Taratura pHmetro

Lampade, filtri ed accessori

Moderatori: trotasalmonata, luigidrumz

Rispondi
Avatar utente
DxGx
Amministratore
Messaggi: 7369
Iscritto il: 20/10/13, 20:22

Taratura pHmetro

Messaggio di DxGx » 23/01/2014, 21:14

Ciao,
volevo sapere se le soluzioni per la taratura del phmetro la devo usare tutta o ne posso usare solo un tot, se è la seconda quanta e in quanta acqua?

Grazie :)
Chiamatemi Nio, AntoNio

"Per non essere d'accordo non serve essere sgradevoli."

Avatar utente
gibogi
Ex-moderatore
Messaggi: 5059
Iscritto il: 19/10/13, 23:46

Re: Taratura phmetro

Messaggio di gibogi » 23/01/2014, 22:14

Ciao DxGx

Intanto, ti dico che ci sono due tipi di soluzione,
1 quella già pronta (liquida, in bottiglietta o bustine)
2 quella in polvere, da sciogliere in acqua demineralizzata, quest'ultima, di solito va sciolta in 250ml di acqua.
Usa una bottiglietta di vetro o plastica ben pulita e coprila di domopack, non deve prendere luce.

Per quanto riguarda la taratura, devi lavare per bene la parte del phmetro che va immersa, e asciugalo con carta assorbente.

In un bicchierino di plastica ben pulito, versi un pò di soluzione, e vi immergi il pHmetro, agitalo ogni tanto, dopo circa 2-3 minuti, la misura dovrebbe essersi stabilizzata, se non corrisponde alla tabella riportata sulla confezione, lo tari, seguendo le istruzioni del pHmetro.
Se è uno di quelli economici, agisci con un cacciavitino sul trimer di regolazione, se è uno più serio, devi entrare in modalità calibrazione, leggendo le istruzioni.

Come avrai notato sulla confezione è riportata una tabella °C-pH, dovresti misurare la temperatura della soluzione e in base al valore, tarare lo strumento.
Se è uno strumento serio, ti dice in automatico anche la temperatura.

Comunque questo problema, è più sentito dai conduttivimetri.

Alla fine, la soluzione usata, va buttata, perchè inquinata.
Avrai capito che più piccolo è il bicchierino minor soluzione campione si butta.
Questi utenti hanno ringraziato gibogi per il messaggio:
DxGx (23/01/2014, 22:51)
Se osservando una Harley vedi solo una moto, allora non stai guardando una Harley!

Avatar utente
DxGx
Amministratore
Messaggi: 7369
Iscritto il: 20/10/13, 20:22

Re: Taratura phmetro

Messaggio di DxGx » 23/01/2014, 22:51

In effetti non avevo scritto una mazza sul mio phmetro e la soluzione che avevo #-o

Eccolo
phmetro.jpg
Quindi prendo la soluzione da 6.86 (credo di aver capito che quella da 4.00 non mi serve) la metto tutta in una bottiglietta con 250 ml d'acqua demineralizzata e utilizzo solo quel poco che basta per prendere la misura, il resto lo posso conservare e riutilizzare.

Ho capito bbbuono?? :D
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Chiamatemi Nio, AntoNio

"Per non essere d'accordo non serve essere sgradevoli."

Avatar utente
gibogi
Ex-moderatore
Messaggi: 5059
Iscritto il: 19/10/13, 23:46

Re: Taratura phmetro

Messaggio di gibogi » 23/01/2014, 22:59

Esatto.
:-bd
ricorda bottiglia pulita, se hai dubbi prendi una bottiglietta di plastica da mezzo litro di acqua e coprila di domopack.
La soluzione se ben conservata ti dura parecchio.
Dietro la bustina dovresti avere la tabella temperatura conducibilità, se non c'è te la posto, tanto è sempre uguale.
Se osservando una Harley vedi solo una moto, allora non stai guardando una Harley!

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10852
Iscritto il: 19/11/13, 11:48

Re: Taratura phmetro

Messaggio di lucazio00 » 23/01/2014, 23:00

Che strano...tampone pH 6,86. Ma non si usa quello a pH 7,01? :-?
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. Ammonio e nitriti assenti!!!
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!

Non infastidite i pesci nell'acquario! Si ammaleranno più difficilmente!

Avatar utente
gibogi
Ex-moderatore
Messaggi: 5059
Iscritto il: 19/10/13, 23:46

Re: Taratura phmetro

Messaggio di gibogi » 23/01/2014, 23:07

lucazio00 ha scritto:Che strano...tampone pH 6,86. Ma non si usa quello a pH 7,01? :-?
E' sempre lo stesso, dipende dalla marca, normalmente si chiama 6.86, perchè corrisponde ai 25°C, alcune case lo indicano anche con pH 7 generico.
Se osservando una Harley vedi solo una moto, allora non stai guardando una Harley!

Avatar utente
DxGx
Amministratore
Messaggi: 7369
Iscritto il: 20/10/13, 20:22

Re: Taratura phmetro

Messaggio di DxGx » 23/01/2014, 23:09

gibogi ha scritto:Dietro la bustina dovresti avere la tabella temperatura
Si si c'è, Grazie!

... ho notato ora che pure sulla busta c'era scritto 250ml, potevo pure arrivarci se mi impegnavo :))
lucazio00 ha scritto:Che strano...tampone pH 6,86. Ma non si usa quello a pH 7,01? :-?
Boh, nel foglietto c'è scritto di usarla e regolare il phmetro a 6.9, ma non c'è scritto tutto quello che ha spiegato gibogi :-bd
Chiamatemi Nio, AntoNio

"Per non essere d'accordo non serve essere sgradevoli."

Avatar utente
gibogi
Ex-moderatore
Messaggi: 5059
Iscritto il: 19/10/13, 23:46

Re: Taratura phmetro

Messaggio di gibogi » 23/01/2014, 23:17

DxGx ha scritto:Boh, nel foglietto c'è scritto di usarla e regolare il phmetro a 6.9.
Come avrai visto, non è che ci siano grosse differenze di valori cambiando la temperatura, per questo dicono di regolare a 6.9, prendono una misura di mezzo.

Comunque il tuo pHmetro ha la correzzione di temperatura ATC.
Questo vuol dire che quando lo tari, fa riferimento alla temperatura della soluzione, e automaticamente, correggerà le misure future, tenendo conto anche della temperatura dell'acqua.

Per questo ti dicevo, di misurare la temperatura della soluzione durante la taratura, in modo tale da sfruttare appieno le capacità dello strumento.
Ma qui mi sto facendo un pò trasportare dalla deformazione professionale, ai nostri fini non è che interessi molto, ma visto che c'è, perchè non sfruttarlo?
Se osservando una Harley vedi solo una moto, allora non stai guardando una Harley!

Avatar utente
Simo63
Ex-moderatore
Messaggi: 3188
Iscritto il: 21/10/13, 0:06

Re: Taratura phmetro

Messaggio di Simo63 » 24/01/2014, 0:48

Quindi il liquido campione si riferisce a pH 6,86 ad una data temperatura che diremo X, quando per esempio devo tarare il mio phmetro con atc, infilo un termometro e vedo che si trova ad una temperatura Y anziché X come riportato sulla bustina, lo taro ugualmente a 6,9 o devo scaldare il liquido fino a portarlo alla temperatura X ( o raffreddarlo) e poi tararlo a 6,9? Nel caso c'è una tabella che dice quella soluzione che valori di pH assume al variare della T ?
Immagine
"It's more fun to be a pirate than to join the navy "
"E' più divertente essere pirati che essere nella Marina"
Jobs 1983

Avatar utente
gibogi
Ex-moderatore
Messaggi: 5059
Iscritto il: 19/10/13, 23:46

Re: Taratura phmetro

Messaggio di gibogi » 24/01/2014, 8:40

NO NO, calma.
Ricapitoliamo:

Tu hai una soluzione campione che si chiama 6.86, e che varierà leggermente in base alla temperatura.

Sul retro c'è una tabella, che ti dice a che pH corrisponde in base alle varie temperature a cui si trova.

Quando tu calibri il pHmetro, devi riportarlo al valore di pH a cui si trova la soluzione in quel momento.
Il pHmetro, terrà conto di questo e correggerà le future misure in base alle varie temperature a cui si trova l'acqua da misurare.

Le variazioni, sono praticamente minime, tenendo conto che il pH ha una funzione logaritmica, non ha praticamente senso tener conto della seconda cifra dopo la virgola, per questo dicono di tararlo a 6.9.
Le possibili variazioni, interessano più che altro le analisi di laboratorio chimico, dove hanno strumenti molto precisi.

Per conoscenza, riporto alcuni valori di pH della soluzione campione alle varie temperature, come potrai vedere, il 6.9 è un valore più che sufficente per noi.


°C pH
0 6.98
5 6.95
10 6.92
15 6.9
20 6.88
25 6.87
30 6.85
35 6.84
40 6.84
50 6.83
60 6.84
70 6.85
80 6.86
90 6.88
95 6.89
Se osservando una Harley vedi solo una moto, allora non stai guardando una Harley!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti