scelta pianta rossa con caridina

Galleggianti, palustri... acquatiche

Moderatori: Nijk, Marta

Avatar utente
Kaishakunin
star3
Messaggi: 298
Iscritto il: 20/10/13, 23:15

Re: scelta pianta rossa

Messaggio di Kaishakunin » 17/01/2014, 11:04

In effetti potrei tentare con il myriophyllum spicarum, che ho già avuto, cercando di tenerlo virato al rosso...
Sarebbe meno attaccabile dalle alghe e sicuramente più consono alle caridina per quanto riguarda la fertilizzazione...

Ditemi la vostra ragazzi <img title="Big Grin" alt=":D" src="/images/smilies/4.gif"> se lo faccio è per esperienza personale ma sopratutto per arricchire di "cose nuove" il forum

Tappatalco
L'acquario: pervicacia, studio, pazienza, passione, soddisfazione :)

L'acquario, come tutto il resto del pianeta, è natura.

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: scelta pianta rossa

Messaggio di Rox » 17/01/2014, 11:17

Se proprio non ti piace l'altezza della Ludwigia, torna sulla Proserpinaca.
Ma come dice anche Spyke, procurati le pasticche da fondo e non rischiare con i chelanti.
Se avessi io le Caridina, non mi fiderei nemmeno dell'EDDHA.
Eppure lo uso da un pezzo.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Kaishakunin
star3
Messaggi: 298
Iscritto il: 20/10/13, 23:15

Re: scelta pianta rossa

Messaggio di Kaishakunin » 18/01/2014, 1:04

Penso che userò il gluconato ferroso (seachem) e delle tabs/viti/pasticche dennerle...
Per il myrio come la vedete?

Tappatalco
L'acquario: pervicacia, studio, pazienza, passione, soddisfazione :)

L'acquario, come tutto il resto del pianeta, è natura.

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: scelta pianta rossa

Messaggio di Rox » 18/01/2014, 2:20

Kaishakunin ha scritto:Per il myrio come la vedete?
Lo spicatum non è rosso.
Lo diventa solo lo stelo, in presenza di forti quantità di ferro.
Praticamente, lo mette da parte per quando mancherà.

Quello rosso è il Myriophyllum tuberculatum, che a volte viene venduto come matogrossense, anche se l'errore è stato corretto da una decina d'anni.

Per il fondo, usa le pasticche Dennerle.
Con i Crostacei, non so se possiamo fidarci del tuo fondo, con il "trucco del chiodo".
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Kaishakunin
star3
Messaggi: 298
Iscritto il: 20/10/13, 23:15

Re: scelta pianta rossa

Messaggio di Kaishakunin » 18/01/2014, 11:11

Potrebbe arrivare in superficie della ruggine?
Mi sa che alla fine mi avete convinto per la Ludwigia [SMILING FACE WITH OPEN MOUTH]

Tappatalco
L'acquario: pervicacia, studio, pazienza, passione, soddisfazione :)

L'acquario, come tutto il resto del pianeta, è natura.

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: scelta pianta rossa

Messaggio di Rox » 18/01/2014, 14:47

Kaisha, come sai mi sono fatto qualche nemico, ultimamente.
Sai come vanno queste cose...

Se il trucco del chiodo funzionerà, faranno finta di non accorgersene.
Se invece ti muoiono tutti i gamberetti, passeranno i prossimi 10 anni a dire:
"Chi?... Rox?... Quello che ha fatto una strage di Caridina, a causa dei suoi metodi da apprendista stregone?
Ovviamente, nessuno darà la colpa al ferro Seachem nell'acqua, perché quello è un prodotto firmato.

Insomma, premesso che io sconsiglio da tutta la vita l'abbinamento che chiedi, e date le circostanze del momento, in via ufficiale devo chiederti di usare pasticche specifiche.
Possibilmente Dennerle, visto che è un nome intoccabile.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10248
Iscritto il: 19/11/13, 11:48

Re: scelta pianta rossa

Messaggio di lucazio00 » 18/01/2014, 17:11

Se hai gamberetti il ferro va dato poco ma spesso, poi ribadisco la mia contrarietà di far convivere gamberetti insieme a piante rosse soggette ad anemia :D Questo per precauzione, in quanto la natura è sempre una buona maestra.

Tuttavia, la ruggine (chiodi arrugginiti) non dovrebbe dare problemi, perché il ferro in quella forma, per fortuna dei gamberetti, è molto poco solubile a pH neutro o giù di lì; e per fortuna delle piante rosse esse lo assorbono dalle radici, essendo piante anfibie e non vere piante acquatiche.

Esso viene assorbito a livello locale nelle radici perché esse rilasciano degli acidi che sciolgono pian piano la ruggine, rendendo disponibile il ferro. Questo è un trucco che si usa anche per le piante di limoni.

Per fare arrugginire in fretta un chiodo basta immergerlo nell'acqua ossigenata.
Ti consiglio di metterne un centimetro per ogni pianta e non di più in quanto è bello concentrato. ;)

Per sicurezza non superare lo 0,1 mg/L di ferro in acqua. :)
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. (Secondo la JBL)
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!
La Vallisneria è la gramigna dell'acquario...o la ami o la odi!
Non infastidite i pesci nell'acquario!

Avatar utente
Kaishakunin
star3
Messaggi: 298
Iscritto il: 20/10/13, 23:15

Re: scelta pianta rossa

Messaggio di Kaishakunin » 18/01/2014, 20:11

Ka cosa divertente Rox è che le pasticche dennerle usano ferro chelato con EDHA [SMILING FACE WITH OPEN MOUTH]

Non le fate più fragili di quel che sono in realtà le Caridina... Ho avuto modo di notare bestie messe in un secchio fuori con delle piante, in inverno, per poi ritrovarle in primavera cresciute e riprodotte ;)

Ad ogni modo, metterò questa Ludwigia, con tutte le cautele del caso e sapendo di non esser digiuno tra fertilizzanti anche spinti (usavo seachem) e caridinai...
Un'ultima cosa, come la sradico la crypto? E chi farebbe a cambio con qualche stelo di Ludwigia?

Tappatalco
L'acquario: pervicacia, studio, pazienza, passione, soddisfazione :)

L'acquario, come tutto il resto del pianeta, è natura.

Avatar utente
Uthopya
Ex-moderatore
Messaggi: 4885
Iscritto il: 19/10/13, 9:20

Re: scelta pianta rossa

Messaggio di Uthopya » 18/01/2014, 20:16

Kaishakunin ha scritto:Un'ultima cosa, come la sradico la crypto?
Se ha radicato molto ti solleverà il fondo se provi a tirarla su così com'è....tagliala alla base ma non ti assicuro che in futuro non stoloni magari alla parte opposta di dov'è ora...
Comunque quelle radici nel terreno non sono il massimo se in futuro vuoi inserire qualche altra pianta con cui c'è allelopatia ma visto che parliamo di un acquario piccolo non credo succederà
Kaishakunin ha scritto: chi farebbe a cambio con qualche stelo di Ludwigia?
Apri un Topic nel "Mercatino" avrai più chanches di fare lo scambio ;)
Sono responsabile di quel che dico, non di quel che ne fai tu delle mie parole!
“Non è la materia che genera il pensiero, è il
pensiero che genera la materia”
(G. Bruno)
(i∂̸-m)ψ=0

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: scelta pianta rossa

Messaggio di Rox » 18/01/2014, 21:02

Ci sarebbe un trucco, per lo sradicamento, ma è un lavoro da certosino. :(
Si tagliano tutte le radici intorno alla pianta, poi si toglie lo stolone centrale, infine si estraggono le ramificazioni tagliate, una per una.

Se in qualche punto aveva comincito a stolonare, è possibile che qualcuna di quelle radici abbia formato un tubero... e le cose si complicano.

Io la poterei rasoterra e basta.
Per circa un anno, un anno e mezzo, continuerà a cacciare nuove foglie, ma alla fine dovresti spuntarla tu.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti