Filtro interno o esterno?

Lampade, filtri ed accessori

Moderatori: trotasalmonata, luigidrumz

Bloccato
Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20520
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: filtro interno o esterno?

Messaggio di Rox » 09/12/2013, 15:06

MicMenca ha scritto:non potevo affidare quei pesciacci malefici ad un filtro fortemente sottodimensionato
"Fortemente"???... :-?
Un filtro dichiarato per 300 litri, diventa "fortemente" sottodimensionato se gliene dài 330?
OK... OK... i discus... pesano mezzo kg e fanno 20 cm... d'accordo!

Ma secondo l'Askoll, cosa ci tiene la gente in 300 litri?... i Guppy?
Se non sono discus sono Carassi, Piranha, Pleco, Astronotus... non è che mi compro quella vasca da bagno per una manciata di Caracidi.
Almeno con i discus ti fai aiutare dalle piante; ma chi tiene gli Oscar cosa deve comprarsi, se si rivolge all'Askoll?... Un deputatore industriale?
MicMenca ha scritto:se avessi iniziato da zero la vasca avrei scelto un Pratiko 400
Che ha 8.5 litri di volume filtrante e 850 litri di portata. Con 20 W di potenza elettrica.
Ancora non siamo arrivati alle prestazioni del Bluwave interno, che costa la metà e consuma un terzo.
Vi avevo chiesto di provare a convincermi, sull'esterno, non di farmelo odiare. =))
MicMenca ha scritto:non di sicuro quello scatolone della Wave
E' della Ferplast, ma non importa... :D
MicMenca ha scritto:che mi toglie mezza vasca e con il quale non avrei potuto tenere i discus!...
Mezza vasca?... :-?
12 litri su 330 sono "mezza vasca"??? [-x
E sarebbero stati quei 12 litri, ad impedirti di tenere i discus?... #-o

Ah no... aspetta...
MicMenca ha scritto:nessuno l'ha detta, con il filtro esterno la vasca cresce in litraggio
Ah... adesso ho capito! :-bd
Un bel Pratiko 300, con i suoi 6 litri di volume aggiuntivo esterno, è sicuramente un incremento fondamentale in una vasca da 330.
Diventano ben 336... basta non metterci i materiali filtranti. :ymdevil:

Questo sì, che consente di tenere i discus.
Io passerei agli Arowana, con ben 6 litri in più. =))
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Uthopya
Ex-moderatore
Messaggi: 4885
Iscritto il: 19/10/13, 9:20

Re: filtro interno o esterno?

Messaggio di Uthopya » 09/12/2013, 15:42

Allora Saxmax mi devi annoverare tra i russatori da record: il mio interno nell'acquario Tanganyika è a qualche centimetro dall'orecchio di chi (normalmente io ma anche mia moglie a volte) dorme sul divano posto a 5 centimetri....
Peccato che il discorso "russare" decade immediatamente se ti dico che in salotto mi vedo anche la TV in orari notturni (o comunque quando le mie figlie dormono) e quindi con un volume del televisore appena perettibile ad orecchio umano (pena roncolate intrascapolari della moglie :)) ).
Faccio notare che in quell'acquario per un piccolo periodo avevo installato un Askoll Pratiko, se "sono tornato sui miei passi" riallestendo il filtro interno ci sarà un perché ;)
Sono responsabile di quel che dico, non di quel che ne fai tu delle mie parole!
“Non è la materia che genera il pensiero, è il
pensiero che genera la materia”
(G. Bruno)
(i∂̸-m)ψ=0

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20520
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: filtro interno o esterno?

Messaggio di Rox » 09/12/2013, 15:58

Vabbè... Uthopya... direi di non infierire ulteriormente... :-s
Le truppe nemiche sono alla disfatta, b-( è stato un massacro! =))

Mi sono perfino avanzate le munizioni!!! :ymdevil:
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
MicMenca
star3
Messaggi: 903
Iscritto il: 20/10/13, 10:34

Re: filtro interno o esterno?

Messaggio di MicMenca » 09/12/2013, 16:14

Rox ha scritto:ma chi tiene gli Oscar
Chi tiene gli Oscar non li mette di certo in una vasca della Askoll (la più grande è quella dove io ho il Malawi 120x40x55), a meno che non sia matto! E poi sicuramente in una vasca da 500/700 litri (che secondo me è l'unica soluzione per l'ocellatus) non ci metti un filtro interno, ma un bel bidone esterno tipo il Pratiko 1500 (o altre marche, ma diciamo stesso sistema di filtraggio a bidone circolare).
Rox ha scritto:"Fortemente"???... :-?
Un filtro dichiarato per 300 litri, diventa "fortemente" sottodimensionato se gliene dài 330?
OK... OK... i discus... pesano mezzo kg e fanno 20 cm... d'accordo!
Forse mi sono espresso male, fortemente sottodimensionato? Si, nel mio caso si, perché si chiama "Pratiko 300" per vasche fino a 300 litri, il che vuol dire che 300 litri non li gestisce, ne gestisce adeguatamente massimo 250, ma massimo proprio.. Forse hai ragione, con il Pratiko 400 sarei comunque stato scarso, ma e sottolineo ma, non avrei mai messo il filtro interno, almeno nella mia situazione (o nella combinazione vasca grande+pesci impegnativi) e spiego perché:

-stando la vasca su un supporto (il mio è in muratura, ok forse è troppo alto da terra, ma i mobiletti sono un decina di centimetri in meno) ed essendo la stessa molto alta come colonna d'acqua lavorare con le mani dentro al filtro è tutt'altro che agevole
-la mia vasca è esposta su tre lati (e ce ne sono molte così) il che vuol dire che ho solo il lato corto per mettere il filtro, hai idea di cosa vuole dire fare manutenzione con un coperchio a pannelli su di un filtro sul lato corto?? con i cavi passati magari proprio lì?...
-e se fosse stata con il lato lungo aderente al muro?... peggio mi sento.. con cosa ci arrivi a lavorare lì? con l'imbracatura?
-Avete mai provato ad estrarre una spugna "lercia" da un filtro interno dove la stessa ci entra a pressione? (non parlo di filtri interni organizzati a cestelli estraibili, quelli sono un chiccheria moderna, parlo di quelli classici) credo che non ci sia altro da aggiungere, non siamo acquariofili di primo pelo, sappiamo tutti come va a finire..

Mi rendo conto stò descrivendo casi limite, ma in alcune situazioni in filtro esterno è necessario!! obbligatorio oserei dire.. sono daccordo con chi mi dice che nella stragrande maggioranza di casi basta l'interno
Rox ha scritto:E' della Ferplast, ma non importa... :D
Dettagli! sempre scatolone è!.. non lo conosco ma, per volume totale del filtro si considera tutto il filtro compreso quindi vano per il riscaldatore e quello per la pompa? ..
What's my age again?

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20520
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: filtro interno o esterno?

Messaggio di Rox » 09/12/2013, 18:46

MicMenca ha scritto:non lo conosco ma, per volume totale del filtro si considera tutto il filtro compreso quindi vano per il riscaldatore e quello per la pompa? ..
Volume filtrante: 11.6
Volume totale: 12.7
Con i filtri interni, ciò che conta è che il prodotto funzioni; si cerca di massimizzare il risultato contenebdo gli sprechi, in questo caso di spazio.
Un filtro interno si vende meglio così, per i clienti a cui si propone.

Nel filtro esterno, invece, è addirittura controproducente, perché si rivolge ad un...
...un altro target, diciamo così.
Non so cos'ha inventato l'Askoll, per occupare 17 litri di spazio con 6.6 di volume filtrante, ma per chi ha lavorato nella grande industria è chiaro che si tratta di un'esigenza commerciale.
Quel barilotto, più appare grosso e più si vende. Dà una sensazione di maggior efficacia, anche se è pieno di...niente.

Sta di fatto che la tua idea, probabilmente giusta, di non fidarsi dei valori dichiarati, è legata proprio alle esperienze con quei prodotti.
Se l'interno (da 300) ha un volume filtrante doppio dell'esterno (da 300), con anche 120 litri di portata in più, è evidente che del primo ci si può fidare, mentre il secondo porta i clienti a dire:
  • per vasche fino a 300 litri, il che vuol dire che 300 litri non li gestisce, ne gestisce adeguatamente massimo 250, ma massimo proprio..
Attento che non è una questione di marca. L'esterno da 300 litri della Ferplast è quasi uguale al Pratiko: ingombro, consumo, volumi...

E' proprio la tipologia di filtro, che si presta ad essere usata come fregatura.
E' uno status symbol... e chissenefrega se funziona o no?
Se compri le scarpe di Prada, mica chiedi se sono comode.

A proposito di comodità...
Se con tutti gli acquari che ci sono, ti compri quello con il coperchio più ostico, lo metti su un supporto che richiede uno sgabello, in una posizione che ti costringe alle acrobazie...

Beh... insomma... a quel punto forse anch'io avrei preso un esterno, ma non sarebbe stata una scelta.
Mi sarei sentito costretto a fare un errore, sapendo di farlo, per compensare quelli precedenti.

Comunque, il prossimo acquario lo avrei scelto di altra marca, con altro coperchio, con supporto più basso, ed avrei studiato meglio la collocazione.
Non avrei pensato "Tanto poi ci metto il filtro esterno".
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Uthopya
Ex-moderatore
Messaggi: 4885
Iscritto il: 19/10/13, 9:20

Re: filtro interno o esterno?

Messaggio di Uthopya » 09/12/2013, 19:03

Ahahha Mic, non ne combini una giusta...eppoi te la prendi con i filtri interni! =))
Sono responsabile di quel che dico, non di quel che ne fai tu delle mie parole!
“Non è la materia che genera il pensiero, è il
pensiero che genera la materia”
(G. Bruno)
(i∂̸-m)ψ=0

Avatar utente
MicMenca
star3
Messaggi: 903
Iscritto il: 20/10/13, 10:34

Re: filtro interno o esterno?

Messaggio di MicMenca » 10/12/2013, 9:30

Rox ha scritto:A proposito di comodità...
Se con tutti gli acquari che ci sono, ti compri quello con il coperchio più ostico, lo metti su un supporto che richiede uno sgabello, in una posizione che ti costringe alle acrobazie...
Mah.. ti dirò.. quella tipologia di vasca (ma qui andiamo OT) è tra le più presenti in commercio, Juwel, Askoll, Ferplast, Prodac ecc.. ecc... ormai quasi tutte le vasche che trovi in negozio hanno il coperchio a pannelli, quelle con il coperchio incernierato sono nettissima minoranza (nella vasche di una certa misura mi pare regga solo il Cayman sempre Ferplast), il che vuol dire che il problema che ho lo hanno in moltissimi.
Rox ha scritto:Quel barilotto, più appare grosso e più si vende. Dà una sensazione di maggior efficacia, anche se è pieno di...niente.
Su questo non sono daccordo, almeno per la marca che ho io, il fustino inferiore è solo un secchio per contenere i materiali, non ci sono sprechi di spazio o plastica "tanto per farlo apparire più grande", la girante in parte alta ha le dimensioni che deve avere.

Ribadisco il mio concetto:

-ha senso tenere una vasca da 60 litri con il filtro esterno? a mio parere non molto, di solito il filtro interno fornito di serie avanza, ma sono scelte personali, magari uno non ha spazio per la vasca, ma ha posto per il filtro e vuole ottimizzare gli spazi;

-ha senso tenere una vasca da 250 litri a salire con il filtro interno? secondo me no, chi ha spazio per una vasca di quel litraggio ha posto anche per i filtri, a meno di casi particolari di solito vasche più grandi di 250 litri le si usa per allestimenti impegnativi, e qui torniamo a quello che dicevo prima... lavorare in queste situazioni col filtro interno sfiora il masochismo puro.

Avete mai visto un'acquario di grandi dimensioni (non parlo della vasca dei delfini dell'acquario di Genova, ma grosse vasche negli hotel, nei centri congressi, nei centri commerciali) con il filtro interno? io no!!.. ce n'era uno al McDonald's di Perugia 7 anni fa, sarà stato 350 litri.. casualmente lo hanno rimpiazzato, e siccome conosco il proprietario del negozio che li teneva lì per pubblicità (l'ho aiutato io a montare quello nuovo) sò anche il motivo.. guardacaso le difficoltà manutentive del filtro interno!... chissà come mai......
What's my age again?

Avatar utente
Uthopya
Ex-moderatore
Messaggi: 4885
Iscritto il: 19/10/13, 9:20

Re: filtro interno o esterno?

Messaggio di Uthopya » 10/12/2013, 9:48

Mah! Sinceramente non capisco una cosa: ma stò filtro interno, o meglio la sua manutenzione (minima) vi spaventa così tanto? Non riuscite proprio a sollevare un coperchietto ed eventualmente sostituire una spugna senza spargere ai quattro venti il suo contenuto? :-?
Io credo che il problema siete voi, non la tecnica costruttiva del filtro...
Ripeto le mie operazioni con un filtro interno nell'acquario 120x40x57 (240 l netti) allestito per un Tanganica (quindi con carico notevole): ogni 3/4 mesi forse apro il coperchio del filtro e trovo subito la spugna (senza dover chiudere rubinetti, sganciare testate e trasportare cestelli in bagno nella vasca) che prelevo ed eventualmente cambio/sciacquo. Chiudo il coperchio ed ho finito.
Dove stanno i problemi?
E' stato detto: "se si intasano le griglie si brucia la pompa".
Se vedo le griglie un filo sporche dopo che hanno mangiato i pesci con una passata veloce le ripulisco...mi chiedo: ma voi l'acquario dove l'avete? In un locale in cui accedete una volta alla settimana oppure in un posto dove potete godervi la visione e quindi eventualmente intervenire con 5 secondi per pulire la griglia?
No, davvero, imputare quei difetti è come dire: metto il filtro esterno perché con l'interno sono costretto a guardare DENTRO l'acquario... =))
Sono responsabile di quel che dico, non di quel che ne fai tu delle mie parole!
“Non è la materia che genera il pensiero, è il
pensiero che genera la materia”
(G. Bruno)
(i∂̸-m)ψ=0

Avatar utente
MicMenca
star3
Messaggi: 903
Iscritto il: 20/10/13, 10:34

Re: filtro interno o esterno?

Messaggio di MicMenca » 10/12/2013, 10:14

Uthopya ha scritto:Mah! Sinceramente non capisco una cosa: ma stò filtro interno, o meglio la sua manutenzione (minima) vi spaventa così tanto? Non riuscite proprio a sollevare un coperchietto ed eventualmente sostituire una spugna senza spargere ai quattro venti il suo contenuto? :-?
Ti dirò Pietro... mi mette pensiero!! ma terribilmente, perché la manutenzione minima è oggettivamente più facile (pulire la lana di perlon porta via 5 minuti si e no, su questo siamo daccordo), ma la manutenzione completa mi spaventa!..
Eppure anche io nella vasca allestita Malawi ho il filtro interno, stesse dimensioni della tua Tanganica, come ho già detto me lo sono fatto da solo molto sovradimensionato, sò che le spugne sono sporche perché le vedo, ma devo smontare tutto il coperchio e le luci, spegnere le pompe e mettermi a ravanare con le mani a bagno dentro al filtro per estrarre le spugne da pulire.. non lo faccio.. finché funziona non lo faccio! eppure questa vasca è comoda, all'altezza giusta e sta pure vicino alla stufa. Ma da quando l'ho allestita l'ho pulito a fondo solo una volta, ho sporcato mezza casa tra secchi e stracci! Per forturna che il volume del filtro va bene per una vasca di doppia grandezza!

E poi i discus li hai avuti anche tu, averli allevati col filtro interno è stata una delle esperienze più tragiche della mia vita acquariofila.. è innegabile

Troppo più comodo il filtro esterno..
Vorrei ribadire che parlo dei miei casi
What's my age again?

Avatar utente
Uthopya
Ex-moderatore
Messaggi: 4885
Iscritto il: 19/10/13, 9:20

Re: filtro interno o esterno?

Messaggio di Uthopya » 10/12/2013, 11:34

MicMenca ha scritto:E poi i discus li hai avuti anche tu, averli allevati col filtro interno è stata una delle esperienze più tragiche della mia vita acquariofila.. è innegabile
Mic "all'epoca" non ho avuto problemi con i Symphysodon discus per il fatto di avere un filtro interno, tra le altre cose e tu me lo insegni, dovendo fare una gestione "particolare" con cambi più frequenti rispetto ad altri allestimenti, il "fattore filtro" era del tutto ininfluente in merito...
MicMenca ha scritto:perché la manutenzione minima è oggettivamente più facile (pulire la lana di perlon porta via 5 minuti si e no, su questo siamo daccordo)
:D
MicMenca ha scritto:ma la manutenzione completa mi spaventa!
Mai fatta, se non quando passai dal Sud americano al Malawi ma fu una mia scelta per resettare tutto, in realtà non sarebbe stata necessaria ed anzi con il "senno di poi" non la rifarei mai
MicMenca ha scritto:ma devo smontare tutto il coperchio e le luci, spegnere le pompe e mettermi a ravanare con le mani a bagno dentro al filtro per estrarre le spugne da pulire.. non lo faccio.. finché funziona non lo faccio!
Probabilmente allora è un problema di dove hai posizionato il filtro, sarò "fortunato" ad avere un coperchio dedicato per il filtro, non devo fare niente altro che alzare quel coperchio senza neanche sfiorare l'acqua o le luci :ymdevil:
Sono responsabile di quel che dico, non di quel che ne fai tu delle mie parole!
“Non è la materia che genera il pensiero, è il
pensiero che genera la materia”
(G. Bruno)
(i∂̸-m)ψ=0

Bloccato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Gianlucavolta, Majestic-12 [Bot] e 7 ospiti