risulta essere "pericoloso" perché si rischia di offendere il pensiero altrui.

Per me il tuo intervento è corretto, c'è sicuramente una parte razionale in noi che capisce perfettamente quello che hai voluto dire.
D'altra parte considera che tutti abbiamo anche una parte più spirituale e meno razionale altrettanto importante, che ha bisogno di essere alimentata.

Ci fosse stata anche soltanto una guarigione casuale legata al santuario di Luordes ... non pensi che quella persona ci abbia sperato nell'intervento divino e che magari proprio grazie a quella speranza sia riuscita a trovare la forza per non abbattersi e andare avanti?

Ecco, in casi simili, dove la religione riesce ad alleviare qualche tipo di dolore il miracolo effettivamente io lo riscontro, dentro la nostra mente e il nostro cuore, ma c'è.
I mandarini sono l'essenza della vita...
cit. Christopher Mccandless

Avatar utente
Michele09
star3
Messaggi: 891
Iscritto il: 30/04/16, 17:19
Contatta:

Re: Teoria del caso?

Messaggio di Michele09 » 29/05/2016, 23:37

Nijk ha scritto:La questione è alquanto impegnativa e a volte parlare di queste cose senza il dovuto rispetto risulta essere "pericoloso" perché si rischia di offendere il pensiero altrui.

Per me il tuo intervento è corretto, c'è sicuramente una parte razionale in noi che capisce perfettamente quello che hai voluto dire.
D'altra parte considera che tutti abbiamo anche una parte più spirituale e meno razionale non meno importante, che ha bisogno di essere alimentata.

Ci fosse stata anche soltanto una guarigione casuale legata al santuario di Luordes ... non pensi che quella persona ci abbia sperato nell'intervento divino e che magari proprio grazie a quella speranza sia riuscita a trovare la forza per non abbattersi e andare avanti?

Ecco, in casi simili, dove la religione riesce ad alleviare qualche tipo di dolore il miracolo effettivamente io lo riscontro, dentro la nostra mente e il nostro cuore, ma c'è.
Su questo sono più che d'accordo, in fondo fa sentire sicuri, lo ritengo molto bello come concetto in sé onestamente. Come anche nel credere ognuno ha le sue idee e sono cose al quanto personali, non vorrei essere franteso. Il problema si pone quando diventa uno stato sociale per farsi "accettare" socialmente, sarebbe possibile un confronto con l'acquariofilia che per certi versi somiglia a questa realtà: canonici ed Eretici =)) =)) finché ognuno fa quel che vuole tutto va bene, poi dai primi partono insulti perché credono di avere una verità assoluta che non si può smontare, ma se uno è ottuso non si aprirà mai un dialogo per discuterme. Ovviamente è un confronto superficiale, ci sono varie variabili in gioco, ma rende l'idea.
Parlare di "Pesci" trovo non abbia senso, è un po' come parlare di cani, senza considerare che esistono diverse specie, Barboncini, volpini, pastori tedeschi... direste che hanno tutte le stesse esigenze?

Avatar utente
Luca.s
Moderatore Globale
Messaggi: 10922
Iscritto il: 30/03/15, 0:47
Contatta:

Re: Teoria del caso?

Messaggio di Luca.s » 30/05/2016, 0:10

Alessandro Noriko ha scritto:Che ne pensate dell'inizio dell'universo? Credete sia tutto frutto del caso, o pensate ci sia l'opera di un "Dio" che ha dato il via a tutto?
Per assurdo mi piace pensare che siamo frutto di qualche esperimento. Di un qualcosa creato da qualcuno per qualche bizzarro motivo.

Anche perché, se fossimo nati così, puff e l'universo nasce, cosa c'era prima? Cosa c'è oltre l'universo che "vediamo"?

So che esistono teorie che provano la continua crescita ed espansione dell'universo stesso ma su cosa si espande?
Nel senso, nel cm esattamente dopo il suo limite poi esterno, cosa c'è? Il nulla?

Bo, sono cose che la mia piccola mente non riesce ad elaborare.

Chiaramente lungi da me pensare che sia stato il buon Gesù o il cugino Allah o i parenti prossimi e lontani.
Alessandro Noriko ha scritto:Trovo assurdo che ancora nel 2016 si creda a queste cose
Ogni epoca ha il dio del momento. Ogni manipolo di persone ha o deve avere un qualcosa in cui credere.

Sulla veridicità di tale cosa, be, nessuno può affermare che sia falso come nessuno può affermare che sia vero.
Il segreto sta nel non farsi domande ma seguire la propria fede.

Chi è fedele, ha fede e convinzione che ciò che pensa sia giusto.

Difatti fin da piccolo ho pensato che chi crede, non pensa, chi pensa, non crede.
Alessandro Noriko ha scritto:È così perfetta che non può essere frutto del caso" Se fosse perfetta non esisterebbero malattie
Questa cosa secondo me è data dall'ignoranza. Dalla non conoscenza di ciò che è stato.

Noi siamo più solo perché miliardi di esseri prima di noi non erano "perfetti" per il loro ambiente.

Se proprio vogliamo vederci un dio, il dio è la selezione naturale.

Solo il migliore sopravvive.
Alessandro Noriko ha scritto:in sintesi la domanda è credete nel caso o in un progetto?
Eh! Dipende!

Sia in uno che nell'altro!! ;)
Acquariofilia facile

http://goo.gl/81SHJb

Avatar utente
Michele09
star3
Messaggi: 891
Iscritto il: 30/04/16, 17:19
Contatta:

Re: Teoria del caso?

