Ictioftiriasi

Alimentazione, malattie, organismi spontanei

Moderatori: Marah-chan, lauretta, fernando89

Avatar utente
andre8
star3
Messaggi: 275
Iscritto il: 20/05/15, 22:01

Re: Ictioftiriasi

Messaggio di andre8 » 01/10/2015, 6:57

Indispensabile é riferito allo stadio del tomita. Oggi pomeriggio ti metto bibliografia e, eventualmente, anche link. Intendevo che l'ospite é indispensabile al piccolo tomita. Ma nel corso del ciclo vitale il parassita ha la possibilità (non ricordo in che momento e con che modalità, oggi pomeriggio rileggo bene e aggiorno) di appunto entrare in questo stato latente.

Avatar utente
andre8
star3
Messaggi: 275
Iscritto il: 20/05/15, 22:01

Re: Ictioftiriasi

Messaggio di andre8 » 01/10/2015, 7:00

Si può sembrare contraddittorio e in parte sono io che non so spiegare bene (quando ho scritto stavo andando a dormire e ora mi sono appena svegliato) ma oggi riscrivo il tutto in maniera più chiara e con lessico più chiaro e specifico

Avatar utente
JackAli
star3
Messaggi: 382
Iscritto il: 30/09/15, 16:23

Re: Ictioftiriasi

Messaggio di JackAli » 01/10/2015, 12:14

Quindi se ho capito bene il discorso è questo: il farmaco lo posso usare solo nella prima fase dell'infezione, perchè in stadio avanzato non è molto utile. Per guarire le mie specie rimaste dovrei inserirli in acquario da quarantena e usare la terapia del sale oppure aumentare la temperatura, inserire aeratore e luci spente ma nell'acquario dove si trovano già.. e mantenere l'acquario in questo status per settimane.
Dopo di che per scelta personale, vorrei proprio cambiare ambientazione, fondale eccetera per i discus.. cambiando tutto ovvero ripartendo da zero(acquario vuoto) immagino che il parassita non possa essere più presente. Giusto?
Un'altra cosa: cambierei qualcosa se adesso nell'acquario togliessi piante rocce e tronchi, lasciando solo il fondale? diminuirei la possibilita di nascondersi al parassita?
Grazie
"Non diamo per scontato questo Pianeta. Non davo per scontata questa serata
Leonardo Dicaprio 2016

Avatar utente
andre8
star3
Messaggi: 275
Iscritto il: 20/05/15, 22:01

Re: Ictioftiriasi

Messaggio di andre8 » 01/10/2015, 12:31

Il farmaco lo puoi usare sempre. Ovviamente prima parte la terapia e più probabilità hai di salvare i pesci. No quando li metti da quarantena ad acquario non devi fare nessuna cura con sale o buio o temperatura se i pesci sono sani... La malattia é passata, non farti troppi problemi per un possibile parassita nascosto nel fondo o meno ahaha allestisci la vasca come vuoi senza farti problemi sul parassita o meno... Il mio intervento era solo una precisazione sul suo ciclo vitale
Questi utenti hanno ringraziato andre8 per il messaggio:
JackAli (01/10/2015, 12:53)

Avatar utente
JackAli
star3
Messaggi: 382
Iscritto il: 30/09/15, 16:23

Re: Ictioftiriasi

Messaggio di JackAli » 01/10/2015, 12:53

ahaha grazie! Comunque i miei due P. scalare rimasti hanno le pinne anteriori leggermente screpolate e rovinate, con due o tre puntini, ma sono così da giorni.. Secondo voi sono malati pure loro oppure non si copriranno di puntini totalmente? ormai è da due settimane che c'è la malattia!! quindi sarebbero già dovuti morire
"Non diamo per scontato questo Pianeta. Non davo per scontata questa serata
Leonardo Dicaprio 2016

Avatar utente
Jovy1985
Ex-moderatore
Messaggi: 16696
Iscritto il: 19/10/13, 12:53

Re: Ictioftiriasi

Messaggio di Jovy1985 » 01/10/2015, 12:56

JackAli ha scritto:Quindi se ho capito bene il discorso è questo: il farmaco lo posso usare solo nella prima fase dell'infezione, perchè in stadio avanzato non è molto utile. Per guarire le mie specie rimaste dovrei inserirli in acquario da quarantena e usare la terapia del sale oppure aumentare la temperatura, inserire aeratore e luci spente ma nell'acquario dove si trovano già.. e mantenere l'acquario in questo status per settimane.
Dopo di che per scelta personale, vorrei proprio cambiare ambientazione, fondale eccetera per i discus.. cambiando tutto ovvero ripartendo da zero(acquario vuoto) immagino che il parassita non possa essere più presente. Giusto?
Un'altra cosa: cambierei qualcosa se adesso nell'acquario togliessi piante rocce e tronchi, lasciando solo il fondale? diminuirei la possibilita di nascondersi al parassita?
Grazie
Il farmaco lo puoi usare sempre. Ma non funziona sempre ;) il parassita infatti, nella sua fase di accrescimento sotto il muco e la pelle del pesce, è inattaccabile; lo ammazzi solo con il napalm =))
La migliore terapia,per ogni malattia, è sempre a parte, in vasca di quarantena. Puoi usare buio,aeratore sale e temperatura contemporaneamente ;) non fai altro che rafforzare l effetto contro il parassita.


Non ti serve a nulla svuotare l acquario dagli arredi ...ti basta la terapia che ti ho già descritto nei post precedenti.

Il parassita non può vivere se non ci sono pesci, torno a dire....è un parassita obbligato.
Addirittura, se devi svuotare l acquario e cambiare totalmente fondo e arredi....Non ha la minima possibilità di vivere.


Inviato con TapaTalk
Questi utenti hanno ringraziato Jovy1985 per il messaggio:
JackAli (01/10/2015, 13:01)
"Tu non sei il pastore....tu sei la pecora!" Charles Vane ( Black Sails)[/size]

Avatar utente
JackAli
star3
Messaggi: 382
Iscritto il: 30/09/15, 16:23

Re: Ictioftiriasi

Messaggio di JackAli » 01/10/2015, 13:05

Peeerfetto grazie mille davvero! volevo allegarvi una foto di uno degli scalare ma non riesco ad allegarla, non trovo il pulsante! Scusate se ho insistito tanto ma so che i discus bisogna trattarli con estrema cura, poi sono anche costosi e mi dispiacerebbe molto vederli morire dopo poco! ma adesso ho capito tutto, grazie mille a tutti e due:D :D :D :D
"Non diamo per scontato questo Pianeta. Non davo per scontata questa serata
Leonardo Dicaprio 2016

Avatar utente
andre8
star3
Messaggi: 275
Iscritto il: 20/05/15, 22:01

Re: Ictioftiriasi

Messaggio di andre8 » 01/10/2015, 13:10

Si su quello siamo d'accordo. Come ho detto anche io non ha senso svuotare l'acquario o cambiare fondo e robe varie. Cioè se é già nei tuoi piani bene fallo pure ahahaha
Se però l'ictio si presenta in vasca ca trattata tutta la vasca, non solo i pesci che presentano i sintomi. Infatti sicuramente ci sono molti piccoli tomiti nell'acqua che, se riescono ad "aggrapparsi" a un ospite, lo fanno divenire infetto. Per questo va trattata tutta la vasca, per eliminare tutti i tomiti (che appunto sono l'unica fase, come già detto, vulnerabile nel ciclo vitale del protista). Se il tomita non trova l'ospite (il tempo che ha a disposizione diminuisce all'aumentare della temperatura) ma vi é un altra fase del ciclo vitale in cui il parassita può"incapsularsi" e rimanere latente. La contraddizione non c'è perché appunto non si tratta della fase dei tomiti e concordo con te sul fatto che questi ultimi senza ospite muoiono ;-) come detto più tardi di metto la bibliografia di tutto.
Se i tuoi P. scalare hanno dei puntini (ora mi rivolgo al richiedente) non vuol dire che sia ictio per forza (sono molte le malattie che hanno come sintomo dei punti bianchi a livello cutaneo) e non é nemmeno detto che sia una malattia. Potrebbero essere piccole escoriazioni o contenute infezioni che non recano danno al pesce (e se mantiene le difese immunitarie alte passeranno prima o poi). Se al momento non hai più l'ictio in vasca non farti più problemi e allestisci come vuoi per i discus o per chi altro vuoi ;-) ormai é passata la malattia (però non ho capito bene, mi confermi che é passata, no? Ora sono da mobile ma dopo mi rileggo tutto il topic per capire bene ahah)

Avatar utente
JackAli
star3
Messaggi: 382
Iscritto il: 30/09/15, 16:23

Re: Ictioftiriasi

Messaggio di JackAli » 01/10/2015, 13:33

Io penso proprio che sia passata perchè gli scalare a parte quei puntini che ho visto, stanno bene, mangiano, nuotano senza scatti eccetera, il metynnis era totalmente coperto dai punti bianchi e adesso non li ha più, il brachydanio non si è mai ammalato e nemmeno l'ancistrus.. tutti gli altri purtoppo sono morti.. ma i superstiti sono assolutamente a posto.. il mio timore solo è che possa ripresentarsi, ma tanto rincomincerò l'acquario da 0 perchè voglio cambiare ambientazione per i discus :) tra l'altro: devo chiedere nel forum sui discus o mi sapreste dire voi quanti esemplari dovrei comprare nel mio acquario da 240l per far si che non avvengano troppe lotte? Ho letto che se si ha un gruppo di 3-4 individui si rischia che uno prenda il sopravvento su tutti e che li indebolisca fino a farli morire quasi.. Partirei da esemplari da 5-6 cm.. Quale sarebbe il numero adatto di membri nel gruppo? grazie
"Non diamo per scontato questo Pianeta. Non davo per scontata questa serata
Leonardo Dicaprio 2016

Avatar utente
andre8
star3
Messaggi: 275
Iscritto il: 20/05/15, 22:01

Re: Ictioftiriasi

Messaggio di andre8 » 01/10/2015, 13:44

Misure della vasca? Hai intenzione poi di lasciare quella come vasca di comunità e spostare i riproduttori in un cubetto a parte per le ripro? Oppure lasci alla coppia tutto il 240L dando via gli altri? Insomma, che tipo di "allevamento" hai in mente? Per l'ictio non preoccuparti, a maggior ragione se rifai la vasca come già detto molte volte ahaha... Se riesci posta qualche foto dei puntini in questione, ma se la situazione rimane invariata da qualche settimana potrebbero essere solo escoriazioni o nulla di che... Prima di rischiare postaci una foto appena riesci ;-)
Poi corri ad aprire un topic per la vasca nuova che seguo interessato ;)

Bloccato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: camillo, diligentscout e 11 ospiti