Allelopatia, possibile controllarla?

Galleggianti, palustri... acquatiche

Moderatori: Nijk, Marta

Rispondi
Avatar utente
Savior
star3
Messaggi: 235
Iscritto il: 03/10/15, 14:45

Allelopatia, possibile controllarla?

Messaggio di Savior » 04/11/2015, 21:34

Oggi parlando con un negoziante, che sembrava abbastanza esperto, mi ha detto che l'allelopatia fra le piante degli acquari dipende da noi. Cioè, se noi diamo nutrimento a sufficienza valutando l'esigenza di tutte le piante ospitate nell'acquario, non avremo mai problemi di allelopatia.
Io non sono un esperto quindi pongo questo quesito a voi, è possibile che si possa fertilizzare abbastanza da poter tenere due piante in acquario che in natura non potrebbero assolutamente convivere?

Avatar utente
Shadow
Ex-moderatore
Messaggi: 8804
Iscritto il: 19/10/13, 13:08

Re: Allelopatia, possibile controllarla?

Messaggio di Shadow » 04/11/2015, 21:40

Io so il contrario, per produrre alleopatici le piante consumano energie quindi necessitano di più elementi, se no quando le piante si bloccano perché arrivano le alghe?
Bisogna accettare le critiche perchè sono il miglior modo di imparare

"Ji-Ta-Kyo-Ei" [Noi e gli altri insieme per progredire, Jigoro Kano]

Avatar utente
GiuseppeA
Moderatore Globale
Messaggi: 8908
Iscritto il: 15/09/14, 15:48
Contatta:

Re: Allelopatia, possibile controllarla?

Messaggio di GiuseppeA » 04/11/2015, 21:47

Intanto ti linko l'articolo del nostro portale: alleppatia tra le piante d'acquario.

Poi ti posso dire che noi la possiamo si controllare, ma solo con frequenti cambi d'acqua che asportino le sostanze allelopatiche rilasciate dalle piante.

Quelle sostanze sono la difesa che la pianta mette in atto per sopravvivere e se trova da "mangiare" in maniera abbondante ne produce anche di più perché é in salute e quindi "piena di energie" da spendere per produrle.

Infatti qui diciamo spesso che per combattere le alghe non bisogna far morire di fame le piante che tradotto vuol dire fertilizzare in maniera corretta e tenere le piante sempre con la pancia piena (ovviamente le sostanze "colpiscono" sia alghe che piante).
La mia non è proprio pigrizia, è più voglia di risparmio energetico. :-

Avatar utente
giampy77
Ex-moderatore
Messaggi: 6231
Iscritto il: 26/04/14, 23:10

Re: Allelopatia, possibile controllarla?

Messaggio di giampy77 » 04/11/2015, 22:44

GiuseppeA ha scritto:Intanto ti linko l'articolo del nostro portale: alleppatia tra le piante d'acquario.

Poi ti posso dire che noi la possiamo si controllare, ma solo con frequenti cambi d'acqua che asportino le sostanze allelopatiche rilasciate dalle piante.

Quelle sostanze sono la difesa che la pianta mette in atto per sopravvivere e se trova da "mangiare" in maniera abbondante ne produce anche di più perché é in salute e quindi "piena di energie" da spendere per produrle.

Infatti qui diciamo spesso che per combattere le alghe non bisogna far morire di fame le piante che tradotto vuol dire fertilizzare in maniera corretta e tenere le piante sempre con la pancia piena (ovviamente le sostanze "colpiscono" sia alghe che piante).

Quoto in tutto Giuseppe, si possono controllare le allelopatie o meglio non si manifesteranno poiché si gestisce l'acquario con i cambi d'acqua settimanali. Ma se fai una prova e metti Ceratophyllum e Egeria senza cambiare l'acqua per uno o due mesi vedi cosa succede.
Io ho problemi solo per competizioni alimentari figuriamoci con le allelopatie cosa succede.
La misura dell'intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario. Albert Einstein

Avatar utente
Savior
star3
Messaggi: 235
Iscritto il: 03/10/15, 14:45

Re: Allelopatia, possibile controllarla?

Messaggio di Savior » 04/11/2015, 23:05

La competizione alimentare la gestisci semplicemente aumentando i disagi dei fertilizzanti, in particolare le sostanze richieste dalle piante in competizione.

Allelopatia si può gestire con frequenti cambi d'acqua, ma riflettendo bene, questa soluzione potrebbe portare scompensi dei valori dell'acqua e fastidio ai pinnuti che teniamo nel nostro acquario.

Ho detto bene?

Avatar utente
giampy77
Ex-moderatore
Messaggi: 6231
Iscritto il: 26/04/14, 23:10

Re: Allelopatia, possibile controllarla?

Messaggio di giampy77 » 04/11/2015, 23:38

Allora che la competizione alimentare la gestisci con i fertilizzanti è vero, ma vallo a dire alla mia Egeria che non tira avanti....
I cambi d'acqua fondamentale resettato la vasca, la problematiche di farlo è che la tua vasca non sarà mai in grado di raggiungere un equilibrio, le sostanze allelopatiche rilasciate dalle piante le togli e le alghe ne approfitto, detti cambi portano a maturazioni in tempi biblici del filtro.Insomma rendono l'acquario dipendente da ciò è il giorno che non lo fai si incasina tutto.
La misura dell'intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario. Albert Einstein

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 29969
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Allelopatia, possibile controllarla?

Messaggio di cicerchia80 » 05/11/2015, 0:01

giampy77 ha scritto:Allora che la competizione alimentare la gestisci con i fertilizzanti è vero, ma vallo a dire alla mia Egeria che non tira avanti....
oppure dillo alle mie piante.....la fase butto tanto dentro l'ho fatta,devo dire che le piante andavano pure bene,ma cominci a cambiare acqua una volta a settimana perche la conducibilità fà faccia allo strumento,ora fertilizzo,diciamo con criterio,almeno quello che tiesco a capire...mà è una gestione abbastanza pesante :-??

Scusa l'ot....Giampy,la connessione rifunziona bene bene.... :ymdevil:
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
RiccardoMazzei
Top User
Messaggi: 1045
Iscritto il: 26/12/14, 18:47
Contatta:

Re: Allelopatia, possibile controllarla?

Messaggio di RiccardoMazzei » 05/11/2015, 8:05

cicerchia80 ha scritto:la connessione rifunziona bene bene.... :ymdevil:
...però ti si è scassato l'italiano! :D
Eh lo so, maledetto T9....


Inviato con la benevola approvazione del mio HAL9000
Immagine
Keep It Simple Stupid

I cannolicchi sono la tana dei nostri amici batteri che non dobbiamo disturbare (cicerchia80)

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 29969
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Allelopatia, possibile controllarla?

Messaggio di cicerchia80 » 05/11/2015, 8:31

RiccardoMazzei ha scritto:..però ti si è scassato l'italiano!
nò il t9 è innocente.....è proprio gnoranza =))
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
giampy77
Ex-moderatore
Messaggi: 6231
Iscritto il: 26/04/14, 23:10

Re: Allelopatia, possibile controllarla?

Messaggio di giampy77 » 05/11/2015, 9:32

cicerchia80 ha scritto:
RiccardoMazzei ha scritto:..però ti si è scassato l'italiano!
nò il t9 è innocente.....è proprio gnoranza =))
=)) =)) =)) =))
La misura dell'intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario. Albert Einstein

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Marta e 5 ospiti