Messaggio di Michele09 » 30/05/2016, 7:29

Luca.s ha scritto:
Alessandro Noriko ha scritto:Che ne pensate dell'inizio dell'universo? Credete sia tutto frutto del caso, o pensate ci sia l'opera di un "Dio" che ha dato il via a tutto?
Per assurdo mi piace pensare che siamo frutto di qualche esperimento. Di un qualcosa creato da qualcuno per qualche bizzarro motivo.

Anche perché, se fossimo nati così, puff e l'universo nasce, cosa c'era prima? Cosa c'è oltre l'universo che "vediamo"?

So che esistono teorie che provano la continua crescita ed espansione dell'universo stesso ma su cosa si espande?
Nel senso, nel cm esattamente dopo il suo limite poi esterno, cosa c'è? Il nulla?

Bo, sono cose che la mia piccola mente non riesce ad elaborare.

Chiaramente lungi da me pensare che sia stato il buon Gesù o il cugino Allah o i parenti prossimi e lontani.
Alessandro Noriko ha scritto:Trovo assurdo che ancora nel 2016 si creda a queste cose
Ogni epoca ha il dio del momento. Ogni manipolo di persone ha o deve avere un qualcosa in cui credere.

Sulla veridicità di tale cosa, be, nessuno può affermare che sia falso come nessuno può affermare che sia vero.
Il segreto sta nel non farsi domande ma seguire la propria fede.

Chi è fedele, ha fede e convinzione che ciò che pensa sia giusto.

Difatti fin da piccolo ho pensato che chi crede, non pensa, chi pensa, non crede.
Alessandro Noriko ha scritto:È così perfetta che non può essere frutto del caso" Se fosse perfetta non esisterebbero malattie
Questa cosa secondo me è data dall'ignoranza. Dalla non conoscenza di ciò che è stato.

Noi siamo più solo perché miliardi di esseri prima di noi non erano "perfetti" per il loro ambiente.

Se proprio vogliamo vederci un dio, il dio è la selezione naturale.

Solo il migliore sopravvive.
Alessandro Noriko ha scritto:in sintesi la domanda è credete nel caso o in un progetto?
Eh! Dipende!

Sia in uno che nell'altro!! ;)
E questo qualcuno chi lo ha creato? =)) e siamo punto a capo.
Parlare di "Pesci" trovo non abbia senso, è un po' come parlare di cani, senza considerare che esistono diverse specie, Barboncini, volpini, pastori tedeschi... direste che hanno tutte le stesse esigenze?

Avatar utente
Michele09
star3
Messaggi: 891
Iscritto il: 30/04/16, 17:19
Contatta:

Re: Teoria del caso?

Messaggio di Michele09 » 30/05/2016, 7:31

Il creazionismo è morto con Darwin secondo me, inibendo il concetto di perfezione mi spiegk come non sia venuta meno la religione.
Parlare di "Pesci" trovo non abbia senso, è un po' come parlare di cani, senza considerare che esistono diverse specie, Barboncini, volpini, pastori tedeschi... direste che hanno tutte le stesse esigenze?

Avatar utente
Luca.s
Moderatore Globale
Messaggi: 10922
Iscritto il: 30/03/15, 0:47
Contatta:

Re: Teoria del caso?

Messaggio di Luca.s » 30/05/2016, 7:35

Alessandro Noriko ha scritto:
E questo qualcuno chi lo ha creato? e siamo punto a capo.
La domanda è giusta, ma non ho una risposta!!

Chi ha creato il creatore? :-??

Possibile che prima c'era il niente? Se c'era il niente, cos'è sto niente? E dal niente come fa a nascere qualcosa?

Nel nostro mondo, nulla si crea e nulla si distrugge. Ma chissà quali regole regolano il niente di cui prima!!
Acquariofilia facile

http://goo.gl/81SHJb

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20497
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Teoria del caso?

Messaggio di Rox » 30/05/2016, 10:15

L'Uomo non accetta ciò che non capisce, in qualche modo lo deve spiegare.
Di conseguenza, in un'epoca in cui non c'era la Geologia, il vulcano, la frana ed il terremoto si spiegavano con l'ira degli dèi.

E' per questo che la Scienza è nemica della Religione, da sempre.
Più fenomeni scopriamo, dal Sole al fulmine, dalla marea alle comete, più togliamo spazio a preti, mullah, rabbini e predicatori vari.
Li confiniamo in uno spazio sempre più spirituale, quindi sempre più ristretto, perché i concetti astratti non fanno presa come l'eruzione di un vulcano, nell'immaginario collettivo.

In sostanza, l'unica religione che avanza, facendo sempre nuovi seguaci... è l'Ateismo. ;)
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Michele09
star3
Messaggi: 891
Iscritto il: 30/04/16, 17:19
Contatta:

Re: Teoria del caso?

Messaggio di Michele09 » 30/05/2016, 11:04

Rox ha scritto:L'Uomo non accetta ciò che non capisce, in qualche modo lo deve spiegare.
Di conseguenza, in un'epoca in cui non c'era la Geologia, il vulcano, la frana ed il terremoto si spiegavano con l'ira degli dèi.

E' per questo che la Scienza è nemica della Religione, da sempre.
Più fenomeni scopriamo, dal Sole al fulmine, dalla marea alle comete, più togliamo spazio a preti, mullah, rabbini e predicatori vari.
Li confiniamo in uno spazio sempre più spirituale, quindi sempre più ristretto, perché i concetti astratti non fanno presa come l'eruzione di un vulcano, nell'immaginario collettivo.

In sostanza, l'unica religione che avanza, facendo sempre nuovi seguaci... è l'Ateismo. ;)
Si è visto infatti =)) purtroppo l'Italia specie Sud è troppo bigotta..
Parlare di "Pesci" trovo non abbia senso, è un po' come parlare di cani, senza considerare che esistono diverse specie, Barboncini, volpini, pastori tedeschi... direste che hanno tutte le stesse esigenze?

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti