piante in blocco totale capitolo secondo

Galleggianti, palustri... acquatiche

Moderatori: Nijk, Marta

Rispondi
Avatar utente
naftone1
Ex-moderatore
Messaggi: 5739
Iscritto il: 15/07/15, 10:01

Re: piante in blocco totale capitolo secondo

Messaggio di naftone1 » 28/08/2015, 14:38

Ps le altre piante:
Limnophila: sta bene
Anubias: sta bene
Riccia: sembra star bene
Alternanthera: bloccata, foglie tendenti al verde e abbastanza arriciate
Pogostemon: nessun segno di vita
Eleocharis: bloccata ma non morente
Mio padre era una persona di poche parole... un giorno mi disse: "figliolo"

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17458
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Re: piante in blocco totale capitolo secondo

Messaggio di cuttlebone » 28/08/2015, 14:59

L'allelopatia sospetta era tra il Ceratophyllum e la Ceratopteris P.
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
Nijk
Moderatore Globale
Messaggi: 4746
Iscritto il: 07/02/14, 14:35

Re: piante in blocco totale capitolo secondo

Messaggio di Nijk » 28/08/2015, 15:00

naftone1 ha scritto:È avviato da poco (inizio maggio), l'allelopatia (sospetta) tra myrophillum e cerato / hygrophila, cambi 20% una volta al mese con acqua di rete... (Fatto uno del 50% appena sospettata l'allelopatia)
Francamente mi sembra improbabile che in soli tre mesi, facendo cambi d'acqua mensili e trattandosi di piante che non hanno un apparato radicale importante, tu abbia avuto questo problema in vasca.
Hai scelto peraltro un periodo sfortunato per avviare l'acquario, le temperature in questi 3 mesi sono state micidiali, anche piante ben ambientate avrebbero sofferto.

La luce, viste le piante del profilo e anche la popolazione mi sembra davvero eccessiva, 156w sono davvero una gran bella botta e non è facile gestirla, può darsi che tu abbia obiettivi diversi e mi limito a consigliarti di partire piano come detto precedentemente.

Se cambi 10 litri su 200 è come non farlo proprio il cambio, pertanto andrei prima in chimica e cercherei di valutare i valori nel miglior modo possibile prima di acquistare osmosi, fai valutare lì anche il calo di KH che hai riscontrato.
Oltre la conducibilità ti conviene abbassare anche il KH, così da ottimizzare l'erogazione di CO2, perché, viste le luci, credo che tu sia orientato verso un plantacquario spinto a questo punto.

Le piante che hai indicato stare male necessitano anche di fertilizzazione radicale:
naftone1 ha scritto: Alternanthera: bloccata, foglie tendenti al verde e abbastanza arriciate
Pogostemon: nessun segno di vita
Eleocharis: bloccata ma non morente
:-h
I mandarini sono l'essenza della vita...
cit. Christopher Mccandless

Avatar utente
naftone1
Ex-moderatore
Messaggi: 5739
Iscritto il: 15/07/15, 10:01

Re: piante in blocco totale capitolo secondo

Messaggio di naftone1 » 28/08/2015, 15:09

Nijk ha scritto:Francamente mi sembra improbabile
eppure... vabbe sento che mi dicono in chimica...
l'illuminazione l'ho fatto "sovradimensionata" perche volevo fare un pezzo di pratino... ma a questo punto l'idea aspettera...
Mio padre era una persona di poche parole... un giorno mi disse: "figliolo"

Avatar utente
naftone1
Ex-moderatore
Messaggi: 5739
Iscritto il: 15/07/15, 10:01

Re: piante in blocco totale capitolo secondo

Messaggio di naftone1 » 28/08/2015, 15:15

Nijk ha scritto:Le piante che hai indicato stare male necessitano anche di fertilizzazione radicale:
ps tutte queste piante hanno un pezzo di stick npk sotto
Mio padre era una persona di poche parole... un giorno mi disse: "figliolo"

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6867
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: piante in blocco totale capitolo secondo

Messaggio di darioc » 28/08/2015, 15:25

Secondo me CO2 e luce fanno fatica a ridurre così un cerato così...
Io da buon neofita circa un anno fa passai da 6 a 46 w su 50 l senza cambiare fotoperiodo, problemi con le alghe ne ho avuti tanti ma le piante più di tanto non hanno sofferto...
Il cerato rientra tra le piante immortali ed adattamilissime...

Sulla fertilizzazione invece son più o meno d'accordo. Visto che tutti i nostri scervellamenti non hanno portato da nessuna parte io farei così: un paio di cambi del 50 % per resettare tutto e poi ripartire con le dosi di partenza molto ridotte visto che le piante sono rallentate/bloccate. Così che fosse allelopatia, eccesso o carenza degli elementi normalmente somministrati co pmdd base ed avanzato risolveresti.

Il rovescio della medaglia è che contribuirà poco alla tua esperienza perché difficilmente saprai quale era il problema... :-?

Nel caso non dovesse funzionare avremo escluso queste tre cause. :-bd
Comunque personalmente sono propenso a pensare che sua allelopatia o un eccesso e che il cerato ormai sia troppo compromesso. ;)
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
naftone1
Ex-moderatore
Messaggi: 5739
Iscritto il: 15/07/15, 10:01

Re: piante in blocco totale capitolo secondo

Messaggio di naftone1 » 28/08/2015, 15:42

darioc ha scritto:Il rovescio della medaglia è che contribuirà poco alla tua esperienza perché difficilmente saprai quale era il problema...
Sono certo che tra la sfiga che ho io e la macumba di ale le occasioni per fare esperienza in futuro non mancheranno... Per ora mi preme risolvere la cosa...
Mio padre era una persona di poche parole... un giorno mi disse: "figliolo"

Avatar utente
Nijk
Moderatore Globale
Messaggi: 4746
Iscritto il: 07/02/14, 14:35

Re: piante in blocco totale capitolo secondo

Messaggio di Nijk » 28/08/2015, 15:50

naftone1 ha scritto: Sono certo che tra la sfiga che ho io
A parte le considerazioni del caso, tutte probabili, può capitare che una pianta non ne vuole proprio sapere di crescere in un acquario, pur assicurandole ogni tipo di accorgimento possibile ... è una sfiga molto più diffusa di quello che credi ;)
I mandarini sono l'essenza della vita...
cit. Christopher Mccandless

Avatar utente
naftone1
Ex-moderatore
Messaggi: 5739
Iscritto il: 15/07/15, 10:01

Re: piante in blocco totale capitolo secondo

Messaggio di naftone1 » 28/08/2015, 16:07

Mi sono procurato 40lt di demineralizzata... Mi preparo ad un cambio del 50% con acqua di rete e demineralizzata, poi tra 24 ore riparto con dosi minime di fertilizzante... Voi che dite? Può essere un piano decente? Almeno l'hygrophila vorrei salvarla....
Mio padre era una persona di poche parole... un giorno mi disse: "figliolo"

Avatar utente
Nijk
Moderatore Globale
Messaggi: 4746
Iscritto il: 07/02/14, 14:35

Re: piante in blocco totale capitolo secondo

Messaggio di Nijk » 28/08/2015, 16:48

No.
Ad occhio dovresti mettere solo osmosi.
Dire se miscelare o meno e in che percentuale senza sapere i valori del'acqua di rete, quelli della vasca e i valori che intendi ottenere non sarebbe un vero aiuto ma solo una scommessa.
C'e' da dire che se non diamo un attimo di riposo all'acqua e andiamo avanti con cambi del 50% non ne veniamo mai a capo.
Posta tutto in chimica con i valori precisi e fatti dare le quantità esatte, cosi' da farlo una volta e risolvere come si deve.
Ad "occhio" non ti serve a nulla.
I mandarini sono l'essenza della vita...
cit. Christopher Mccandless

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite