Salvate il Soldato Rotala

Galleggianti, palustri... acquatiche

Moderatori: Nijk, Marta

Rispondi
Avatar utente
Piper
star3
Messaggi: 572
Iscritto il: 27/02/14, 15:01

Salvate il Soldato Rotala

Messaggio di Piper » 04/04/2014, 17:33

devo capire se le rotala che ho piantato siano bloccate per cui vi spiego un attimo la situazione.

faccio una breve cronistoria:

- levo la vallisneria infestante dalla vasca
- inserisco qualche giorno dopo le nuove piante: sessiliflora e rotala rotundifolia e macrandra
- mi arriva il conduttivimetro
- avevo la vasca a 1200 us
- stoppo la fertilizzazione
- cambi d'acqua frequenti di piccola entità (max 10 %)
- arrivo a 660 di conducibilità
- scoperta di alghette sul fondo e sulle piante (tra cui la rotala), mi facevano persino peraling come potete leggere qui: http://www.acquariofiliafacile.it/piant ... t1909.html
- terapia del buio per due giorni
- attualmente fotoperiodo dimezzato (4 ore)
- 3 ml di potassio complessivi inseriti in vasca in questa settimana di terapia anti alghe
- una puntina di coltello di cifo ferro inserita in vasca
- CO2 sempre presente
- le alghette non fanno più pearling, soprattutto quelle sulle piante
- conducibilità attuale, dopo una settimana dall'ultima rilevazione: 720



il problema è che da quando ho inserito la rotala non è minimamente cresciuta, non mostra alcun segno visivo di crescita.
ho della rotala sia piantata che galleggiante e in entrambi i casi l'unico fenomeno a cui ho assistito in queste settimane è quello della nascita di microrametti nuovi, ma rimasti tali senza crescere minimamente.

vi allego foto (chiedo perdono se non sono eccezionali)

qui una delle rotala galleggianti tirata un secondo fuori dall'acqua per mostrarvi un esempio tipico di quello che ho descritto: minuscoli rametti nuovi laterali, pianta principale mogia e moscia, i rametti hanno quella dimensione praticamente da 3 settimane e oltre

Immagine
Immagine


questo invece è l'angolo delle rotala piantate
ho fatto una foto di insieme dove potete osservare da una parte la presenza dei suddetti minirametti laterali, ma allo stesso tempo potete notare la dimensione ridotta della pianta rispetto al diffusore della CO2, che è praticamente appoggiato sul fondo. se andaste a prendere le foto della mia vasca nel thread i presentazione vi potreste visivamente accorgere che rispetto a quel periodo le rotala sono esattamente allo stesso punto.

Immagine



le altre piante non mostrano questo blocco vegetativo, pur avendo avuto vissuto anche loro questo periodo di assestamento e mostrando piccoli segni delle difficoltà passate. la sessiliflora è inarrestabile, devo potarla almeno una volta a settimana, ha sviluppato radici avventizie e gli internodi sono abbastanza distanti, ma continua imperterrita a crescere.
la bilixa non mostra alcun problema, ha le foglie di un bel verde acceso e respira costantemente durante il fotoperiodo, si sta "riparando" producendo le colonnine di piccole bolle di ossigeno dalle ferite ed in ogni caso sta decisamente crescendo rispetto a quando la ho inserita.

che sta succedendo alle mie rotala? c'è modo di farle riprendere?

Avatar utente
Uthopya
Ex-moderatore
Messaggi: 4885
Iscritto il: 19/10/13, 9:20

Re: Salvate il Soldato Rotala

Messaggio di Uthopya » 04/04/2014, 19:30

Una domanda: la Rotala è stata piantata dove c'era la Vallisneria ? Se così fosse ti conviene spostarla e lasciare quello spazio vuoto per qualche mese...sembra proprio che stia subendo un attacco allelopatico e la "Valli" in questo è micidiale...anche se la togli perché il fondo si satura delle sue molecole allelopatiche

Inviato dal mio LG-E610 utilizzando Tapatalk
Sono responsabile di quel che dico, non di quel che ne fai tu delle mie parole!
“Non è la materia che genera il pensiero, è il
pensiero che genera la materia”
(G. Bruno)
(i∂̸-m)ψ=0

Avatar utente
Piper
star3
Messaggi: 572
Iscritto il: 27/02/14, 15:01

Re: Salvate il Soldato Rotala

Messaggio di Piper » 04/04/2014, 19:37

Uthopya ci avevo pensato a questa ipotesi, perchè in effetti quelle piantate stanno in uno degli angoli dove si trovava la vallisneria. (anche se li c'era un solo stelo di vallisneria, mentre il grosso degli steli erano nel lato opposto della vasca, dove ora c'è la sessiliflora)

però la cosa strana è che lo stesso andamento lento è riscontrabile nella rotala galleggiante, mentre non è riscontrabile in nessun altra pianta anche se piantata in "zona vallisneria" (sessiliflora, blixia).

Avatar utente
Uthopya
Ex-moderatore
Messaggi: 4885
Iscritto il: 19/10/13, 9:20

Re: Salvate il Soldato Rotala

Messaggio di Uthopya » 04/04/2014, 20:04

Stavo rileggendo infatti il tuo post iniziale e mi sono accorto della parte relativa agli steli galleggianti. L'ipotesi allelopatia la ritengo ancora "papabile" anche se in teoria dopo alcune settimane gli steli galleggianti dovrebbero riprendersi. È anche vero però che hai fatto una terapia del buio che di certo non "stimola" le piante, per controprova aspetterei almeno una settimana e verificherei se nelle due condizioni hanno comportamenti diversi (se hai ripreso almeno in parte il fotoperiodo e la fertilizzazione)

Inviato dal mio LG-E610 utilizzando Tapatalk
Sono responsabile di quel che dico, non di quel che ne fai tu delle mie parole!
“Non è la materia che genera il pensiero, è il
pensiero che genera la materia”
(G. Bruno)
(i∂̸-m)ψ=0

Avatar utente
Emix
Ex-moderatore
Messaggi: 1535
Iscritto il: 23/11/13, 15:53

Re: Salvate il Soldato Rotala

Messaggio di Emix » 05/04/2014, 12:06

Secondo me è la conduttività a 720 che gli da fastidio e la blocca; è abbastanza altina... Prova a portarla a circa 500/550, e vedi se ci sono dei miglioramenti.
Immagine
"Non sono più né Dio né Piccolo
ma un Namecciano che non ricorda il proprio nome"
Failure, is "always" an option...
NON VIVO DI SOLA PESCA, MA SENZA NON POTREI VIVERE...
RASTA ANGLER LBFRoma

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Salvate il Soldato Rotala

Messaggio di Rox » 05/04/2014, 18:05

Emix ha scritto:Secondo me è la conduttività a 720...
La rotundifolia?... :-?
"Quella cresce pure nello scarico della fogna"... conosco qualcuno che lo diceva della Limnophila. :))

Secondo me, è il veleno di quella maledetta Vallisneria.
Lo stelo galleggiante è un po' più lento perché non ha il fondo, probabilmente riceve meno nutrienti... però ci prova!
Quella sul fondo ha proprio messo le quattro frecce.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Piper
star3
Messaggi: 572
Iscritto il: 27/02/14, 15:01

Re: Salvate il Soldato Rotala

Messaggio di Piper » 05/04/2014, 21:04

Rox ha scritto:
Emix ha scritto:Secondo me è la conduttività a 720...
La rotundifolia?... :-?
"Quella cresce pure nello scarico della fogna"... conosco qualcuno che lo diceva della Limnophila. :))

Secondo me, è il veleno di quella maledetta Vallisneria.
Lo stelo galleggiante è un po' più lento perché non ha il fondo, probabilmente riceve meno nutrienti... però ci prova!
Quella sul fondo ha proprio messo le quattro frecce.

quindi se fosse questo mi devo solo arrendere e sperare che tra un paio di mesi riesca a crescere, non c'è nulla che possa fare?

quei rametti nuovi usciti sia sugli steli galleggianti che su quelli piantati li poto e li lascio galleggianti? lasci tutto così com'è e suono una marcia funebre?

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Salvate il Soldato Rotala

Messaggio di Rox » 06/04/2014, 19:23

Secondo me, quella galleggiante crescerà solo più lentamente.
Quella piantata non so... Contro la Vallisneria, conosco gente che ha riallestito tutto l'acquario.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Piper
star3
Messaggi: 572
Iscritto il: 27/02/14, 15:01

Re: Salvate il Soldato Rotala

Messaggio di Piper » 06/04/2014, 21:43

Rox ha scritto:Secondo me, quella galleggiante crescerà solo più lentamente.
Quella piantata non so... Contro la Vallisneria, conosco gente che ha riallestito tutto l'acquario.
quindi non mi resta che aspettare o la morte definitiva della pianta o che si riprenda, non c'è nulla che possa fare per aiutarla?

i cambi d'acqua non dovrebbero ridurre le componenti allelopatiche rilasciate dalla vallisneria?

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Salvate il Soldato Rotala

Messaggio di Rox » 06/04/2014, 22:32

Piper ha scritto:i cambi d'acqua non dovrebbero ridurre le componenti allelopatiche
Fosse stata un'Egeria sì, ma la Vallisneria agisce nel terreno.
E' per questo che qualcuno ha riallestito l'acquario.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti