Re: Quale carenza nel 120 l?

Galleggianti, palustri... acquatiche

Moderatori: Nijk, Marta

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Re: Quale carenza nel 120 l?

Messaggio di Rox » 06/06/2015, 10:59

darioc ha scritto:una volta saturo il fondo inizierà a rilasciarlo?
Rilasciarlo forse no, ma smetterà di assorbirlo.

Comunque, quello che fai oggi si vede tra 2-3 settimane, sulle Ludwigia.
Non è un'Egeria, che ti risponde domani.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6867
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: Re: Quale carenza nel 120 l?

Messaggio di darioc » 06/06/2015, 11:25

Rox ha scritto:
darioc ha scritto:una volta saturo il fondo inizierà a rilasciarlo?
Rilasciarlo forse no, ma smetterà di assorbirlo.
Allora perché dici che ne basteranno poche gocce? Dovrò sicuramente diminuire le dosi la perché addirittura così tanto?
Rox ha scritto: Comunque, quello che fai oggi si vede tra 2-3 settimane, sulle Ludwigia.
Non è un'Egeria, che ti risponde domani.
Addirittura? Io stimo un tempo di reazione sulla settimana dopo che aver fertilizzato per una sua carenza... Due se è proprio mezza morta.
Poi la ripresa completa è un'altra cosa. Per quella si ci vogliono due-tre settimane...
Per quanto riguarda il potassio e la conducibilità è possibile che ne contenga già abbastanza il manado e lo rilasci?
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Re: Quale carenza nel 120 l?

Messaggio di Rox » 07/06/2015, 22:41

darioc ha scritto:perché dici che ne basteranno poche gocce?
I fondi allofani hanno una altissima capacità di scambio con l'acqua.
Se fosse davvero il Manado ad assorbire quel ferro, potrebbe essere altissima la percentuale che si becca lui.

Inoltre, quando sarà saturo, le piante troveranno ferro abbondante dalle radici; nell'acqua ne servirà poco, giusto per la Lemna.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6867
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: Re: Quale carenza nel 120 l?

Messaggio di darioc » 08/06/2015, 11:18

Rox ha scritto: Inoltre, quando sarà saturo, le piante troveranno ferro abbondante dalle radici; nell'acqua ne servirà poco, giusto per la Lemna.
Niente lemna. Non è la vasca del profilo. Piuttosto dovrò darlo in colonna per cabomba e Elodea canadensis (che non fa proprio radici).
Perché non fate in modo che nel profilo si possano inserire due vasche? Moltissimi utenti hanno più di una vasca piantumata...
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6867
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: Re: Quale carenza nel 120 l?

Messaggio di darioc » 08/06/2015, 13:29

Sì sta riprendendo un'altra volta. Sono un paio di settimane che va avanti ad andare in carenza è riprendersi a cicli di pochissimi giorni ed intanto io ho buttato dentro na quarantina di ml di ferro. Sinceramente non capisco cosa sbaglio... :-?
Do un altro elemento per cercare di capire se è il fondo: la quantità di ferro che devo inserire nell'ultimo periodo è molto aumentata dopo che la cabomba ha riiniziato a crescere dopo che ho tagliato le basi colpite da marciume dal basso.
È da un mesetto abbondante che non riesco a potare. Alcuni steli di cabomba avranno superato il metro.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6867
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: Re: Quale carenza nel 120 l?

Messaggio di darioc » 09/06/2015, 15:01

Forse sono venuto a capo della cosa. Mi sono finalmente reso conto che il superconsumo di ferro è iniziato dopo aver messo le mani sul venturi. Infatti il pH è sceso da 7,2 a 6,7 (i ciano han fatto festa :-!!!) e la CO2 disciolta è passata da 20 a 50 (senza pesci mi posso permettere certi test...).
Che siano le piante a consumare allora o questo cambiamento può aver influito sulla velocità di assorbimento del fondo?
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Re: Quale carenza nel 120 l?

Messaggio di Rox » 09/06/2015, 15:52

CO2 abbondante, specie rapidissime, crescita in superficie vicino alle lampade.
Tu consumi più ferro di un'acciaieria...
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10246
Iscritto il: 19/11/13, 11:48

Re: Re: Quale carenza nel 120 l?

Messaggio di lucazio00 » 09/06/2015, 16:22

...che potresti rilanciare l'AST di Terni =)) =)) =))
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. (Secondo la JBL)
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!
La Vallisneria è la gramigna dell'acquario...o la ami o la odi!
Non infastidite i pesci nell'acquario!

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6867
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: Re: Quale carenza nel 120 l?

Messaggio di darioc » 09/06/2015, 17:48

Rox ha scritto:CO2 abbondante, specie rapidissime, crescita in superficie vicino alle lampade.
Tu consumi più ferro di un'acciaieria...
Ok, stasera altra pera di ferro. Poi spero di riuscire a potare e ridurre il consumo altrimenti non riesco a stargli dietro...
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6867
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: Re: Quale carenza nel 120 l?

Messaggio di darioc » 11/06/2015, 11:22

Non go fatto la somministrazione perché l'acqua è molto arrossata. La cabomba scoppia di salute e ha lo stelo rosso. Non è che sia competizione alimentare? Oggi sfascio.
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti