scelta pianta rossa con caridina

Galleggianti, palustri... acquatiche

Moderatori: scheccia, For, Nijk

Rispondi
Avatar utente
Kaishakunin
star3
Messaggi: 298
Iscritto il: 20/10/13, 23:15
Profilo Completo

scelta pianta rossa con caridina

  • Cita

Messaggio di Kaishakunin » 16/01/2014, 18:31

sera :D
dicevamo... (http://www.acquariofiliafacile.it/acqua ... -t960.html)
starebbe bene, visivamente, una bella piantazza rossa dietro l'Heteranthera . MA...

c'è un bel ma da risolvere, ovvero quell'angolo è molto molto buio... basti pensare che la Glossostigma elatinoides, che si spaccia per pratesca, ha ormai raggiunto quota 20 cm in quell'angolo :-o

una possibilità sarebbe quella di sradicare la Cryptocoryne nell'angolo opposto e sostituirla con: Proserpinaca/Alternanthera/Rossahqualsiasis :-?

una foto per chi non avesse voglia di aprire il topic di cui sopra
L'acquario: pervicacia, studio, pazienza, passione, soddisfazione :)

L'acquario, come tutto il resto del pianeta, è natura.

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20396
Iscritto il: 07/10/13, 0:03
Profilo Completo

Re: scelta pianta rossa

  • Cita

Messaggio di Rox » 16/01/2014, 19:27

Kaishakunin ha scritto:sera :D
Quale onore!... Kaishakunin in sezione "Piante". :D
Kaishakunin ha scritto:c'è un bel ma da risolvere, ovvero quell'angolo è molto molto buio...
Prima di tutto, per qualunque rossa ti serve il ferro.
Hai due alternative:
- Pasticche da interrare nel fondo
- Fertilizzante chelato con EDDHA

Il motivo è questo:

Immagine

Tuttavia, ci sono vari motivi per cui quel ferro potrebbe liberarsi comunque, anche nel suo intervallo di pH.
Se un giorno trovi tutte le Caridina morte, non dire che te l'ho consigliato io. ;)

Per quanto riguarda la scelta, la rossa più adatta al tuo acquario aperto è la Ludwigia repens.
Si adatta a qualsiasi luce, al massimo resta verde.
Quando arriva in superficie, si adagia sull'acqua in orizzontale, mette le fuori le foglie e lascia penzolare le radici dentro la vasca.

Personalmente, la considero la pianta d'acquario più bella al Mondo.
Purtroppo può godersela solo chi ha la vasca aperta. :(
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Kaishakunin
star3
Messaggi: 298
Iscritto il: 20/10/13, 23:15
Profilo Completo

Re: scelta pianta rossa

  • Cita

Messaggio di Kaishakunin » 16/01/2014, 20:12

Mumble e rimumble... :-?
mi sono letto l'articolo e dopotutto non mi entusiasma come credevo... tutto sommato propenderei per un bell'arbusto, che arrivi a un'altezza doppia rispetto alla crypto che c'è.

l'unica che mi viene facile immaginare è l'Alternanthera . Il mio sogno proibito... specialmente se penso alla mia vasca come a una composizione, scegliendo questa avrei lo stacco del colore e sopratutto una pianta a foglia lanceolata, che tra tutti gli "aghi" si noterebbe :)

per la fertilizzazione... di EDDHA conosco solo il poema epico :D tra una blanda dose in colonna (gluconato ferroso?) e un paio di viti da legno a contatto con la lastra di fondo potrei cavarmela? d'altronde è un test su ferro/davidi quindi potrei anche non lesinare.

Non sottolineerò mai abbastanza Davidi, con altre Caridina non c'è neanche da pensarci
L'acquario: pervicacia, studio, pazienza, passione, soddisfazione :)

L'acquario, come tutto il resto del pianeta, è natura.

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10098
Iscritto il: 19/11/13, 11:48
Profilo Completo

Re: scelta pianta rossa

  • Cita

Messaggio di lucazio00 » 16/01/2014, 21:03

Mmm Caridina e ferro abbondante cozzano male! E davvero raro vedere caridinai assieme a piante rosse proprio per quel motivo...Per quel motivo ti consiglio la Ludwigia perchè rispetto all'Alternanthera richiede meno ferro, come ha detto il buon Rox!
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. (Secondo la JBL)
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!
La Vallisneria è la gramigna dell'acquario...o la ami o la odi!
Non infastidite i pesci nell'acquario!

Avatar utente
Kaishakunin
star3
Messaggi: 298
Iscritto il: 20/10/13, 23:15
Profilo Completo

Re: scelta pianta rossa

  • Cita

Messaggio di Kaishakunin » 16/01/2014, 21:41

ed è proprio per questo motivo che voglio tentare la sorte, mettendoci del mio, e cercando di trovare il giusto compromesso tra una fertilizzazione in grado di supportare un acquario di piante completo e la presenza di caridina.
Puntassi solo sul fattore caridina dovrei allestire un caridinaio, e sicuramente ci ricascherò, ma dopo l'allestimento X viene la voglia di provare a inserire una colonia di queste bestie, scegliendo tra le varietà più robuste, in un contesto più ampio com'è quello dell'acquario non limitato a muschi e poco altro ma di gestione più divertente ;)

questo discorso non va inteso come istigazione a delinquere per neocaridinomani, ma come ampliamento di un'esperienza già avuta, e tesa alla scoperta di nuove metodologie tra cui il dry start, i fondi in lana di roccia e appunto il plantacaridinaio :)
L'acquario: pervicacia, studio, pazienza, passione, soddisfazione :)

L'acquario, come tutto il resto del pianeta, è natura.

Avatar utente
gibogi
Ex-moderatore
Messaggi: 5057
Iscritto il: 19/10/13, 23:46
Profilo Completo

Re: scelta pianta rossa

  • Cita

Messaggio di gibogi » 16/01/2014, 21:46

Kaishakunin ha scritto:è l'Alternanthera . Il mio sogno proibito...
Non sono un esperto in materia, so che questa pianta e Caridina, sembra un matrimonio impossibile.
Ma se tu pensi sia possibile (e non sei certo uno di primo pelo), perchè no?

Da noi si dice: na sodisfazion cavà le mai pagà
Quando ci si toglie una soddisfazione, non è mai pagata abbastanza
Se osservando una Harley vedi solo una moto, allora non stai guardando una Harley!

Avatar utente
Kaishakunin
star3
Messaggi: 298
Iscritto il: 20/10/13, 23:15
Profilo Completo

Re: scelta pianta rossa

  • Cita

Messaggio di Kaishakunin » 16/01/2014, 21:49

ahahaha!!! =)) il primo pelo...

in effetti non penso che sia possibile per ora, perchè non l'ho ancora fatto... ma se ci riuscirò e la pianta resterà in salute (rischio la pianta non le bestie) vorrà dire che un metodo c'è :D
L'acquario: pervicacia, studio, pazienza, passione, soddisfazione :)

L'acquario, come tutto il resto del pianeta, è natura.

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10098
Iscritto il: 19/11/13, 11:48
Profilo Completo

Re: scelta pianta rossa

  • Cita

Messaggio di lucazio00 » 17/01/2014, 1:08

Si infatti meglio rischiare una carenza lieve di ferro per le piante che cercar invano di far risuscitare le Caridina. Per altro un antidoto contro l'avvelenamento da ferro é il biocondizionatore perché contiene chelanti.
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. (Secondo la JBL)
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!
La Vallisneria è la gramigna dell'acquario...o la ami o la odi!
Non infastidite i pesci nell'acquario!

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20396
Iscritto il: 07/10/13, 0:03
Profilo Completo

Re: scelta pianta rossa

  • Cita

Messaggio di Rox » 17/01/2014, 2:22

Kaishakunin ha scritto:ma se ci riuscirò e la pianta resterà in salute (rischio la pianta non le bestie) vorrà dire che un metodo c'è
Se ci riuscirai, sarai stato fortunato.

Significa che hai imbroccato una particolare combinazione di circostanze, legate ai chelanti, alla loro stabilità, all'acidità, alla temperatura, all'interazione con altri metalli, ai dosaggi, ai tempi di somministrazione...
Insomma, una serie di fattori che soltanto la casualità può mettere insieme in un comune acquariofilo.

E se anche ci riuscissi... Quanto durerà quella fortunata combinazione?

P.S.
L'Alternanthera fa 70 cm; non è "un po' più alta della Crypto".
Quella è la Proserpinaca, che si ferma tra 30 e 40.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Spyke
Ex-moderatore
Messaggi: 738
Iscritto il: 20/10/13, 8:13
Profilo Completo

Re: scelta pianta rossa

  • Cita

Messaggio di Spyke » 17/01/2014, 9:03

Io dico la mia:
se metti il ferro che serve sotto terra, secondo me con le Davidi non avrai grossi problemi, l'importante è fare in modo che non fuoriesca.
Secondo me se fai in modo che le piante abbiano tutto ciò di cui hanno bisogno sempre a portata di mano, quel ferro non darà fastidio alle Davidi.
Come giustamente hai detto, si può tentare solamente con le Davidi (o con le Multidentata).

:-bd
"...la scienza non puoi regalarla alla gente, se non vuoi ammalarti dell'identico male"

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti