Loricaridi, storie, esperienze foto

Corydoras, Pangio, Ancistrus, ecc...

Moderatori: Gioele, Matias

Rispondi
Avatar utente
emanuele14
PRO Pesci da Fondo
Messaggi: 1121
Iscritto il: 26/03/22, 9:48

Loricaridi, storie, esperienze foto

Messaggio di emanuele14 » 14/03/2023, 13:28

Adesso che ho sia Hemiancistrus L200 che L128 provo a fare un attimo di chiarezza(per quanto sia possibile).

Partiamo dalla conclusione, ovvero che in realtà al 99,9% sono la stessa specie, con variazioni cromatiche differenti, anzi per complicare ancora di più, anche L476 è sempre Hemiancistrus subviridis. Ne è convinto un ricercatore che sta studiando questi pesci.

A quanto pare la specie è diffusa largamente nel bacino del Rio Orinoco e nei vari affluenti; la differenza di colorazione determina la zona di provenienza.

gli esemplari verdi(L200) provengono da acque chiare a monte, con pH solitamente intorno alle neutralità se non più alto

Gli esemplari blu-marroni (L128) provengono da acque nere con pH e durezza molto basse.

Gli esemplari neri (L476) da acque nere con valori estremi, stessi valori e anche stesse zone degli P. altum, anche se probabilmente in biotopi diversi

Insomma più sono scuri, più provengono da acque nere e questo è un'ottimo indicatore sui valori da tenere in vasca. A monte il bacino dell'Orinoco presenta ancora un pH abbastanza neutro, ma più scorre verso il mare, più si abbassa fino a creare il classico biotopo da acque nere del Rio Orinoco che tutti conosciamo. Detto questo, H. subviridis è molto adattabili al pH, visto che gli L128 sono stati riprodotti in cattività con pH intorno al 7

Difatti le variazioni cromatiche sono moltissime, lo stesso L200 parte dal verde chiaro brillante e arriva fino al verde oliva tendente al marrone/giallo. L128 varia ancora di più, può avere il corpo verde e le pinne blu, il corpo con varie tonalità di marrone e le pinne blu, oppure tutto marrone, pinne comprese. Poi si arriva ad L476 che si presenta molto scuro, dal marrone scuro al nero, pinne comprese.

Insomma, fatto sta che di qualsiasi colore sia, sempre di Hemiancistrus subviridis si tratta ... tutto questo aspettando conferme ufficiali dalla scienza :-??

Allego le mie foto di L200 ed L128 e un paio di screenhot presi del web di L476
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Questi utenti hanno ringraziato emanuele14 per il messaggio:
ghino (14/03/2023, 19:57)

Avatar utente
emanuele14
PRO Pesci da Fondo
Messaggi: 1121
Iscritto il: 26/03/22, 9:48

Loricaridi, storie, esperienze foto

Messaggio di emanuele14 » 18/03/2023, 22:20

Dopo mesi di ricerca, finalmente l'altro ieri è entrato nella mia vasca un Leporacanthicus heterodon. Già lo adoro. Per comportamento e caratteristiche, è completamente diverso da qualsiasi altro loricaride abbia mai avuto. Vediamo strada facendo come si evolverà, ma intanto posso già dire due robe su questo strano pesce.
Innanzitutto è endemico del Rio Xingu, la patria dei loricaridi, ed ha alcune caratteristiche uniche, vediamo un po'.
Vedo che filtra grandi quantità di sabbia, quindi è strettamente relegato ai fondali sabbiosi, ma nelle zone dove abbondano sassi e rocce. Ad ogni modo non abita tra le scogliere rocciose come gli altri loricaridi del Rio Xingu. Ecco uno screenhot del suo biotopo.
Screenshot_2023-03-18-22-15-10-684-edit_com.android.chrome.jpg

E' abilissimo a scovare il cibo dalle fessure e dagli angoli più difficili da raggiungere grazie al muso allungato, guardarlo in azione è davvero interessante.
E' specializzato nel mangiare le lumache, molti loricaridi che ho in vasca le mangiano, ma lui è proprio specializzato, ha due denti fatti apposta per tale scopo. La prima volta che ho sentito predare una lumaca il rumore era talmente forte da sembrarmi che la pompa del filtro si stesse rompendo x_x :))
Va maneggiato con molta cautela, i denti sono fatti per perforare gusci di lumaca piuttosto duri e spessi(niente a che vedere con le morbide Planorbarius), quindi potete immaginare cosa può succedere sulla carne. Essendo coperto di spine, meglio non prenderlo col retino. Insomma occhio a non farsi mordere quando lo si prende con le mani.
Nonostante il morso micidiale, è un pesce totalmente pacifico, si fa la sua vita e non gli frega niente degli altri. Difatti per adesso condivide la tana con il grosso maschio di Hemiancistrus, che non permette a nessuno neanche di stazionare davanti alla sua tana, invece il nuovo arrivato L. heterodon può addirittura entrarci dentro, incredibile.
Quando ho allestito la vasca mi sono ispirato proprio al biotopo di questa specie(usando tra l'altro proprio quel tipo di roccia) e mi sembra di esserci riuscito abbastanza bene, dal video potete vedere come la livrea si mimetizza perfettamente con rocce e sabbia. A proposito di mimetismo, la sua livrea è decisamente mimetica, però non ho mai visto nessun loricaride meno "camaleontico" di lui, neanche stressato dopo 4 ore di viaggio nel sacchetto ha cambiato di una virgola il colore. Boh non l'avevo mai osservato, di solito anche quelli meno camaleontici, come quasi tutti i pesci d'altronde, sotto stress un minimo la livrea la cambiano, lui no :-??

Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Questi utenti hanno ringraziato emanuele14 per il messaggio (totale 2):
marko66 (18/03/2023, 23:54) • Matias (20/03/2023, 7:24)

Avatar utente
marko66
Moderatore
Messaggi: 15026
Iscritto il: 27/11/17, 14:58

Loricaridi, storie, esperienze foto

Messaggio di marko66 » 18/03/2023, 23:57

Pesce veramente interessante e pure bello a modo suo​ :))  Complimenti anche per la descrizione @emanuele14  si legge tra le righe il tuo amore per i loricaridi(che condivido)​ :ymapplause::ymapplause: ​​​​​​​
Questi utenti hanno ringraziato marko66 per il messaggio:
emanuele14 (19/03/2023, 21:00)

mmarco
star3
Messaggi: 32654
Iscritto il: 13/06/19, 8:35

Loricaridi, storie, esperienze foto

Messaggio di mmarco » 19/03/2023, 8:02

:ymapplause:

Posted with AF APP

Avatar utente
Matias
Moderatore
Messaggi: 3202
Iscritto il: 19/10/21, 16:15

Loricaridi, storie, esperienze foto

Messaggio di Matias » 20/03/2023, 7:26

@emanuele14 anche se non riesco sempre a risponderti leggo sempre le tue esperienze. Del resto potrei dire poco, se non farti i complimenti ​ :ymapplause:
Questi utenti hanno ringraziato Matias per il messaggio:
emanuele14 (20/03/2023, 8:47)
C'è chi compra i pesci per eliminare le alghe, e chi fa crescere le alghe per comprare i pesci ;)

Avatar utente
emanuele14
PRO Pesci da Fondo
Messaggi: 1121
Iscritto il: 26/03/22, 9:48

Loricaridi, storie, esperienze foto

Messaggio di emanuele14 » 29/03/2023, 10:56

Ad inizio topic avevamo discusso a lungo delle Loricarie ... Mi sono appena imbattuto in questo interessantissimo video, dove se andate al minuto 2.00 si vedono Farlowella vittata e Rineloricaria parva, in un ambiente di acqua limpida, ossigenata a forte corrente ... Difatti il tipo nel video sottolinea come per mantenerli a lungo, questi pesci necessitano di acqua corrente e ben ossigenata.

Questi utenti hanno ringraziato emanuele14 per il messaggio (totale 2):
Gioele (29/03/2023, 11:34) • Fiamma (30/03/2023, 21:36)

Avatar utente
Gioele
Moderatore
Messaggi: 11587
Iscritto il: 13/05/19, 13:54

Loricaridi, storie, esperienze foto

Messaggio di Gioele » 29/03/2023, 11:34


emanuele14 ha scritto:
29/03/2023, 10:56
Farlowella vittata e Rineloricaria parva

sì, praticamente in una lavatrice...peggio di altri loricaridi famosi per stare nelle rapide
Presidente onorario del sacro ordine dei samla
#teamnofilter
#blackwater🖤😎
#moderatorepercaso
Meglio chiedere il perdono che il permesso :D

Avatar utente
emanuele14
PRO Pesci da Fondo
Messaggi: 1121
Iscritto il: 26/03/22, 9:48

Loricaridi, storie, esperienze foto

Messaggio di emanuele14 » 31/05/2023, 10:09

Riprendo la discussione per mostrare lo sviluppo di alcuni Hypancistrus L236 in circa 7 mesi

Questo maschio addirittura mi è arrivato con un pattern bianco-nero e adesso si è trasformato in giallo-nero :-?? gli altri suoi due fratelli sono invece rimasti bianco brillante e li potete vedere nelle foto sotto. :-??


Questo invece è un video dove si vede tutto il mio gruppo di L236. Hanno colori e pattern molto diversi tra loro, ma sono tutti L236
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Questi utenti hanno ringraziato emanuele14 per il messaggio:
Gioele (31/05/2023, 14:22)

Avatar utente
Gioele
Moderatore
Messaggi: 11587
Iscritto il: 13/05/19, 13:54

Loricaridi, storie, esperienze foto

Messaggio di Gioele » 31/05/2023, 14:22

Veramente belli.
La livrea è fin troppo variabile​ @-)
 
In sti giorni devo fotografare i miei king tiger....
La femmina è larghissima ma di uova manco l'ombra.
 
Così per dire.
Ho un samla con dentro Caridina e due ancistrus fratelli che in cinque anni non avevano mai nemmeno deposto. In mesi lì dentro, nulla, dato che vivo altrove è evaporata molto l'acqua, di solito torno nel weekend, ma per cause di forza maggiore sono stato lontano due settimane piene, durante le quali si è rotta la pompa...
Invece di trovare pompa rotta e ancistrus morti in pochi cm di acqua, ho trovato pompa rotta e ancistrus che si erano riprodotti in pochi cm di acqua.
Andando a memoria, ogni volta che si sono riprodotti stavano in situazioni...di merda, in un caso in un frutto misto mostruoso che avevo da bambino in cui sono successi più sbalzi di valori che in ogni altra vasca, nell'altro in un 60L disallestito o quasi con un filtrino interno di cui lavavo con regolarità i cannolicchi...ora in questa situazione di emergenza.
 
Non è che sto loticaridi per riprodursi devono essere in qualche modo stressati?

Aggiunto dopo 48 minuti 22 secondi:
Livello qualitativo inferiore, questi i due esemplari.
Femmina
IMG-20230531-WA0047_2738843181418566515.jpg
IMG-20230531-WA0044_5516760869789527016.jpg
IMG-20230531-WA0028_1716795292813606554.jpg
IMG-20230531-WA0024_8305324308509677410.jpg
 
Maschio
IMG-20230531-WA0030_6212624841665141709.jpg
IMG-20230531-WA0039_4252525399945924009.jpg
IMG-20230531-WA0040_3665676201853281331.jpg
IMG-20230531-WA0032_4425196326978561963.jpg

Aggiunto dopo 1 minuto 24 secondi:
Erano necessari i guanti? Ho la pelle delicata...

Posted with AF APP
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Presidente onorario del sacro ordine dei samla
#teamnofilter
#blackwater🖤😎
#moderatorepercaso
Meglio chiedere il perdono che il permesso :D

Avatar utente
emanuele14
PRO Pesci da Fondo
Messaggi: 1121
Iscritto il: 26/03/22, 9:48

Loricaridi, storie, esperienze foto

Messaggio di emanuele14 » 31/05/2023, 22:11

Gioele ha scritto:
31/05/2023, 15:12
Non è che sto loticaridi per riprodursi devono essere in qualche modo stressati?

Bella domanda ... esistono casi in cui, degli animali che si trovano in punto di morte, si riproducono come ultimo disperato tentativo di portare avanti la vita, tipo "io muoio ma almeno vivranno i miei figli". Ad esempio quando avevo il marino non mi prendevo il rischio di mettere delle tridacne in vasca perchè loro fanno proprio così, poi magari per uno sbalzo di valori o per un piccolo black out ti giochi la vasca perchè iniziano a liberare uova e sperma ...
Però non credo sia il caso dei loricaridi, perchè le uova delle tridacne sono pelagiche, la corrente le porta via lontanissimo dal luogo dove i genitori stanno per morire, quindi tale strategia ha un senso, i loricaridi invece custodiscono le uova fino alla schiusa e gli avannotti in natura crescono comunque nei pressi della tana, anche se devono cavarsela da soli.
Secondo me ha più a che fare con i periodi di riproduzione in natura, intanto è risaputo che queste cose stimolino la riproduzione:

1) un grosso cambio d'acqua che porti un repentino cambiamento nei valori
2) rivoluzionare l'arredamento cambiando completamente la disposizione delle tane
3) sono sensibili alla pressione atmosferica, l'arrivo di una perturbazione li stimola a riprodursi
3) i temporali sono uno stimolo ancora più forte, probabilmente sentono anche l'elettricità nell'aria.
4) un periodo di digiuno seguito da un periodo di abbondanza col cibo.

Quindi molti usano il trucco di fare un grosso cambio d'acqua in concomitanza con una perturbazione o un temporale.

Adesso nel tuo caso potrebbero anche essere stati stimolati dal temporale, ma boh, magari gli Ancistrus in natura si riproducono anche nella stagione secca ... vai a capire :-?? Di solito il cambio d'acqua si fa per simulare la fine della stagione secca e l'arrivo delle piogge, presumendo dunque che in natura si riproducono quando arriva la pioggia, ma vai a capire se questa informazione è corretta. Di sicuro uno shock li stimola, questo è sempre stato e lo è anche con i corydoras ad esempio, qualsiasi cosa tu faccia per rompere l'equilibrio in vasca(cambio d'acqua, manutenzione, pulizia filtro ecc), fa scattare immediatamente la riproduzione.
Boh, i miei L260 si sono riprodotti qualche settimana fa mentre ero via 4 giorni e c'era la mangiatoia automatica. Sono tornato ed ho trovato il maschio con il grappolo di uova, ma non saprei a cosa collegarlo :-??

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti