il mio primo acquario marino.. adriatico senza tecnica?

Se hai tutto da imparare... benvenuto!

Moderatori: gem1978, roby70

Matteorall
Top User
Messaggi: 1474
Iscritto il: 22/01/15, 20:32
Contatta:

Re: il mio primo acquario marino.. adriatico senza tecnica?

Messaggio di Matteorall » 20/01/2016, 20:23

Nel mio post di prima trovi:
puoi adottare il berlinese ovvero tante rocce vive e niente fondo
Il classico sistema per marini di barriera

oppure
variabili rocce e fondo da 10 o 15 cm cioè DSB.
Meno diffuso nel m barriera ma molto più nel med.

Avatar utente
Shadow
Ex-moderatore
Messaggi: 8804
Iscritto il: 19/10/13, 13:08

Re: il mio primo acquario marino.. adriatico senza tecnica?

Messaggio di Shadow » 20/01/2016, 20:44

Matteorall ha scritto:Nel mio post di prima trovi:
perdona se rifaccio certe domande ma credo sarei meno in difficoltà a coltivare cavoli =)) neofita è dire poco, fatico a capire di che parli.. Tipo che ruolo svolgono le rocce? insediamento batterico? Sono strettamente fondamentali?

Sono tutto orecchi, è possibilie spendere una cagata avendo il mare a due passi? Come mi consigli di iniziare?
Bisogna accettare le critiche perchè sono il miglior modo di imparare

"Ji-Ta-Kyo-Ei" [Noi e gli altri insieme per progredire, Jigoro Kano]

Matteorall
Top User
Messaggi: 1474
Iscritto il: 22/01/15, 20:32
Contatta:

Re: il mio primo acquario marino.. adriatico senza tecnica?

Messaggio di Matteorall » 20/01/2016, 21:29

Nel marino tutto è affidato all'azione nitrificante e denitrificante dei batteri... quindi ci si inventano tutti i modi per sfruttare la loro capacità in modo completo: non serve produrre il nitrato, bisogna anche eliminarlo. Questo nel barriera, dove le concentrazioni di azoto sono meno tollerate, mentre nel med e sopratutto nelle pozze è meno problematico.
Le rocce porose sono insediamento dei batteri e microorganismi bentonici molto importanti. Gli stessi vivono anche nel fondo. Il fondo poco spesso funge da nitrificante perchè vi vivono solo batteri aerobi ---> non va bene. Nei fondi spessi la parte alta è nitrificante e la parte bassa denitrifcante ---> ottimo.
Se hai il mare vicino, prendi tanta sabbia per formare uno strato sui 10 cm e poi l'acqua. Aspetti alcune settimane che si stabilizza, aeratore sempre a palla, e dopo inserisci i gamberetti/granchi/paguri/pomodi che vuoi.

Avatar utente
Shadow
Ex-moderatore
Messaggi: 8804
Iscritto il: 19/10/13, 13:08

Re: il mio primo acquario marino.. adriatico senza tecnica?

Messaggio di Shadow » 20/01/2016, 22:19

Quindi fondo spesso.. Per le rocce come posso arrangiarmi? Dici che mi tocca prendere qualche roccia viva? Non c'è nessunissimo modo?
Bisogna accettare le critiche perchè sono il miglior modo di imparare

"Ji-Ta-Kyo-Ei" [Noi e gli altri insieme per progredire, Jigoro Kano]

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 30504
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: il mio primo acquario marino.. adriatico senza tecnica?

Messaggio di cicerchia80 » 20/01/2016, 22:46

:ymdevil: Shadow......per la fauna ti posso consigliare io un pesce....
Per lo più è dell'alto adriatico
Si chiama Platichthys flesus italicus
Nome comune Passera

Ti allego una foto
► Mostra testo
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
Shadow
Ex-moderatore
Messaggi: 8804
Iscritto il: 19/10/13, 13:08

Re: il mio primo acquario marino.. adriatico senza tecnica?

Messaggio di Shadow » 20/01/2016, 23:01

Sai cosa ne penso Cice? :D
► Mostra testo
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Bisogna accettare le critiche perchè sono il miglior modo di imparare

"Ji-Ta-Kyo-Ei" [Noi e gli altri insieme per progredire, Jigoro Kano]

Matteorall
Top User
Messaggi: 1474
Iscritto il: 22/01/15, 20:32
Contatta:

Re: il mio primo acquario marino.. adriatico senza tecnica?

Messaggio di Matteorall » 21/01/2016, 6:54

Se hai il fondo, il grosso del lavoro lo fa lui e le rocce diventano meno fondamentali.

Avatar utente
Shadow
Ex-moderatore
Messaggi: 8804
Iscritto il: 19/10/13, 13:08

Re: il mio primo acquario marino.. adriatico senza tecnica?

Messaggio di Shadow » 21/01/2016, 10:50

Ciò che tipo di invertebrati mi consentirebbe di raccogliere? Non so al mare posso pescare a mano senza fatica poche cose..
Vongole e bilavi simili
Lumache più o meno grandi
Paguri
Cozze e ostriche
Granchi
Scampi
Gamberi
Oltre alle varie alghe

Che ne pensi? Rocce comunque ne posso raccogliere che diano riparo o che siano da base per eventuali alghe o piccoli invertebrati..

L'acqua presa dal mare va trattata in qualche modo? Ossia visto che salvo magari delle rocce vive sarà tutto di raccolta ok ma non é inquinata? Posso pulirla o lascio perdere?
Bisogna accettare le critiche perchè sono il miglior modo di imparare

"Ji-Ta-Kyo-Ei" [Noi e gli altri insieme per progredire, Jigoro Kano]

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17413
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Re: il mio primo acquario marino.. adriatico senza tecnica?

Messaggio di cuttlebone » 21/01/2016, 13:16

Shadow ha scritto:Ragazzi ho un 60 litri e una scimmia enorme di andare a Pinarella a rubare un po' di sabbia e acqua e farci un Adriatico.. ma di marini non so nulla.
Ho provato a cercare un po' in rete perchè è da molto che ci penso ma se seguissi quello che leggo con gli stessi soldi mi prendo la macchina nuova =))

Veniamo alle "esigenze"
-60 litri
-Senza filtro pompe o altre diavolerie se non strettamente necessario per ossigenare l'acqua
-temperature non costanti.. mi piacerebbe non inserire riscaldatori o altro e la vasca staà in garage quindi soggetta a stagionalità
-luce preferire lasciare una ciofeca di neon da pochi watt.. tanto che alghe mai ci saranno
- per la fauna non penso di allevare pesci.. mi volevo limitare a invertebrati a mio avviso più robusti ed idonei ad abitare vasche così piccole

Consigli? :ympray:
@Gianni86,ecco chi era ad aver fatto qualcosa del genere...
Speriamo intervenga :D altrimenti...
vedi qui

Avatar utente
Gianni86
Ex-moderatore
Messaggi: 405
Iscritto il: 21/10/13, 19:24

Re: il mio primo acquario marino.. adriatico senza tecnica?

Messaggio di Gianni86 » 21/01/2016, 18:10

Eccomi ragazzi... scusate il ritardo.

Allora.. da dove inizio?!?!? ok dal tuo 1° post

Abbiamo un 60 litri, escludiamo già a priori allevare dei pesci da mezz'acqua.
Possiamo però allevare con ottimi risultati pesci da fondo, crostacei e invertebrati.

Nello specifico:
- Bavose (facilissime da reperire nelle pozzo scogliose dopo una bella mareggiata)
- Granchi di tutti i tipi forme e misure (però attenzione sono delle vere teste calde, prepotenti e territoriali con chiunque)
- Gamberetti (li trovi nelle stesse pozze delle bavose)
- Anemoni e Pomodori di mare (Anemonia sulcata e Actinia equina).

L'Anemonia sulcata va cercata sul fondo (dovresti immergerti) e i tentacoli pizzicano (nulla di impossibile) mentre Actinia equina la trovi durante la bassa marea attaccata agli scogli affioranti. Per entrambe basta un legnetto (tipo quello dei gelati) per "scollarle" piano piano dalla roccia.

Chiusa la parentesi allevamento (che sarebbe utile trattare alla fine) per lo start ti dico:

1) prendi un secchio di sabbia costiera:
- La sabbia deve essere presa dal mare, non dalla riva.... quindi deve essere sabbia immersa. Allontanati qualche metro dalla costa e raccogli quella che si trova da 1m a 1.5m di fondo.

2) Pietre vive
- le pietre vive (ricche di flora batterica) le riconosci perchè sono "leggere" e forate. Sono pietre secolari, ricche escrescenze e strutture calcaree. All'interno ci trovi vita.... infatti sono ricche di piccoli crostacei.
E' ovvio che per trovarle devi immergerti, profondità da 2 a 5 metri, nulla di impossibile, basta essere del mestiere (sub).

per capire:

Queste pietre sono "morte":
Immagine

Queste sono vive:
Immagine

3) Filtro
- questo punto va di pari passo col 2° punto, infatti è vero che non inserirai pesci, e vero che forse inserirai delle pietre vive, ma è anche vero che il carico organico c'è anche se non si vede.
Quindi NON userai skimmer, non userai atomizzatori, ma un filtro meccanico/chimico da 20€ devi metterlo. Inoltre il mare "si muove", l'acqua deve essere smossa, meglio se crei un sistema maree come ho fatto io nel mio.

Il metodo Berlinese (non è, e non sarà MAI il tuo caso) presuppone una proporzione di 2kg/10L di pietra viva in acquario. Poi, Zero sabbia ti dice nulla?!? Zone anossiche ecc. ecc. ci siamo capiti... x_x

Lasciamo perdere.

4) Illuminazione
Indifferente, solo ed esclusivamente estetica. I Celenterati su citati (Actinia equina e Anemonia sulcata) sono esseri viventi. Decidono loro dove mettersi, e la luce di solito non è loro alleata.

5) Alghe
- Il sogno di ogni amante del Marino, averle è un privilegio.

Ora il post credo sia anche troppo lungo, quindi mi fermo, per integrare successivamente... comunque dai un'occhiata qui e fammi sapere: Biotopo Marino Mediterraneo.


*-:) *-:) *-:) *-:) *-:)
Dimenticavo, lascia perdere: Cozze, vongole e cose simili.... amano insabbiarsi e sparire, fin qui tutto ok. Il problema è quando passano a miglior vita, ti accorgi del misfatto quando avrai tutti i valori schizzati alle stelle, quindi evitale.
Questi utenti hanno ringraziato Gianni86 per il messaggio (totale 3):
Shadow (21/01/2016, 18:15) • ocram (22/01/2016, 15:08) • Rob75 (03/02/2016, 0:58)
ImmagineMeglio una domanda Stupida, che un'errore da Stupidi. - Gianni86Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot], GrimAngus e 9 ospiti