Acquario a prova di...neofita

Se hai tutto da imparare... benvenuto!

Moderatori: gem1978, roby70

Rispondi
Avatar utente
toniospritz
star3
Messaggi: 60
Iscritto il: 03/01/17, 23:18
Contatta:

Acquario a prova di...neofita

Messaggio di toniospritz » 07/03/2017, 0:48

Salve, comincio innanzitutto con il ringraziarvi tutti, ho letto molto nei vari thread ma ora sono in un vicolo cieco.

Devo acquistare e allestire un acquario per un parente che negli anni ha però dimostrato una gestione diciamo ...superficiale.

L'acquario avrà una superficie 60x30 l'altezza potrà variare a seconda di ciò che trovo e dall'altezza della nicchia in cui sarà collocato. Vi applicherò nel caso un coperchio di vetro per diminuire l'evaporazione, altrimenti sarà aperto.

L'acquario non avrà CO2 ne fondo fertile, fertilizzazioni e null'altro richieda controlli o cure particolari nella gestione(posso andare a controllarne lo stato al più una volta al mese).

Dal gestore del servizio idrico della sua zona ho recuperato le seguenti analisi dell'acqua(luglio2016) e visualizzando le precedenti non noto scostamenti rilevanti.

Media di Concentrazione ioni H (unità pH). V.L.R. >6,5 e <9,5 7,56
Media di Residuo secco a 180° (mg/l). V.L.C. <1500 276,00
Media di Durezza totale (gradi francesi). V.C. >15° e <50° 23,00
Media di Conduttività (µS/cm). Valore limite di V.L.R. 2500 a 20° 523,43
Media di Calcio (mg/l) 61,20
Media di Ammonio (mg/L NH4+). V.L.R. <0,5 < V.L.R.
Media di Potassio (mg/l). 5,00
Media di Bicarbonato (mg/l). 291,00
Media di Magnesio (mg/l). 19,60
Media di Cloruri (mg/l). V.L.R. 250 12,00
Media di Solfati (mg/l). V.L.R. 250 14,00
Media di Sodio (mg/l). V.L.R. 200 9,00
Media di Arsenico (µg/l). V.L.R. 10 <VLR
Media di Cloro residuo (mg/l). V.L.C. 0,2 0,04
Media di Floruri (mg/l). V.L.R. 1,5 0,30
Media di Nitrati (mg/l NO3-). V.L.R. 50 15,40
Media di Nitriti (mg/l NO2-). V.L.R. 0,5 < V.L.R.
Media di Manganese µg/l).V.L.R. 50 < V.L.R.

L'unica cosa che posso farle fare all'acqua è mettere il biocondizionatore a quella dei cambi.
L'allestimento a cui ho pensato è il seguente...
Fondo:
Inerte, ghiaino di quarzo di tonalità scura e magari, se dite che può andare bene, strato superiore di akadama a granulometria fine(sempre se lo trovo).
Piante:
1)Ceratophyllum demersum
2)Anubias nana(o altra specie disponibile)

Se reperibile dai rivenditori in zona vorrei azzardare ad inserire in acquario maturo la Riccardia Chamedryfolia, a tentare di formare un pratino che limiti travolgimenti al fondo durante i cambi, dite che potrebbe resistere fisicamente e chimicamente?

Per l'illuminazione booo!!! :- . Vorrei dare una illuminazione a LED medio alta in modo da far crescere il ceratophyllum in maniera compatta ma... a quanto equivale il medio-alto?
Ho letto vari articoli riguardo le luci LED ed alla fine avrei pensato a 5 spot da 3 o 4 watt l'uno, 3 bianche da 6500°k e 2 di quelle fullspectrum (i LED non li ho mai utilizzati, sono ancora ai neon), sono troppi? Troppo pochi? :(|) non potendo gestire e variare direttamente la configurazione vorrei andare per quanto più possibile sul sicuro considerando anche il fatto che il Cerato dovrà aspettare me per essere potato...

Adesso però arrivo proprio a brancolare nel "buio"! Che Fauna???
In passato ha avuto i classici Guppy e Platy, Corydoras e non è stata molto soddisfatta della sopravvivenza... Io ho sempre e solo avuto guppy e platy e da qualche anno caridinia japonica.
Che gli metto?
Per il fondo pensavo volentieri a un volenteroso gruppo di Japonica o le più colorate red cherry... e nel caso possano resistere bene, cosa metto nella parte medio-alta?
microrasbora?Tanichthys albonubes? Dermogenys pusillus? <- mi sembra di ricordare che vivono bene solo col mangime secco integrato obbligatoriamente con il vivo giusto?
Otocinclus?
Ora ho riletto tutto, ho scritto un poema e mi dispiace molto. ho tentato di accorciare ma non ho potuto più di tanto.
Scusare e ringrazio in anticipo chi chiarirà i miei dubbi.
Antonio

Avatar utente
BollaPaciuli
Assistente Tecnico
Messaggi: 9871
Iscritto il: 17/04/16, 16:37

Re: Acquario a prova di...

Messaggio di BollaPaciuli » 07/03/2017, 12:51

Ciao,

Come litraggio partendo dalla base che hai dato saremo dai 40 ai 70litri lordi che è discreto visto il lato da 60cm ;)
► Mostra testo

con le japonica non hia problemi di aumento di popolazione, che con le red cherry avresti (o meglio chi avrà l'acquario in casa) .

Io quando pensavo ad un'allestimento simile volevo accompagnare con banco di Trigonostigma

Per l'illuminazione una volta individuata un'idea di progetto "ambientale" puoi passare nella sezione TECNICA del forum ove di daranno ottimi consigli!

L'akadama in base ai presupposti di gestione...temo non sia adatto.
AntonioAcampora ha scritto:Riccardia Chamedryfolia, a tentare di formare un pratino che limiti travolgimenti al fondo durante i cambi,
Se vorrai/vorrete seguire i principi AF (acquariofilia Facile) i cambi saranno superflui, ovvero molto rari e per risolvere situazioni fuori dalla nostra normale gestione della vasca.
Cambio d'acqua: necessario o superfluo?


-----------------------------

P.s. @AntonioAcampora ho letto che ci leggi da molto, ma non ho capito se hai già esperinza con acquari o no? :ymblushing:

nel caso...
:)) link ai link =)) delle letture consigliate
Ale ...tra Caronte :ymdevil: e San Pietro O:-)

Meglio rifiutati per come si è
che accettati essendo diversi da Se Stessi

#teamNoFilter
#teamNoCO2
#teamNoHeater

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 31146
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Acquario a prova di...

Messaggio di cicerchia80 » 07/03/2017, 13:36

La Riccardia senza CO2 non la consiglierei al mio peggior nemico :-?

Per il resto hai un acqua buona per fertilizzare :)
Bella dura e Tanychthys e red cherry li vedo bene;ma dopo che la flora si sarà ben sviluppata :)

Per il fondo....boh?Akadama?
Non parlavi di volerci perdere meno tempo possibile?

E poi metteresti un fondo che ti abbatte il pH,ti vincola ai test e mal collima i valori che fà raggiungere con i pesci sopra indicati

Lapillo? :D per il resto daccordo con chi mi ha anticipato
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
toniospritz
star3
Messaggi: 60
Iscritto il: 03/01/17, 23:18
Contatta:

Re: Acquario a prova di...

Messaggio di toniospritz » 07/03/2017, 14:35

Grazie @Bolla&paciuli per la tua risposta
hai ragione, non ho dato dettagli sulla mia esperienza.
la gestione del mio acquario è la seguente:
► Mostra testo
Per quanto riguarda gli acquari che mi hai proposto sono molto belli ma non fanno al caso per la presenza del coperchio che renderebbe difficoltosa anche nutrire gli inquilini. La nicchia infatti dovrebbe avere un'altezza di circa 50cm(stasera vado a prendere le misure esatte).

Per la fauna avevo letto la scheda delle trigonostigma, vedendo però che i valori del pH della rete si discostano molto da quelli della specie e per questo li avevo scartati.

L'akadama lo immaginavo che non andasse bene e il dubbio me lo hai finalmente tolto! :D

I red cherry li avevo considerati in quanto essendo le japonica in pratica trasparenti non le sarebbero state molto gradite all'occhio.

@cicerchia80 l'akadama era infatti un azzardo ma me lo avete tolto! :)
quindi secondo te tra i suddetti quale gruppo mi consiglieresti? hai esperienza di queste specie per indicarmi la o le più resistenti?
la riccardia era per dare diciamo una consistenza maggiore al fondo, e per dare qualcosa di più gustoso da grattare alle Caridina. dici che crescerebbe molto lentamente? cosa mi consiglieresti senza la CO2?
Grazie ancora per il vostro aiuto! Questo forum è prezioso!

Avatar utente
BollaPaciuli
Assistente Tecnico
Messaggi: 9871
Iscritto il: 17/04/16, 16:37

Re: Acquario a prova di...

Messaggio di BollaPaciuli » 07/03/2017, 15:15

AntonioAcampora ha scritto:cosa mi consiglieresti senza la CO2?
Io ho del muschio herect moss che sta venendo bene anche senza CO2 (ed anche illuminazione scarsa)
Ale ...tra Caronte :ymdevil: e San Pietro O:-)

Meglio rifiutati per come si è
che accettati essendo diversi da Se Stessi

#teamNoFilter
#teamNoCO2
#teamNoHeater

Avatar utente
toniospritz
star3
Messaggi: 60
Iscritto il: 03/01/17, 23:18
Contatta:

Re: Acquario a prova di...

Messaggio di toniospritz » 07/03/2017, 17:45

Leggendo ancora un pò di schede mi sarei orientato ad utilizzare solo il ceratophylllum e l'anubias così da non complicarmi ancor più la vita nella gestione di uno pseudo prato.
Adesso rimarebbe solo da decidere quale gruppo di pesci inserire in acquario. Idee tra quelle che vi ho scritto o altri tipi di inquilini abbastanza resistenti ed adatti a un pH intorno ai 7.5? *-:)

p.s. come si fa a menzionare?

Avatar utente
BollaPaciuli
Assistente Tecnico
Messaggi: 9871
Iscritto il: 17/04/16, 16:37

Re: Acquario a prova di...

Messaggio di BollaPaciuli » 07/03/2017, 18:05

AntonioAcampora ha scritto: p.s. come si fa a menzionare?
@nome utente

Se ok dopo che hai postato o in anteprima viene sottolineato

@Bolla&paciuli
Ale ...tra Caronte :ymdevil: e San Pietro O:-)

Meglio rifiutati per come si è
che accettati essendo diversi da Se Stessi

#teamNoFilter
#teamNoCO2
#teamNoHeater

Avatar utente
Paky
Moderatore Globale
Messaggi: 5930
Iscritto il: 06/09/14, 18:48

Re: Acquario a prova di...

Messaggio di Paky » 07/03/2017, 20:12

E un microsorum? O anche del Cryptocoryne??
Sul cerato sono un po' dubbioso: tocca potarlo spesso! Una galleggiante, come della Pistia, non sarebbe piu' semplice da gestire? Al tuo parente basterebbe togliere qualche piantina ogni tanto, senza nemmeno bagnarsi le mani! ;)
Questi utenti hanno ringraziato Paky per il messaggio:
toniospritz (12/03/2017, 12:36)
"Forse potrà suonare un po' pomposo, ma preferisco morire in piedi che vivere in ginocchio"
Charb

Avatar utente
toniospritz
star3
Messaggi: 60
Iscritto il: 03/01/17, 23:18
Contatta:

Re: Acquario a prova di...

Messaggio di toniospritz » 07/03/2017, 21:10

@Paky il ceratophyllum lo avevo scelto per la sua capacità di assorbire gli inquinanti e combattere le alghe La microsorum non l'avevo proprio trovata ed onestamente mi piace! Le Cryptocoryne non ricordo perché non le avevo scelte....
La Pistia è molto bella ma sarebbe sprecata in quanto coperta dalla cornice che "incassa" l' acquario al muro.

Avatar utente
BollaPaciuli
Assistente Tecnico
Messaggi: 9871
Iscritto il: 17/04/16, 16:37

Re: Acquario a prova di...

Messaggio di BollaPaciuli » 10/03/2017, 7:53

Quando hai novità aggiornaci...siamo curiosi (io di + :)) )
Ale ...tra Caronte :ymdevil: e San Pietro O:-)

Meglio rifiutati per come si è
che accettati essendo diversi da Se Stessi

#teamNoFilter
#teamNoCO2
#teamNoHeater

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti