Il mio primo acquario....LED!?

Se hai tutto da imparare... benvenuto!

Moderatori: gem1978, roby70

Rispondi
Avatar utente
goaldrake
star3
Messaggi: 125
Iscritto il: 03/09/17, 18:25

Il mio primo acquaio....LED!?

Messaggio di goaldrake » 05/09/2017, 18:33

roby70 ha scritto:
goaldrake ha scritto: la taglio 50 e 50, con rabbocchi di sola osmotica, è divertente?
Partendo da GH 30 e tagliandola al 50% dovresti arrivare a GH 15 :-? Con I test ti risulta GH 10 quindi pensavo che la tagliassi molto di più. E comunque è un'acqua tra le più dure che ho visto.
Tu mi hai detto di postare i dati delle analisi dell'acqua, ed ho presi quelli rilevati un mese fa dal sito del comune. Non so quanto precisi siano, dai test io mi trovo una durezza intorno ai 10, cosi come taglio e rabbocco. Se poi nella mia zona in particolare ha una durezza diversa, questo non lo so. e francamente facendo io i test do poca importanza a cio che è scritto sui documenti comunali.
Un bel viso è pericoloso, una bella mente può essere devastante...!

Avatar utente
Palma
star3
Messaggi: 70
Iscritto il: 23/05/17, 9:56

Il mio primo acquaio....LED!?

Messaggio di Palma » 06/09/2017, 9:07

ul
goaldrake ha scritto:
Owl_Fish ha scritto: @goaldrake se vuoi circa 60l dovrai prendere il primo70 perché devi considerare che un 15% del litraggio lordo va perso in fondo ed arredi.


Posted with AF APP
Si, pero' io non amo gli acquari alti, e il 70 si differenzia dal 60 per l'altezza, fosse stato più largo non avrei avuto dubbi. L'altezza allontana la luce dal fondo, e per le piante non credo sia una buona cosa, specie nell'incognita LED...;)

@Palma: complimenti per il tuo primo70, mi piace molto, posso chiederti quanti kg di fondo ti sono serviti? Grazie! :D
Premessa...
Scusate che non ho ancora capito la funzione quote. 😣
Rispondo ai kg. Io ho usato 1 sacco e 3/4 da 15 kg ciascuno. Però ho fatto un fondo mooolto alto di 8 cm circa, anche più in alcuni punti.


Posted with AF APP
Questi utenti hanno ringraziato Palma per il messaggio:
goaldrake (06/09/2017, 9:20)
Amo è la parola più pericolosa per il pesce e per l'uomo!”
GROUCHO MARX

Avatar utente
BollaPaciuli
Assistente Tecnico
Messaggi: 9379
Iscritto il: 17/04/16, 16:37

Il mio primo acquaio....LED!?

Messaggio di BollaPaciuli » 06/09/2017, 9:14

Palma ha scritto: Scusate che non ho ancora capito la funzione quote.
Te la cavi bene.

Cmq se vuoi prendere solo una parte la evidenzi e poi premi il tasto quote (").

O nel dubbio prima di inviare, quando hai dubbi, fai anteprima e se non ti torna quel che esce tipicamente manca un [/quote] o [ quote] (lo spazio dopo la quadra non ci va...ma se faccio giusto non leggi il testo ora...)
Ale ...tra Caronte :ymdevil: e San Pietro O:-)

#teamNoFilter
#teamNoCO2
#teamNoHeater

Avatar utente
goaldrake
star3
Messaggi: 125
Iscritto il: 03/09/17, 18:25

Il mio primo acquaio....LED!?

Messaggio di goaldrake » 06/09/2017, 10:16

La scelta della vasca sta sempre più ricadendo sul primo LED 60, con l'aggiunta di una ulteriore lampada da 60 LED per avere una luce piu' consistente.
Ora il fondo: Nel mio primo acquario piccolo ho sempre usato sabbia con i suoi pro e contro.
Quella di colore chiaro tende ad annerirsi non appena il filtro va in sofferenza e arrivano un pò di alghe( con la luce un pò forte della lampada a risparmio energetico ci può stare). poi è inevitabile che coi rabbocchi continui si sposta sabbia che finisce nel filtro. Nulla di grave, ma succede.

Di favorevole la sabbia ha il permettere un ottimo radicamento delle radici e l'immissione delle sfere "fertilizzanti" in prossimità di gruppi di piante, che danno buonissimi risultati per chi non ha fondi fertili.

Ora il mio orientamento è su un fondo nero( voglio giocare col contrasto delle piante e dei guppy) pero' non sabbioso a granulomentria di circa 2-3 mm, in modo da non perdere il buon radicamento delle radici, ma non avere il fastidio della sabbia.

Conviene mettere cosa? Un fondo tipo black soil che è gia fertilizzato( ma di fatto quanto dura questa suà fertilità????) oppure un ghiaietto ceramizzato sempre 2-3mm con l'inserimento di sfere e fertilizzante liquido settimanale? Voi che dite?
Considerare che per un primo60 ci vorrebbero almeno 10 kg, quindi spesa non indifferente se comprassi un fondo fertile tipo black soil. :-?
Un bel viso è pericoloso, una bella mente può essere devastante...!

Avatar utente
roby70
Moderatore Globale
Messaggi: 14942
Iscritto il: 06/01/16, 18:56

Il mio primo acquaio....LED!?

Messaggio di roby70 » 06/09/2017, 14:30

goaldrake ha scritto: Conviene mettere cosa? Un fondo tipo black soil che è gia fertilizzato( ma di fatto quanto dura questa suà fertilità????) oppure un ghiaietto ceramizzato sempre 2-3mm con l'inserimento di sfere e fertilizzante liquido settimanale? Voi che dite?
Secondo me ti basta un fondo inerte e poi sotto le piante che ne necessitano si mette qualche stick. Poi ovviamente dipende anche da che piante vuoi mettere.
Ad esempio per spendere poco... sabbia quarzifera - fondo economico per acquario
goaldrake ha scritto: Tu mi hai detto di postare i dati delle analisi dell'acqua, ed ho presi quelli rilevati un mese fa dal sito del comune. Non so quanto precisi siano, dai test io mi trovo una durezza intorno ai 10, cosi come taglio e rabbocco. Se poi nella mia zona in particolare ha una durezza diversa, questo non lo so. e francamente facendo io i test do poca importanza a cio che è scritto sui documenti comunali.
Dato che gestisci un acquario da alcuni anni queste cose le sai già ma le scrivo per chi leggerà il topic e deve imparare. Le analisi pubblicate dell'acqua di rete sono fatte da società specializzate che usano laboratory e strumenti costosi; I nostri test sono poco più che giocattoli ed a volte ad esempio usando le striscette è difficile leggere correttamente I valori. Ovviamente vanno bene per I nostri scopi ma in caso di una differenza evidente tra le analisi di rete e quelle del test mi porrei almeno il dubbio della sua attendibilità.
Per togliermi il pensiero io testerei l'acqua di rete e/o un'acqua minerale che ha la composizione riportata in etichetta in modo da verificare I valori ed essere un pò più sicuro.
Con l'esperienza poi uno I test quasi non li fa ma all'inizio aiutano a capire un pò meglio cosa sta succedendo.
Questi utenti hanno ringraziato roby70 per il messaggio:
goaldrake (06/09/2017, 15:09)
"Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido"
(Albert Einstein)

Avatar utente
goaldrake
star3
Messaggi: 125
Iscritto il: 03/09/17, 18:25

Il mio primo acquaio....LED!?

Messaggio di goaldrake » 06/09/2017, 15:31

roby70 ha scritto:
goaldrake ha scritto: Conviene mettere cosa? Un fondo tipo black soil che è gia fertilizzato( ma di fatto quanto dura questa suà fertilità????) oppure un ghiaietto ceramizzato sempre 2-3mm con l'inserimento di sfere e fertilizzante liquido settimanale? Voi che dite?
Secondo me ti basta un fondo inerte e poi sotto le piante che ne necessitano si mette qualche stick. Poi ovviamente dipende anche da che piante vuoi mettere.
Ad esempio per spendere poco... sabbia quarzifera - fondo economico per acquario
goaldrake ha scritto: Tu mi hai detto di postare i dati delle analisi dell'acqua, ed ho presi quelli rilevati un mese fa dal sito del comune. Non so quanto precisi siano, dai test io mi trovo una durezza intorno ai 10, cosi come taglio e rabbocco. Se poi nella mia zona in particolare ha una durezza diversa, questo non lo so. e francamente facendo io i test do poca importanza a cio che è scritto sui documenti comunali.
Dato che gestisci un acquario da alcuni anni queste cose le sai già ma le scrivo per chi leggerà il topic e deve imparare. Le analisi pubblicate dell'acqua di rete sono fatte da società specializzate che usano laboratory e strumenti costosi; I nostri test sono poco più che giocattoli ed a volte ad esempio usando le striscette è difficile leggere correttamente I valori. Ovviamente vanno bene per I nostri scopi ma in caso di una differenza evidente tra le analisi di rete e quelle del test mi porrei almeno il dubbio della sua attendibilità.
Per togliermi il pensiero io testerei l'acqua di rete e/o un'acqua minerale che ha la composizione riportata in etichetta in modo da verificare I valori ed essere un pò più sicuro.
Con l'esperienza poi uno I test quasi non li fa ma all'inizio aiutano a capire un pò meglio cosa sta succedendo.
Dovrei andare in negozi di materiale edile quindi? L'idea di averne tanta a buon prezzo non mi dispiace. :)

