Puntini rossi su Hygrophila corymbosa

Galleggianti, palustri... acquatiche

Moderatori: Nijk, Marta

Rispondi
Avatar utente
lucap
star3
Messaggi: 941
Iscritto il: 21/10/13, 18:09

Puntini rossi su Hygrophila corymbosa

Messaggio di lucap » 23/06/2014, 18:32

Ciao.mi sono accorto che ci sono dei puntini rossi sulla Hygrophila corymbosa.
E' una mancanza di.....?
Grazie
Immagine
“Non esistono due giardini uguali, né due giorni uguali passati nello stesso giardino”
H. Johnson

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Puntini rossi su Hygrophila corymbosa

Messaggio di Rox » 23/06/2014, 18:43

Ferro.
La prima cosa da fare è aggiungere quello, ma talvolta ci sono altri motivi...

Il ferro potrebbe esserci, ma la pianta non lo assorbe per eccesso di manganese, oppure per mancanza di fosforo.

Oppure, l'acqua è troppo alcalina ed il ferro non è chelato, oppure lo è ma il chelante è troppo debole. Quindi precipita sul fondo in forma insolubile.
In quel caso, la pianta riesce ad assorbirlo lo stesso, ma i tempi diventano lunghi.

Comunque, non fascamoci la testa prima di essercela rotta.
Per adesso, aumenta il ferro e riduci il pH.
Poi controlla le foglie nuove, prodotte da adesso in poi. Quelle rovinate non guariscono più.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
lucap
star3
Messaggi: 941
Iscritto il: 21/10/13, 18:09

Re: Puntini rossi su Hygrophila corymbosa

Messaggio di lucap » 23/06/2014, 19:04

Rox ha scritto:Ferro.
La prima cosa da fare è aggiungere quello, ma talvolta ci sono altri motivi...

Il ferro potrebbe esserci, ma la pianta non lo assorbe per eccesso di manganese, oppure per mancanza di fosforo.

Oppure, l'acqua è troppo alcalina ed il ferro non è chelato, oppure lo è ma il chelante è troppo debole. Quindi precipita sul fondo in forma insolubile.
In quel caso, la pianta riesce ad assorbirlo lo stesso, ma i tempi diventano lunghi.

Comunque, non fascamoci la testa prima di essercela rotta.
Per adesso, aumenta il ferro e riduci il pH.
Poi controlla le foglie nuove, prodotte da adesso in poi. Quelle rovinate non guariscono più.
Ferro non ne metto proprio...
Metto solo Potassio 10/15 ml a settimana...
“Non esistono due giardini uguali, né due giorni uguali passati nello stesso giardino”
H. Johnson

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Puntini rossi su Hygrophila corymbosa

Messaggio di Rox » 23/06/2014, 19:37

lucap ha scritto:Ferro non ne metto proprio...
Abbiamo trovato il problema. ;)
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
lucap
star3
Messaggi: 941
Iscritto il: 21/10/13, 18:09

Re: Puntini rossi su Hygrophila corymbosa

Messaggio di lucap » 23/06/2014, 19:38

Rox ha scritto:
lucap ha scritto:Ferro non ne metto proprio...
Abbiamo trovato il problema. ;)
Provo con 3ml e vedo la colorazione?
“Non esistono due giardini uguali, né due giorni uguali passati nello stesso giardino”
H. Johnson

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10248
Iscritto il: 19/11/13, 11:48

Re: Puntini rossi su Hygrophila corymbosa

Messaggio di lucazio00 » 23/06/2014, 20:37

Ma non può essere carenza di potassio?
Stiamo parlando di Hygrophila corymbosa, che è ghiotta di potassio! :D

Ma non è l'eccesso di fosfato che rende indisponibile il ferro? Insieme precipitano!
Non a caso il ferro(III), quello ossidato, viene usato per abbattere la concentrazione di fosforo (i fosfati).
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. (Secondo la JBL)
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!
La Vallisneria è la gramigna dell'acquario...o la ami o la odi!
Non infastidite i pesci nell'acquario!

Avatar utente
lucap
star3
Messaggi: 941
Iscritto il: 21/10/13, 18:09

Re: Puntini rossi su Hygrophila corymbosa

Messaggio di lucap » 24/06/2014, 5:27

Rox ha scritto:Ferro.
La prima cosa da fare è aggiungere quello, ma talvolta ci sono altri motivi...

Il ferro potrebbe esserci, ma la pianta non lo assorbe per eccesso di manganese, oppure per mancanza di fosforo.

Oppure, l'acqua è troppo alcalina ed il ferro non è chelato, oppure lo è ma il chelante è troppo debole. Quindi precipita sul fondo in forma insolubile.
In quel caso, la pianta riesce ad assorbirlo lo stesso, ma i tempi diventano lunghi.

Comunque, non fascamoci la testa prima di essercela rotta.
Per adesso, aumenta il ferro e riduci il pH.
Poi controlla le foglie nuove, prodotte da adesso in poi. Quelle rovinate non guariscono più.
Il problema poi, è che di foglie nuove purtroppo non ne vedo. Per questo motivo in un topic precedente avevo chiesto informazioni per sostituirla.
“Non esistono due giardini uguali, né due giorni uguali passati nello stesso giardino”
H. Johnson

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10248
Iscritto il: 19/11/13, 11:48

Re: Puntini rossi su Hygrophila corymbosa

Messaggio di lucazio00 » 24/06/2014, 11:45

Come stai a conducibilità?
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. (Secondo la JBL)
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!
La Vallisneria è la gramigna dell'acquario...o la ami o la odi!
Non infastidite i pesci nell'acquario!

Avatar utente
lucap
star3
Messaggi: 941
Iscritto il: 21/10/13, 18:09

Re: Puntini rossi su Hygrophila corymbosa

Messaggio di lucap » 24/06/2014, 11:52

lucazio00 ha scritto:Come stai a conducibilità?
Tra i 400 ed i 500 scarsi
“Non esistono due giardini uguali, né due giorni uguali passati nello stesso giardino”
H. Johnson

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10248
Iscritto il: 19/11/13, 11:48

Re: Puntini rossi su Hygrophila corymbosa

Messaggio di lucazio00 » 24/06/2014, 11:59

Non è quella che la blocca!

Per me è carenza di potassio, perché già c'è la Cabomba, che è anch'essa ghiotta di potassio, poi c'è anche l'Egeria che cresce velocemente!

Le altre piante come si comportano? LaCabomba è bella folta? La distanza tra i "piani" delle foglie quant'è?

Gli steli di Egeria sono duri o mollicci?
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. (Secondo la JBL)
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!
La Vallisneria è la gramigna dell'acquario...o la ami o la odi!
Non infastidite i pesci nell'acquario!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: mirko59 e 2 ospiti