Cambio d'acqua necessario o no?

Se hai tutto da imparare... benvenuto!

Moderatori: gem1978, roby70

Rispondi
Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50
Profilo Completo

Cambio d'acqua necessario o no?

  • Cita

Messaggio di alessio0504 » 21/04/2016, 23:07

Non so quale possa essere la sezione più adeguata. Si abbracciano vari argomenti. Se credete spostate voi! ;)
Riassuntino:
In vasca ho Microsorum, Myriophyllum, Echinodorus Magdalenensis ed Echinodorus Tenellum.
La Bacopa a galla per farla riprendere e poca egeria appena "ricavata" da alcuni steli di Cuttlebone.
Quindi la maggior parte delle piante preferirebbe valori puramente amazzonici, che ancora non ho.
Ho avuto le volvox. Ho fatto un periodo di buio di 13-14 giorni da cui le piante sono uscite stremate. Ora ho rifertilizzato, il fotoperiodo è sempre a 4 ore. Le piante si sono riprese e sembrano crescere, anche se non a ritmi assurdi a causa del fotoperiodo corto.
image.jpeg
Dopo il trambusto sono riapparse diatomee, qualche alghetta sui vetri e alcune alghe verdi (pochissima roba) sui tronchi e su Microsorum e Bacopa.
image.jpeg
image.jpeg
Immagino per la carenza di allelochimici nell'acqua!

Erogo CO2 con bombola e sistema venturi. Sono a 29 bolle al minuto, e ogni tanto parte una bollicina in vasca. Segno che sono al limite e se aumentassi la CO2 non si scioglierebbe.

KH 7 - GH 11 - pH 7,1
Sto allestendo un amazzonico quindi l'idea è di portarmi intorno a KH 3 - GH 6 - pH 6,5.

Non ho ancora inserito pesci.

A questo scopo voglio fare dei cambi con acqua d'osmosi.
Secondo voi è meglio inserire i pesci e fare cambi piccoli che portino gradualmente ai valori amazzonici, o è meglio fare un cambio del 50% subito con la vasca ancora "da formarsi", prima di iniziare a inserire i pesci, e non pensarci più?
La mia paura è che col cambio del 50% le alghe prendano spazio, altrimenti l'avrei già fatto oggi perché mi sembrerebbe la cosa migliore....

Aiuto!!!
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
For
Moderatore Globale
Messaggi: 4138
Iscritto il: 06/02/16, 1:44
Profilo Completo

Re: Cambio sì o no?

  • Cita

Messaggio di For » 21/04/2016, 23:43

Boh, e io chennesò =))
No t'ho fatto "un scherzo", volevo solo dire che il venturi scioglie poco perché non si sono ancora formate le alghe nei tubi. Arriverà alla sua efficienza solo tra un po'. E per aumentarla ancora di più gli puoi inserire una fascetta da elettricista sagomata a spirale, tipo molla, dopo ogni raccordo.
Ma non penso/spero che non dovrai dare più bolle di così...
E dopo questo prezioso contributo...
► Mostra testo
Da piccolo avevo un acquario, ma nonostante cambiassi l'acqua tutti i giorni i criceti continuavano a morire 8-|

Avatar utente
@Kurt1897
star3
Messaggi: 978
Iscritto il: 08/02/16, 17:54
Profilo Completo

Re: Cambio sì o no?

  • Cita

Messaggio di @Kurt1897 » 21/04/2016, 23:59

Ma dopo il ciclo di uv non dovresti aspettare una nuova maturazione ? Sbaglio o azzera e ammazza tutta la flora batterica ?

Questo spiega le diatomee anche.

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50
Profilo Completo

Re: Cambio sì o no?

  • Cita

Messaggio di alessio0504 » 22/04/2016, 0:05

La lampada non è collegata al filtro esterno. Quindi i batteri del filtro sono immacolati.
Qualcosa in vasca può essere andato perso forse, ma non penso proprio di vedere un picco di nitriti....!
Il discorso è per le alghe e per gli allelochimici in acqua!!!


Almeno penso. Ricordo che non sono esperto e vado a logica, non per esperienza personale!!! :))
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
Luca.s
Moderatore Globale
Messaggi: 10653
Iscritto il: 30/03/15, 0:47
Profilo Completo
Contatta:

Re: Cambio sì o no?

  • Cita

Messaggio di Luca.s » 22/04/2016, 7:13

Però le diatomee non mi convincono. Ci sono solo in presenza di silicati. Una volta consumati quelli, non spuntano più :-?

Inoltre, ricordo che Rox consigliò (a te forse?) di arrivare a valori amazzonici con già i pesci dentro.
Acquariofilia facile

http://goo.gl/81SHJb

Avatar utente
FedericoF
Ex-moderatore
Messaggi: 10820
Iscritto il: 29/03/16, 21:14
Profilo Completo
Contatta:

Re: Cambio sì o no?

  • Cita

Messaggio di FedericoF » 22/04/2016, 7:18

Comunque la flora batterica non c'è solo sul filtro. Quindi buona parte è andata, per quello hai alghe.
Anche secondo me dovresti portare la vasca a valori amazzonici con i pesci dentro, considera che quando li prendi in negozio vivono a valori normali, ben distanti dai loro valori in natura.
La perfezione è una strada, non un punto d'arrivo.
cit.

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50
Profilo Completo

Re: Cambio sì o no?

  • Cita

Messaggio di alessio0504 » 22/04/2016, 12:52

Certo certo che i batteri non stanno Asolo nel filtro lo so!
Il discorso diatomee non te lo so dire. Le ho avute e sono sparite all'inizio. Poi ho cambiato l'acqua con quella in bottiglia. Magari li ho introdotti nuovamente e le piante messe male, insieme ai pochi batteri in vasca, non hanno fatto nulla per contrastarle. :-??

Allora aspetto che la situazione si stabilizzi. E intendo dire: scomparsa delle diatomee e spengo la lampada UV. Poi dopo una settimana inizio coi pesci, per poi abbassarmi a suon di piccoli cambi da 10/15 litri a settimana? Può andare secondo voi?
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 29539
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Profilo Completo
Contatta:

Re: Cambio sì o no?

  • Cita

Messaggio di cicerchia80 » 22/04/2016, 13:29

Mi ricordi i pesci :-?

Io capisco perfettamente la tua situazione,nel tuo caso l'acquario è un'attrattiva
Gli P. scalare sò che reggono un grande range di valori fino ad arrivare a pH 7.5,però per via del carico organico non li inserirei per primi....
I Cory molto meno elastici sicuramente...non sò i caracidi che andrai ad inserire :-??

Se fossi nella tua situazione vedrei quale posso inserire subito e poi abbassarmi gradualmente....piuttosto che ricominciare a far a pugni con le alghe :-??

Ma sottoscrivo....è un mio pensiero
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50
Profilo Completo

Re: Cambio sì o no?

  • Cita

Messaggio di alessio0504 » 22/04/2016, 13:45

La mia situazione è questa. Ho parlato di pesci da fondo anche con SaxMax. (Il quale tra l'altro questo grosso cambio lo farebbe. La sua argomentazione in merito, piuttosto plausibile, è che i pesci in negozio (a valori alti) ci stanno poco tempo, e comunque la loro natura è a valori bassi, quindi non potrebbe che giovargli trovare la vasca già ai valori "giusti"...anche se di alghe con lui non ho parlato).
Sono giunto alla conclusione che i Corydoras visto che la vasca è in vista e al pubblico sono la soluzione migliore.
Le alternative sono: Paleatus se li metto "subito" (più resistenti a valori alti ma meno appariscenti) o Adolfoi se prima abbasso le durezze e poi metto i pesci (richiedono valori più amazzoni ma son più colorati e nell'ingresso di un ristorante ci starebbe meglio secondo me).

Considerando che metterò gli P. Scalare come Caracidi ho intenzione di prendere gli Hyphessobrycon Erythrostigma, che non sono troppo affusolati.

L'idea sarebbe mettere 10-15 Cory, poi 25-30 Hyphessobrycon, e in ultima battuta, credo 5, gli P. Scalare.

Il problema sorge perché i pesci più "adattabili" li metto alla fine e non il contrario...

Per questo non so decidermi. Anche se la tentazione al cambio "drastico" (ma definitivo!) è tanta.
Solo che non voglio far cazzate.
Oltre a poter mettere i Cory che preferisco non avrei lo sbattimento di dover fare un sacco di piccoli cambi e spesso... Ma queste alghe? :-??

Insomma un so se dopo andare alla Coop e comprare 30 taniche di demineralizzata o se starmene con le mani in tasca! @-)
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 29539
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Profilo Completo
Contatta:

Re: Cambio sì o no?

  • Cita

Messaggio di cicerchia80 » 22/04/2016, 13:55

Range pH: 6.6-7.8 - Wild-caught specimens should be kept within the range of 5.6 to 7.2.
Hardness Range: 3 - 12 dGH
Metti prima loro e poi fai dei cambi calendarizzati per abbassarti i valori ;)
Parlo dei Tetra

Almeno metti i pesci che ti piacciono
Questi utenti hanno ringraziato cicerchia80 per il messaggio:
alessio0504 (22/04/2016, 14:03)
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: BUBUS, gem1978, gigi8790, Google Adsense [Bot], panajaquel e 9 ospiti