Ho capito cosa intendi per l'acqua, ma, al contrario di cosa si possa pensare, io mi fido più dei miei test che di quelli pubblicati. Anche perché dubito fortemente che l'acqua che sgorga dai nostri rubinetti( che sia piu' dura in alcune zone di Italia, o meno dura in altre) abbia sempre le stesse caratteristiche "macro". Le pagine che ho postato erano risultati di rilievi fatti nella zona del mio paese in cui vivo, c'erano risultati in altre zone diversi da quelli che ho pubblicato. Hanno fatto piu' rilievi, e i risultati spesso variavano di non poco, quindi, ho l'acquedotto viene alimentato da varie fonti, o le analisi sono fatte non professionalmente o incidono altri fattori che ignoro.
Io pensavo tu volessi capire e analizzare l'eventuale presenza di metalli o inquinanti per l'acquario, per questo li ho cercati, fosse stato per la durezza soltanto, te li avrei scritti subito io. ;)
Un bel viso è pericoloso, una bella mente può essere devastante...!

Avatar utente
roby70
Moderatore Globale
Messaggi: 14942
Iscritto il: 06/01/16, 18:56

Il mio primo acquaio....LED!?

Messaggio di roby70 » 06/09/2017, 16:27

È difficile che ci siano cose particolari in acqua a meno di casi particolari; di solito è utile vedere anche il sodio .
Per le durezze facevamo prima come hai detto tu :))
"Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido"
(Albert Einstein)

Avatar utente
goaldrake
star3
Messaggi: 125
Iscritto il: 03/09/17, 18:25

Il mio primo acquaio....LED!?

Messaggio di goaldrake » 07/09/2017, 10:25

roby70 ha scritto: È difficile che ci siano cose particolari in acqua a meno di casi particolari; di solito è utile vedere anche il sodio .
Per le durezze facevamo prima come hai detto tu :))
eh appunto...:D
senti ma per la sabbia quarzifera devo stare attento a qualche particolare? ho letto che potrebbero essere presenti silicati, oppure chiedere sabbia quarzifera basta e avanza per avere un prodotto innocuo per l'acquario?
Un bel viso è pericoloso, una bella mente può essere devastante...!

Avatar utente
roby70
Moderatore Globale
Messaggi: 14942
Iscritto il: 06/01/16, 18:56

Il mio primo acquaio....LED!?

Messaggio di roby70 » 07/09/2017, 10:29

goaldrake ha scritto: ho letto che potrebbero essere presenti silicati, oppure chiedere sabbia quarzifera basta e avanza per avere un prodotto innocuo per l'acquario?
A volte effettivamente li contengono quindi se non si è sicuri prima di usarla è meglio testarla con acido muriatico o viakal per vedere se frigge; se lo fa è calcarea e quindi ti alzerebbe le durezze in vasca.
"Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido"
(Albert Einstein)

Avatar utente
goaldrake
star3
Messaggi: 125
Iscritto il: 03/09/17, 18:25

Il mio primo acquaio....LED!?

Messaggio di goaldrake » 07/09/2017, 10:49

roby70 ha scritto:
goaldrake ha scritto: ho letto che potrebbero essere presenti silicati, oppure chiedere sabbia quarzifera basta e avanza per avere un prodotto innocuo per l'acquario?
A volte effettivamente li contengono quindi se non si è sicuri prima di usarla è meglio testarla con acido muriatico o viakal per vedere se frigge; se lo fa è calcarea e quindi ti alzerebbe le durezze in vasca.
Eh, pero' dico, c'è scritto sulla confezione sta cosa? perché se poi la compro e mi "frigge", alla fine che faccio? Non la uso?
Un bel viso è pericoloso, una bella mente può essere devastante...!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google Adsense [Bot] e 11 ospiti