Biotopo Poecilidi "Endler"

Galleggianti, palustri... acquatiche

Moderatori: scheccia, For, Nijk

Rispondi
Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17219
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Profilo Completo
Contatta:

Biotopo Poecilidi "Endler"

  • Cita

Messaggio di cuttlebone » 22/04/2014, 16:22

Partendo dalla vasca in profilo, vorrei orientarmi in senso mono specie Endler, con Caridina e Neritine, variando anche la flora in modo da renderla compatibile con valori acqua e coerente col biotopo naturale in modo da non dover contemperare esigenze significati pavimento diverse, considerato le caratteristiche della mia acqua di rete: pH circa 7,5/8 (le durezze totale e carbonatica le verifico stasera).
Rispetto alle piante che ho in vasca, cosa mi suggerite di modificare, in più o in meno?
Attualmente fertilizzo con pastiglie sottofondo e CO2 ed ho una bidonante illuminazione LED, spettro 3800, 6500, 7000 e 8000, foto periodo 11 ore con alba e tramonto. Dispongo di osmosi inversa ma ormai uso prevalentemente acqua di rete non addolcita.
Grazie ;)
Tanto per darvi un'idea:
Immagine
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17219
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Profilo Completo
Contatta:

Re: Biotopo Poecilidi "Endler"

  • Cita

Messaggio di cuttlebone » 22/04/2014, 21:21

Ecco i valori acqua di rete non addolcita:
pH 8
KH 11
Gg 15
Mi sembra molto buona per i poecilidi.
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20393
Iscritto il: 07/10/13, 0:03
Profilo Completo

Re: Biotopo Poecilidi

  • Cita

Messaggio di Rox » 23/04/2014, 13:43

cuttlebone ha scritto:Rispetto alle piante che ho in vasca, cosa mi suggerite di modificare, in più o in meno?
Il Venezuela offre parecchio, anche sulle zone costiere.

La Cabomba palaeformis è impossibile da trovare nei negozi, ma la caroliniana ci si adatta lo stesso.

Le Ludwigia vanno bene quasi tutte, quelle in commercio.
Anche l'arcuata, che è del Nordamerica ma è arrivata fin lì da un pezzo.
Evita la peruviana che richiede acque tenere.

Tra le Bacopa, la più indicata sarebbe la monnieri, ma ci può stare anche la caroliniana.

Poi ci sono le solite Egeria, Heteranthera e Ceratophyllum, ma non insieme tra loro.

Se ti rimane parecchio spazio libero, forse un Echinodorus horizontalis ci entra.

Queste le ho elencate in pochi minuti, ma se me ne viene in mente qualcun altra ti faccio sapere.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17219
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Profilo Completo
Contatta:

Biotopo Poecilidi "Endler"

  • Cita

Messaggio di cuttlebone » 23/04/2014, 14:09

Grazie ;)
Certo che dovrei sconquassare tutta la vasca...cambiare praticamente tute le piante....rifare il layout.... [FACE SCREAMING IN FEAR]
Nel frattempo, ho avuto la conferma che i valori standard della mia acqua di rete (non addolcita) sono (credo) ottimi almeno per i Poecelidi, valori che mi consentirebbero di raggiungere un quantitativo di CO2 disciolta discreto, intorno ai 20 ppm/lt, incrociando il KH 11/12 con un pH a 7,2, almeno per la vegetazione meno esigente (dovrei però sostituire la mia "rossa" esigentissima con una piu parca...)...
Forse questa sarebbe la soluzione meno invasiva...perché ho un po' di timore nel riallestire ex novo tutta la vasca....
Dovrei anche riconsiderare la Vallisneria per le sue controindicazioni allelopatiche, ma cosa potrei mettere al suo posto che abbia cmq quel l'effetto?
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10094
Iscritto il: 19/11/13, 11:48
Profilo Completo

Re: Biotopo Poecilidi

  • Cita

Messaggio di lucazio00 » 23/04/2014, 15:28

Ma te cerchi piante per forza centro americane?
Perché a me viene in mente il Crinum thaianum che però è sudest-asiatica. :)
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. (Secondo la JBL)
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!
La Vallisneria è la gramigna dell'acquario...o la ami o la odi!
Non infastidite i pesci nell'acquario!

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17219
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Profilo Completo
Contatta:

Re: Biotopo Poecilidi "Endler"

  • Cita

Messaggio di cuttlebone » 23/04/2014, 16:11

Non è che stia cercando piante necessariamente centro americane, è che mi era venuta l'idea bizzarra di riprodurre il biotopo dell'endler...per avere flora e fauna con medesime esigenze e facilitare così la gestione della vasca...
Ma si sta rivelando una scelta non proprio facile...
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20393
Iscritto il: 07/10/13, 0:03
Profilo Completo

Re: Biotopo Poecilidi

  • Cita

Messaggio di Rox » 24/04/2014, 13:31

lucazio00 ha scritto:cerchi piante per forza centro americane?
Ha aperto due topic, in due giorni, con la parola "Biotopo" nel titolo.
Anzi, addirittura la prima parola.
Le intenzioni sono piuttosto chiare... :D
cuttlebone ha scritto:si sta rivelando una scelta non proprio facile...
A occhio e croce, saranno 20 Euro di piante, e solo la prima volta.
Non è come la corrente elettrica, che paghi ogni due mesi.

La Vallisneria ci può stare, se riesci a non far propagare le radici in giro.
E' quella, la cosa più difficile.
Comunque, se ti ci entra quell'Echinodorus, ci penserà lui a farla fuori. :ymdevil:

Ultima cosa.
Anche le Ludwigia richiedono parecchia CO2.
Dovresti stare almeno a 30 ppm, per vederle rigogliose..
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17219
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Profilo Completo
Contatta:

Re: Biotopo Poecilidi "Endler"

  • Cita

Messaggio di cuttlebone » 24/04/2014, 13:56

Rox ha scritto:
lucazio00 ha scritto:cerchi piante per forza centro americane?
Ha aperto due topic, in due giorni, con la parola "Biotopo" nel titolo.
Anzi, addirittura la prima parola.
Le intenzioni sono piuttosto chiare... :D
cuttlebone ha scritto:si sta rivelando una scelta non proprio facile...
A occhio e croce, saranno 20 Euro di piante, e solo la prima volta.
Non è come la corrente elettrica, che paghi ogni due mesi.

La Vallisneria ci può stare, se riesci a non far propagare le radici in giro.
E' quella, la cosa più difficile.
Comunque, se ti ci entra quell'Echinodorus, ci penserà lui a farla fuori. :ymdevil:

Ultima cosa.
Anche le Ludwigia richiedono parecchia CO2.
Dovresti stare almeno a 30 ppm, per vederle rigogliose..
Me l'hai detto tu di aprire un thread per ogni argomento. Ho sbagliato qualcosa?

Non sono certo 20€ di piante il problema, ma le difficoltà legate alla rivisitazione della vasca che mi lasciano dubbioso...[FLUSHED FACE]
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20393
Iscritto il: 07/10/13, 0:03
Profilo Completo

Re: Biotopo Poecilidi

  • Cita

Messaggio di Rox » 24/04/2014, 14:19

cuttlebone ha scritto:Me l'hai detto tu di aprire un thread per ogni argomento. Ho sbagliato qualcosa?
Hai fatto benissimo! :-bd
Stavo rispondendo a Lucazio, che forse non si era accorto di quella parola.

Se uno chiede un acquario "di biòtopo", addirittura nel titolo, in due topic distinti...
...quello che vuole mi pare evidente. ;)
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot], Google Adsense [Bot] e 3 ospiti