Acquario... in ufficio!

Se hai tutto da imparare... benvenuto!

Moderatori: gem1978, roby70

Avatar utente
Paky
Moderatore Globale
Messaggi: 5924
Iscritto il: 06/09/14, 18:48

Re: Acquario... in ufficio!

Messaggio di Paky » 09/12/2014, 17:27

OK, un piccolo aggiornamento: il mio collega (che ha avuto diversi acquari) mi ha portato un po' di materiale "trovato in garage". Cosi' ho recuperato dei riscaldatori, e un paio di (vecchi) libri sui pesci d'acquario (cosi' studio!).

Mi sono letto l'articolo su come costruire un filtro interno (e diversi altri trovati in rete) e penso che proverò a farlo da me (anche se mi spaventa un po').

A presto
P.
"Forse potrà suonare un po' pomposo, ma preferisco morire in piedi che vivere in ginocchio"
Charb

Avatar utente
Jack of all trades
Ex-moderatore
Messaggi: 1196
Iscritto il: 18/05/14, 9:41

Re: Acquario... in ufficio!

Messaggio di Jack of all trades » 09/12/2014, 21:05

:-bd Come sempre noi siamo qui: sei hai qualche dubbio per il filtro, anche quello che ti sembra più stupido, mi raccomando non esitare a fare un salto in Bricolage! ;)

Avatar utente
Paky
Moderatore Globale
Messaggi: 5924
Iscritto il: 06/09/14, 18:48

Re: Acquario... in ufficio!

Messaggio di Paky » 15/12/2014, 12:25

Piccoli passi in avanti:

Stamattina ho riempito la vasca di acqua per controllare se ci sono perdite. Per adesso tutto OK.

Ho passato il weekend a racimolare il materiale per fare l'illuminazione... E' stato veramente estenuante!!! #-o :(( Non so da voi ma qui (abito in Francia, vicino Parigi) il materiale da bricolage e' carissimo... Sono stato in tre negozi, di cui un Leroy Merlin immenso, e non sono riuscito a trovare un foglio di alluminio o lamiera per fare una plafoniera. O meglio: ho trovato un foglio in alluminio 100x50cm alla modica cifra di 40 euro! $-)
Lastre di PVC sono praticamente introvabili e a prezzi folli. Di nera ne ho trovata solo 1 da 100x50 cm a 18 euro! :-o
Ho cercato una luce lunare... ho trovato quella della Osram dell'articolo "Luce lunare per acquario, automatica e supereconomica" a ben 9 euro e 95!!! X(
E a tutto questo ci aggiungo il tempo infinito passato in auto in coda nel traffico parigino... :-!!!

In conclusione, l'illuminazione sara' fatta con una struttura in legno, e per adesso senza luce lunare... Comunque l'ufficio non ha gli "scuri", quindi c'e' sempre un po' di luce che arriva dall'esterno (sono o non sono nella "ville lumiere"?). Piu' avanti cerchero' una soluzione adeguata. E per il filtro, lascio perdere il bricolage! Ne comprero' uno in negozio.

...non oso ancora pensare al sistema CO2, e a quanto mi possano chiedere per una damigiana, sempre che ne trovi una!!!

Passiamo alle domande.

1) Non voglio scatenare una guerra di religione, ma pensavo di prendere un filtro interno... Consigli?

2) Cosa uso per il fondo?

3) Qui accanto ho un bosco di querce e faggi. Pensavo di cercare qualche bel ramo da mettere in acquario....

A presto
P.
"Forse potrà suonare un po' pomposo, ma preferisco morire in piedi che vivere in ginocchio"
Charb

Avatar utente
Paky
Moderatore Globale
Messaggi: 5924
Iscritto il: 06/09/14, 18:48

Re: Acquario... in ufficio!

Messaggio di Paky » 15/12/2014, 18:08

Ho trovato i valori dell'acqua di rubinetto sul sito del comune:
  • pH: 7,6
  • Conduttivita': 515 µS/cm
  • Durezza: 23,1 gradi francesi (2,31 millimole/l)
  • titre alcalimétrique complet (TAC): 19,1 gradi francesi
  • Calcio: 89 mg/l
  • Magnesio: 3,65 mg/l
  • Sodio: 11,3 mg/l
  • Potassio: 2,6 mg/l
  • Bicarbonati: 233 mg/l
  • Solfati: 23,6 mg/l
  • Cloruri: 23,1 mg/l
  • Nitrati: 23.7 mg/l
  • Fluoruri: 0.08 mg/l
  • Ferro: 1 microg/l
  • Alluminio: 37 microg/l
  • Manganese: <0.1 microg/l
"Forse potrà suonare un po' pomposo, ma preferisco morire in piedi che vivere in ginocchio"
Charb

Avatar utente
WilliamWollace
Ex-moderatore
Messaggi: 2083
Iscritto il: 20/10/13, 4:09

Re: Acquario... in ufficio!

Messaggio di WilliamWollace » 15/12/2014, 19:29

Per i Poecilidi vanno bene! Non devi cambiare alcun parametro. :-bd

Il che in Italia è molto comune per chi allestisce per i Poecilidi.
Ash nazg durbatulûk, ash nazg gimbatul,
ash nazg thrakatulûk, agh burzum-ishi krimpatul.

Avatar utente
Jack of all trades
Ex-moderatore
Messaggi: 1196
Iscritto il: 18/05/14, 9:41

Re: Acquario... in ufficio!

Messaggio di Jack of all trades » 15/12/2014, 20:22

Paky ha scritto: ...non oso ancora pensare al sistema CO2, e a quanto mi possano chiedere per una damigiana, sempre che ne trovi una!!!
Della CO2 puoi anche fare a meno se non vuoi piante particolarmente esigenti, se metti piante lente sul fondo e una galleggiante per assorbire gli inquinanti vai tranquillo. E non hai neanche bisogno di chissà quale illuminazione.
Dal mio punto di vista è una soluzione molto semplice, ma al tempo stesso funzionale.
Passiamo alle domande.

1) Non voglio scatenare una guerra di religione, ma pensavo di prendere un filtro interno... Consigli?
Io finora ho provato solo il Bluwave 07 della Ferplast e tutto sommato mi trovo bene. Ma era incluso nell'acquario, acquistarlo separatamente costa quanto un Askoll pratiko 200 o un Tetra ex 800. Entrambi ottimi filtri esterni. Per avere altre info ti suggerisco ti aprire un topic in Tecnica dell'acquario, ci sarà un po' più di gente a consigliarti e a portare qualche esperienza in più ;)
2) Cosa uso per il fondo?
Dipende essenzialmente da che piante vuoi metterci. I Poecilidi non hanno esigenze particolari...
Il Manado è un ottimo fondo drenante, quindi consente alle piante che si nutrono prevalentemente dalle radici di assorbire ciò che si trova in acqua. Poi il colore marroncino dà molto più un senso di naturale. Infine, è sostanzialmente economico, soprattutto se fai il confronto con i fondi fertili o più blasonati. (Io faccio riferimento ai prezzi online, dove il Manado l'ho pagato circa 1 € al litro, in negozio costava il doppio)
Anche un ghiaino inerte comunque può andare, evita granulometria troppo grossa in ogni caso.
3) Qui accanto ho un bosco di querce e faggi. Pensavo di cercare qualche bel ramo da mettere in acquario....
Devono essere secchi, poi devi farli bollire per bene, magari anche più volte. Siccome coi Poecilidi è meglio stare a pH neutro meglio limitare il più possibile il loro effetto acidificante. Tieni comunque d'occhio che non inizino a marcire una volta tenuti in acquario.
Questi utenti hanno ringraziato Jack of all trades per il messaggio:
Paky (16/12/2014, 9:54)

Avatar utente
Paky
Moderatore Globale
Messaggi: 5924
Iscritto il: 06/09/14, 18:48

Re: Acquario... in ufficio!

Messaggio di Paky » 16/12/2014, 10:16

Della CO2 puoi anche fare a meno se non vuoi piante particolarmente esigenti, se metti piante lente sul fondo e una galleggiante per assorbire gli inquinanti vai tranquillo. E non hai neanche bisogno di chissà quale illuminazione.
OK. Allora per il CO2 rimandero'. Per l'illuminazione ho preso 6 CFL philips 6500K da 18W. Ho riempito la vasca per la prova della tenuta e mi sono reso conto che e' da 150 litri (c'e' un segno rosso di "livello massimo) e non 180 come pensavo. Le metto tutte o solo 5?
Devono essere secchi...
=)) un pezzo di legno secco in un bosco del nord della Francia a fine autunno?? ok, ok, i legni e le pietre (qui sembra tutta roccia calcarea) li prendo in negozio :D

Per il fondo, il mio collega mi ha portato del ghiaino, ma i grani mi sembrano effettivamente un po' grossi (circa 2 mm di diametro). Prendero' del Manado allora.

Grazie di nuovo a tutti per gli ottimi consigli, e a presto! :-h
"Forse potrà suonare un po' pomposo, ma preferisco morire in piedi che vivere in ginocchio"
Charb

Avatar utente
Stifen
Top User
Messaggi: 1534
Iscritto il: 02/12/13, 15:53

Re: Acquario... in ufficio!

Messaggio di Stifen » 16/12/2014, 10:35

Se vai nel bosco li di fianco cerca dei legni duri; ho visto che hai citato il faggio, ma quello si sfalda in fretta... se invece vai su legni di quercia o castagno si sfaldano molto meno (li usano a Venezia per fare gli ormeggi alle gondole e sono li da quanche tempo ;) ), ma come ti hanno detto sopra rilasciano tannini che ti abbassano il pH e coi poecilidi non è bene.

Si può ovviare facendoli spurgare bene in acqua bollente se hai una pentola grossa e il gas aggratis, ma se invece hai pazienza anche lasciarli per un mesetto e più in una bacinella d'acqua in casa va bene (conviventi permettendo...); te ne accorgi quando l'acqua non si colora più di giallo... i rami invece li infilo in una bottiglia che occupa meno posto o ogni tanto li giri...

Lo dico che non si sa mai: prima di inserire i legni togli la corteccia...

Per il resto jack ti ha detto tutto, non a caso fa il moderatore!!!
Quello che non c'è, non si rompe! - (Henry Ford)

Avatar utente
Jack of all trades
Ex-moderatore
Messaggi: 1196
Iscritto il: 18/05/14, 9:41

Re: Acquario... in ufficio!

Messaggio di Jack of all trades » 16/12/2014, 12:23

Sarò moderatore, ma il parere di più persone fa sempre bene ;)

Paky per secchi intendo che devono essere già staccati dagli alberi da un po', insomma di evitare legni ancora "verdi".

Per il fondo 2 mm di granulometria possono andare, intendevo di evitare granelli grossi circa mezzo cm e simili. Magari posta una foto con qualche granello insieme a una monetina da uno/due cent, per darci un'idea.

Infine per le rocce calcaree, in un acquario di Poecilidi non sono un problema! Si evitano in quelli amazzonici o asiatici, perché stando a pH acidi rilasciano carbonati facendo alzare il pH. Ma tu di questo non dovrai preoccuparti! Evita casomai quelle che presentano striature rosso/verdi perché contengono ferro o rame.

Non so se te lo hanno già linkato, ma abbiamo un articolo che fa al caso tuo: Allestimento di un acquario per Poecilidi

Avatar utente
Paky
Moderatore Globale
Messaggi: 5924
Iscritto il: 06/09/14, 18:48

Re: Acquario... in ufficio!

Messaggio di Paky » 16/12/2014, 13:28

Paky per secchi intendo che devono essere già staccati dagli alberi da un po', insomma di evitare legni ancora "verdi".
Questo cambia tutto! :D Mi ridai speranza! :D Dover andare in un negozio per prendere un pezzo di legno quando si ha accanto un enorme bosco, mi deprime un po'....

Scusami, Jake, non volevo essere scortese, ma come puoi ben immaginare qui il clima e' ben piu' piovoso della mia terra d'origine (la Calabria) e il pensiero di cercare del legno asciutto mi faceva troppo ridere! ;)

Purtroppo mi e' impossibile bollire del legno qui in ufficio, e a casa non ho una pentola grande abbastanza. Ma dovrei riuscire a trovare un recipiente sufficientemente per tenerlo in acqua a lungo.
Infine per le rocce calcaree, in un acquario di Poecilidi non sono un problema!
Troppe buone notizie in un solo giorno! :D
"Forse potrà suonare un po' pomposo, ma preferisco morire in piedi che vivere in ginocchio"
Charb

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti