Trifosforo o pentafosforo? Consigli

Lampade, filtri ed accessori

Moderatori: trotasalmonata, luigidrumz

Rispondi
Avatar utente
gorgo
star3
Messaggi: 35
Iscritto il: 12/06/16, 12:04

Trifosforo o pentafosforo? Consigli

Messaggio di gorgo » 29/06/2016, 9:32

Ciao a tutti,
in un mio precedente post chiedevo informazioni circa la durata dei tubi t5. Ho dedotto che è venuto il momento di cambiarli e vi chiedo un consiglio circa il tipo da scegliere.
Attualmente ho due tubi da 24W con temperature di colore 4000 K e 6500 K e sono di tipo pentafosforo ovvero:
serie 940 e 965 rispettivamente.
Nell'articolo del grande Rox sulle lampade fluorescenti, leggo che la scelta sulla 6500 K dovrebbe cadere su pentafosforo (965) mentre sul trifosforo quella da 4000 K (840).
Qualcuno usa la mia stessa combinazione e mi conferma per esperienza tale scelta?
Grazie
Nelle condizioni più rigorosamente controllate di temperatura, luce, fertilizzazione, filtraggio, pH, concentrazioni ioniche e altre variabili, l'acquario si comporterà come gli pare e piace.

Avatar utente
scheccia
Tecnico
Messaggi: 7565
Iscritto il: 13/06/15, 18:33

Re: trifosforo o pentafosforo?

Messaggio di scheccia » 29/06/2016, 10:03

@Diego oramai ha una cultura su questo argomento
Acquariofilia facile

http://goo.gl/81SHJb

Avatar utente
Diego
star3
Messaggi: 16794
Iscritto il: 14/12/15, 17:39

Re: trifosforo o pentafosforo?

Messaggio di Diego » 29/06/2016, 10:10

Io non ho esperienza diretta con le pentafosforo, tuttavia sono solitamente raccomandate le trifosforo, sia per i 4000K, sia per i 6500K. Le pentafosforo, se proprio si vogliono usare, vanno usate solo per i 6500K.

Il motivo è che le pentafosforo hanno uno spettro più completo, il che è bene per l'occhio umano, ma non per le piante. Puoi controllare la comparazione in questo articolo: LED in acquario, dove si parla dello spettro necessario alle piante e della luce emessa dalle fluorescenti.

Le trifosforo, per coincidenza, invece, vanno a colpire le frequenze richieste dalle piante, dunque sono migliori per i nostri scopi
Questi utenti hanno ringraziato Diego per il messaggio:
gorgo (29/06/2016, 10:11)
Qualsiasi progresso scientifico deriva da sfida intellettuale, da compensazione di limitazioni. Niente limitazioni, niente progresso. Niente progresso, stagnazione culturale! Valido anche opposto. Progresso prima di cultura è vero disastro. (ME2)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Alechine, Francesco68, Gualty81, Majestic-12 [Bot], Nijk, Pisu e 10 ospiti