Crinum Calamistratum

Galleggianti, palustri... acquatiche

Moderatori: Nijk, Marta

Rispondi
Avatar utente
Eagle
Ex-moderatore
Messaggi: 2530
Iscritto il: 03/02/15, 21:24

Crinum Calamistratum

Messaggio di Eagle » 14/02/2015, 22:19

Ciao a tutti!

Questa settimana sono andato in un negozio per prendere delle piantine per l'acquario che sto allestendo.
Ho visto una pianta tanto particolare quanto bella, un Crinum Calamistratum. Straordinaria!
Il negoziante mi ha detto che gli arriva raramente, e ci credo perchè da lui non l'avevo mai vista prima d'ora.
Ne aveva solo una e, ovviamente, l'ho presa al volo e l'ho inserita nell'acquario. :D

Mi frulla una strana idea per la testa, ovvero quella di allestire un nuovo acquario solo per lei, diciamo con lei come pianta principale. Certo tutto con estrema calma visto che sto allestendo un acquario ora e non ho intenzione di farne un altro nell'immediato. Prima però vorrei informarmi...
L'idea sarebbe quella di un 65 litri classico oppure a cubo con quella pianta in centro e qualche bella pietra in fondo, sfondo nero e stop.
Non so se è fattibile come cosa non conoscendo questa pianta a bulbo.

Ho letto che è poco esigente in fatto di acqua e luce. Se ha il fondo fertilizzante può emettere nuovi bulbi, altrimenti vive e basta. E' una pianta a crescita molto lenta.

Con lei pensavo quasi a una coppia di qualche ciclide nano tipo saulosi, demisoni, ramirezi, apistogramma cacatuoides ma mi spaventa un pò il fatto di non avere esperienza con questo tipo di pesci e con il loro biotopo (poche piante e molte pietre).
In alternativa potrebbero andare bene altri pesci, tipo un betta ad esempio. Anche "semplicemente" con dei Guppy potrebbe essere notevole. Non saprei...

Che ne pensate di questa pianta?

Allego una foto di quella presa in negozio...
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ciò che ho imparato a comprendere in quelle ore di meditazione di fronte all’acquario, e sull’altro tutto ciò che ho ricavato dai libri, come rimarrebbe leggero il secondo! (Konrad Lorenz)

Avatar utente
Ily
star3
Messaggi: 72
Iscritto il: 05/02/15, 21:22

Re: Crinum Calamistratum

Messaggio di Ily » 14/02/2015, 22:43

È molto bella e potrà diventare parecchio grande .
Come hai detto se vuoi farla crescere bene necessità di substrato o comunque aporto nutritivo e luce , rispetto sue simili di famiglia.

Puoi fare qualcosa in ambito ciclidi malawi o affini di piccola taglia ed ambiente roccioso , visto non viene danneggiata, l'unica pecca sarà la portata dell' acquario ... Non potarne mai le cime (taglio).

Ciao ;)
Ultima modifica di Ily il 14/02/2015, 22:44, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Eagle
Ex-moderatore
Messaggi: 2530
Iscritto il: 03/02/15, 21:24

Re: Crinum Calamistratum

Messaggio di Eagle » 14/02/2015, 23:21

Come si pota? O meglio, potando uno stelo che succede?

Basterebbe un 50 litri per una coppia di ramirezi o una di cacatuoides o trifasciata?
Per saulosi e demisoni credo sia troppo piccola come vasca, non tanto per il litraggio ma più che altro per la lunghezza...
Se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ciò che ho imparato a comprendere in quelle ore di meditazione di fronte all’acquario, e sull’altro tutto ciò che ho ricavato dai libri, come rimarrebbe leggero il secondo! (Konrad Lorenz)

Avatar utente
Ily
star3
Messaggi: 72
Iscritto il: 05/02/15, 21:22

Re: Crinum Calamistratum

Messaggio di Ily » 15/02/2015, 0:31

Eagle ha scritto:Come si pota? O meglio, potando uno stelo che succede?

Basterebbe un 50 litri per una coppia di ramirezi o una di cacatuoides o trifasciata?
Per saulosi e demisoni credo sia troppo piccola come vasca, non tanto per il litraggio ma più che altro per la lunghezza...

Ciao
Nel senso non tagliare le punte perché troppo alta o lunga . Se lunga va lasciata oppure si elimina dal bulbo tutto lo stelo o si taglia solo se vi è, la parte danneggiata (o rovinata).
Il bulbo va interrato solo metà.
Come detto è una pianta che cresce parecchio (lenta ma diventa immensa) ! :d

L'acquario per una coppia di ramirezi o apistogramma va bene.


Ciao ;)
Questi utenti hanno ringraziato Ily per il messaggio:
Eagle (15/02/2015, 0:56)

Avatar utente
Eagle
Ex-moderatore
Messaggi: 2530
Iscritto il: 03/02/15, 21:24

Re: Crinum Calamistratum

Messaggio di Eagle » 15/02/2015, 0:59

Ciao!

Allora penserò ai ramirezi o agli apistogramma! ;)

Grazie mille per le informazioni su questa bella pianta!!!
Se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ciò che ho imparato a comprendere in quelle ore di meditazione di fronte all’acquario, e sull’altro tutto ciò che ho ricavato dai libri, come rimarrebbe leggero il secondo! (Konrad Lorenz)

Avatar utente
shiningdemix
Ex-moderatore
Messaggi: 1386
Iscritto il: 20/10/13, 8:17

Re: Crinum Calamistratum

Messaggio di shiningdemix » 15/02/2015, 1:40

Sentendo parlare d'Africa io direi che sono più adatti due bei pelvica rispetto ai ramirezi... Non sai quanto sei fortunato io ci faccio la bava dalla prima volta che l'ho vista ma e una pianta molto rara da trovare e non ne ho cotto l'occasione :(
Baby, don't hurt me, don't hurt me no more Non esiste alcun essere umano che non commetta errori, esistono però molti esseri umani che non li riconoscono

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Crinum Calamistratum

Messaggio di Rox » 15/02/2015, 1:55

Io non ho capito una cosuccia... :-?
L'acquario, devi ancora allestirlo?... Oppure ce l'hai già pronto?
Lo chiedo perché il fondo è piuttosto importante.

I pesci ideali sarebbero i Pelvicachromis pulcher, tra quelli più comuni nei negozi, perché ci vivono insieme anche in natura.

Se vuoi tenerla a centro vasca, aggiungerei solo piante galleggianti.
  • 1) Non occupi spazio sommerso, viste le dimensioni che raggiunge il Crinum.
    2) Parzializzi la luce, evitando che si infesti di alghe.
    3) Non avrai bisogno di aggiungere CO2.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Eagle
Ex-moderatore
Messaggi: 2530
Iscritto il: 03/02/15, 21:24

Re: Crinum Calamistratum

Messaggio di Eagle » 15/02/2015, 2:27

Rispondo a tutti e due...

Shiningdemix: Appena l'ho vista l'ho presa al volo! Se ti piace, non riesci a trovarla online? Comunque se la vedo di nuovo ti avverto e ti metto in contatto con il negozio. Se preferisci ti mando un messaggio privato con il loro recapito.

Rox: E' un caos :) Mi spiego meglio, o almeno ci provo.
Ho due acquari ora, uno davvero piccolo (Riviera 40 LED) con dentro una coppia di Betta e cinque Danio Margaritatus. Sto facendo maturare un Riviera 60 LED da 65 litri dove al momento ho piazzato il Crinum e dove voglio spostare Betta e rasbore.
Da quando però ho il Crinum mi è venuta questa folle idea di prendere una vasca da allestire con il Crinum e dei ciclidi nani. Basterebbe poco, un fondo, il Crinum e due ciclidi. Il problema è la vasca!!! #-o :)
Non so se va bene il Riviera 40 per il Crinum ma nel caso non sarebbe male con fondo nero, sfondo nero e cinque o sei Boraras brigittae...
Se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ciò che ho imparato a comprendere in quelle ore di meditazione di fronte all’acquario, e sull’altro tutto ciò che ho ricavato dai libri, come rimarrebbe leggero il secondo! (Konrad Lorenz)

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Crinum Calamistratum

Messaggio di Rox » 15/02/2015, 3:26

Eagle ha scritto:Sto facendo maturare un Riviera 60 LED da 65 litri dove al momento ho piazzato il Crinum
65 litri?... :-?
Ho controllato tra gli utenti connessi, a quest'ora di notte; vorrei tanto che ci fosse qualcun altro a darti la brutta notizia... :-s
Purtroppo ci siamo solo noi due, quindi tocca a me.

Le foglie del Crinum fanno un metro e mezzo di lunghezza; in natura arrivano anche a due metri.

Mi dispiace... mi rendo conto che adesso ti sto antipatico, ma qualcuno doveva dirtelo.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Eagle
Ex-moderatore
Messaggi: 2530
Iscritto il: 03/02/15, 21:24

Re: Crinum Calamistratum

Messaggio di Eagle » 15/02/2015, 3:41

Ahahah grazie!
Beh almeno sono sicuro cne non è un incubo visto che stanotte non dormo! ~x( :D
Avevo appena letto che ci vogliono acquari di almeno 50 centimetri di altezza... Come minimo 50 cm... :-?

Escludiamo ovviamente il nanetto (Riviera 40) :D
Ora la pianta è "parcheggiata" nel 65 litri ed è piccola.
Ho letto che cresce lentamente... Spero mooolto lentamente!!!

Potrei eliminare il nanetto per prendere un cubo un pò più grande.
Sempre che Il Crinum cresca mooolto lentamente perchè non ho intenzione di prendere subito un altro acquario. Magari fra qualche mese...

Mal che vada... avrò un bellissimo Crinum da regalare :))
Se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ciò che ho imparato a comprendere in quelle ore di meditazione di fronte all’acquario, e sull’altro tutto ciò che ho ricavato dai libri, come rimarrebbe leggero il secondo! (Konrad Lorenz)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Stefano83 e 1 ospite