Metodo Venturi

Lampade, filtri ed accessori

Moderatori: trotasalmonata, luigidrumz

Rispondi
Avatar utente
lucap
star3
Messaggi: 941
Iscritto il: 21/10/13, 18:09

Metodo Venturi

Messaggio di lucap » 16/03/2014, 13:57

Ciao.
Siccome non noto differenze di pH con CO2 accesa o spenta,mi dite quali sono gli errori più comuni che si possono commettere immettendo CO2 con il sistema Venturi?
Grazie
“Non esistono due giardini uguali, né due giorni uguali passati nello stesso giardino”
H. Johnson

Avatar utente
gibogi
Ex-moderatore
Messaggi: 5059
Iscritto il: 19/10/13, 23:46

Re: Errori più comuni sul metodo Venturi

Messaggio di gibogi » 16/03/2014, 14:06

E' una bella domanda Lucap, cerco di rispondere, anche se i fattori sono diversi.

Allora da questo tuo post ed un altro inerente, si intuisce che non vi sono differenze fra erogazione CO2 e non.
Questo in base alle analisi fatte (sia pHmetro che test a reagente), ma le piante crescono e fanno pearling.
Questo fa pensare che i test eseguiti siano in qualche modo errati.

1 controllare che non vi siano perdite di CO2 dalla bottiglia/damigiana alla vasca
2 controllare che dal venturi escano bollicine di CO2 il più piccole possibile e permangano il più possibile in vasca.

Scusa se mi ripeto, ma non mi ricordo più:
Il tuo venturi è lungo?
Il diametro del tubo è?
Il tubo alla fine gira verso il basso?

Penso comunque che vi siano degli errori nella misurazione del pH.
Se osservando una Harley vedi solo una moto, allora non stai guardando una Harley!

Avatar utente
lucap
star3
Messaggi: 941
Iscritto il: 21/10/13, 18:09

Re: Errori più comuni sul metodo Venturi

Messaggio di lucap » 16/03/2014, 14:20

gibogi ha scritto:E' una bella domanda Lucap, cerco di rispondere, anche se i fattori sono diversi.

Allora da questo tuo post ed un altro inerente, si intuisce che non vi sono differenze fra erogazione CO2 e non.
Questo in base alle analisi fatte (sia pHmetro che test a reagente), ma le piante crescono e fanno pearling.
Questo fa pensare che i test eseguiti siano in qualche modo errati.

1 controllare che non vi siano perdite di CO2 dalla bottiglia/damigiana alla vasca
2 controllare che dal venturi escano bollicine di CO2 il più piccole possibile e permangano il più possibile in vasca.

Scusa se mi ripeto, ma non mi ricordo più:
Il tuo venturi è lungo?
Il diametro del tubo è?
Il tubo alla fine gira verso il basso?

Penso comunque che vi siano degli errori nella misurazione del pH.
Perdite dal tubo non ce ne sono perché ho controllato ieri,il tubo e' di 80cm(tutta la lunghezza dell'acquario).
Il diametro e' di 12mm esternamente e fa' il risvolto verso il basso.
Non ci sono curve a gomito ed ho tagliato il tubo a fetta di salame.
Le bollicine son piccole ma sinceramente non ne vedo in giro all'acquario ma salgono verso l'alto,anche perché se non sbaglio il pregio numero uno di questo metodo e' fare sciogliere la CO2 nel tubo prima che esca nell'acquario.
Capisco che possa essere fatto male il test,ci sta tutto,ciò che non capisco e' il valore invariato...
“Non esistono due giardini uguali, né due giorni uguali passati nello stesso giardino”
H. Johnson

Avatar utente
gibogi
Ex-moderatore
Messaggi: 5059
Iscritto il: 19/10/13, 23:46

Re: Errori più comuni sul metodo Venturi

Messaggio di gibogi » 16/03/2014, 14:29

Lucap una domanda, per caso hai qualche altro diffusore di CO2 in casa, tipo a setto poroso?
Se osservando una Harley vedi solo una moto, allora non stai guardando una Harley!

Avatar utente
lucap
star3
Messaggi: 941
Iscritto il: 21/10/13, 18:09

Re: Errori più comuni sul metodo Venturi

Messaggio di lucap » 16/03/2014, 14:32

gibogi ha scritto:Lucap una domanda, per caso hai qualche altro diffusore di CO2 in casa, tipo a setto poroso?
Si,ma sono passato al Venturi perché esteticamente il poroso mi faceva schifo e perché il Venturi viene descritto come il migliore di tutti per la diffusione della CO2...
Mi stai dicendo di provare a tornare al classico?
“Non esistono due giardini uguali, né due giorni uguali passati nello stesso giardino”
H. Johnson

Avatar utente
gibogi
Ex-moderatore
Messaggi: 5059
Iscritto il: 19/10/13, 23:46

Re: Errori più comuni sul metodo Venturi

Messaggio di gibogi » 16/03/2014, 14:40

lucap ha scritto:Mi stai dicendo di provare a tornare al classico?
Cerchiamo di risolvere il problema andando avanti di un passo alla volta, evitando di fare più cose in contemporanea proprio per evitare di non sapere quale sia la causa.

Il venturi è un ottimo sistema, probabilmente il migliore.
Ti propongo di mettere il setto poroso in basso sotto la nandata della pompa, in modo che le microbolle salendo incontrino il flusso della pompa e vadano in giro per tutta la vasca.
Se hai la possibilità di mettere l'uscita della pompa inclinata verso il basso di circa 30-45° ancora meglio.

Lo fai per un paio di giorni poi effettui le misurazioni.
Se il valore non cambia, allora è un problema di misura, se il valore si abbassa è un problema del venturi.

Avremmo comunque un punto di partenza per cercare di risolvere il problema.

Lo so che ti sto chiedendo molto in questo modo, ma penso sia il miglio metodo per cercare di capire
Se osservando una Harley vedi solo una moto, allora non stai guardando una Harley!

Avatar utente
lucap
star3
Messaggi: 941
Iscritto il: 21/10/13, 18:09

Re: Errori più comuni sul metodo Venturi

Messaggio di lucap » 16/03/2014, 14:44

gibogi ha scritto:
lucap ha scritto:Mi stai dicendo di provare a tornare al classico?
Cerchiamo di risolvere il problema andando avanti di un passo alla volta, evitando di fare più cose in contemporanea proprio per evitare di non sapere quale sia la causa.

Il venturi è un ottimo sistema, probabilmente il migliore.
Ti propongo di mettere il setto poroso in basso sotto la nandata della pompa, in modo che le microbolle salendo incontrino il flusso della pompa e vadano in giro per tutta la vasca.
Se hai la possibilità di mettere l'uscita della pompa inclinata verso il basso di circa 30-45° ancora meglio.

Lo fai per un paio di giorni poi effettui le misurazioni.
Se il valore non cambia, allora è un problema di misura, se il valore si abbassa è un problema del venturi.

Avremmo comunque un punto di partenza per cercare di risolvere il problema.

Lo so che ti sto chiedendo molto in questo modo, ma penso sia il miglio metodo per cercare di capire
Avevo paura della tua risposta.avevo ragione.
Vedo in questi giorni di riuscire a fare il lavoro.non ho proprio tempo.cercherò di fare il possibile..
Grazie
“Non esistono due giardini uguali, né due giorni uguali passati nello stesso giardino”
H. Johnson

Avatar utente
gibogi
Ex-moderatore
Messaggi: 5059
Iscritto il: 19/10/13, 23:46

Re: Errori più comuni sul metodo Venturi

Messaggio di gibogi » 16/03/2014, 14:48

lucap ha scritto: Avevo paura della tua risposta.avevo ragione.
L'alternativa è aprire una discussione su come fare le analisi, ma so già che tutto quello che ti dirò lo hai già letto in altri post.
Se osservando una Harley vedi solo una moto, allora non stai guardando una Harley!

Avatar utente
lucap
star3
Messaggi: 941
Iscritto il: 21/10/13, 18:09

Re: Errori più comuni sul metodo Venturi

Messaggio di lucap » 16/03/2014, 14:52

gibogi ha scritto:
lucap ha scritto: Avevo paura della tua risposta.avevo ragione.
L'alternativa è aprire una discussione su come fare le analisi, ma so già che tutto quello che ti dirò lo hai già letto in altri post.
Se prendo dell'acqua dall'acquario e provo il pH,poi nella stessa acqua ci sparo dentro a palla per cinque minuti la CO2,devo trovare dal test successivo un abbassamento del pH giusto?
“Non esistono due giardini uguali, né due giorni uguali passati nello stesso giardino”
H. Johnson

Avatar utente
gibogi
Ex-moderatore
Messaggi: 5059
Iscritto il: 19/10/13, 23:46

Re: Errori più comuni sul metodo Venturi

Messaggio di gibogi » 16/03/2014, 15:08

Lucap, mi è venuto in mente che tempo fa ti avevo parlato dei dubbi che avevo sul tuo ago, che avevo visto in foto.

Ti faccio un'altra proposta:

Prendi una siringa, la riempi di aria, prendi l'ago e lo monti sulla siringa.
Con un martello inizi a schiacciare l'ago, provi a immergere l'ago in un bicchiere d'acqua schiacci la siringa e fai uscire delle bolle d'aria.

Il tuo obbiettivo è schiacciare l'ago in modo che escano bollicine finissime.

Una volta raggiunto il risultato lo rimonti sul tuo venturi.

Avrai una riduzione delle bolle/minuto erogate, probabilmente non riuscirai a superare le 10-15 bolle/minuto e dal venturi forse non vedrai affatto uscire bolle di CO2.

Se raggiungi questo risultato dopo qualche ora misura il pH.
lucap ha scritto:Se prendo dell'acqua dall'acquario e provo il pH,poi nella stessa acqua ci sparo dentro a palla per cinque minuti la CO2,devo trovare dal test successivo un abbassamento del pH giusto?
Si, forse però ti servono 30minuti 1 ora
Questi utenti hanno ringraziato gibogi per il messaggio:
lucap (16/03/2014, 15:11)
Se osservando una Harley vedi solo una moto, allora non stai guardando una Harley!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti