Alghe varie....ci sono quasi tutte!

Consigli e rimedi, su questi sgraditi ospiti

Moderatori: GiuseppeA, Giueli

Avatar utente
sa.piddu
Moderatore Globale
Messaggi: 4765
Iscritto il: 18/12/16, 19:17

Alghe varie....ci sono quasi tutte!

Messaggio di sa.piddu » 11/10/2018, 14:39

nunzia ha scritto: Ma come mai se le alghe segnalano l'abbondanza dei micro l'hygrophila lì vuole?
parli del rinverdente? è un miscuglio... ferro e altra roba... non ci sono proprio tutti...
poi è anche un problema di concentrazioni se sei sotto soglia (concentrazione) la Hygro fa fatica, le alghe si nutrono di tutto! :)
"Dai un pesce ad un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita"

NO3-= 25 mg/l; GH=13 dGH; KH=10 dKH; PO43-=1 mg/l; pH=6,95; EC=500 uS/cm

Avatar utente
nunzia
star3
Messaggi: 258
Iscritto il: 15/03/18, 10:06

Alghe varie....ci sono quasi tutte!

Messaggio di nunzia » 11/10/2018, 14:45

Se potessi darei
- ferro
- boro.....e dove lo trovo il boro. Già immagino le faccie preoccupate dei commessi quando si sentono chiedere il boro!!
-rame.....questo ce l'ho :)

Avatar utente
Humboldt
star3
Messaggi: 962
Iscritto il: 12/12/17, 19:38

Alghe varie....ci sono quasi tutte!

Messaggio di Humboldt » 11/10/2018, 16:06

Può essere carenza di Manganese? :-??
nunzia ha scritto: Come mai se le alghe segnalano la presenza abbondante di micro
ma hai molte alghe "polverose" sui vetri?
Questi utenti hanno ringraziato Humboldt per il messaggio:
nunzia (12/10/2018, 8:19)
"... abbiamo imparato il modo 'naturale' di vedere la vita marina quando l'invenzione degli acquari ci permise di vedere chiaramente attraverso un vetro, e di esaminare un nuovo mondo faccia a faccia." Stephen Jay Gould

Avatar utente
nunzia
star3
Messaggi: 258
Iscritto il: 15/03/18, 10:06

Alghe varie....ci sono quasi tutte!

Messaggio di nunzia » 11/10/2018, 16:16

Humboldt ha scritto:
11/10/2018, 16:06
Può essere carenza di Manganese? :-??
nunzia ha scritto: Come mai se le alghe segnalano la presenza abbondante di micro
ma hai molte alghe "polverose" sui vetri?
A dire il vero ieri e oggi non ho avuto bisogno di pulire i vetri..... :-? Ho l'impressione che l'etheranthera stia facendo il suo lavoro....non è da tanto che è in vasca. Ma l'ho dovuta potare già diverse volte. Raggiunge la superfice in un baleno e se non sbaglio a lei i micro piacciono molto. @-)
È possibile che l'hygrophila si sia già resa conto che gli oligo sono diminuiti così come se ne sono rese conto le polverose....
Mi sto facendo i film. ... =))


Il punto della situazione è. ....qualche puntino nei vetri, una moquetts di bba, e le staghorn sull'hygrophila

Avatar utente
MarcoBlu
star3
Messaggi: 310
Iscritto il: 07/01/18, 22:00

Alghe varie....ci sono quasi tutte!

Messaggio di MarcoBlu » 11/10/2018, 21:00

nunzia ha scritto: Al momento penso di poter ancora aspettare in virtù del grosso cambiamento che c'è stato ultimamente nei valori che segnalano una forte ripresa delle piante...se dovessi vedere che invece non vanno via passerò all'acqua ossigenata . La lascio come ultima spiaggia...
Ottima strategia, come ha detto giustamente @sa.piddu è la scelta migliore da fare! Ma anche quella che richiede più pazienza, ma non è un problema se sai aspettare :)
nunzia ha scritto: è aumentato molto il consumo di fosforo e per tenrlo bassino in relazione agli NO3- anche loro bassi ne somministro pochissimo ma spessissimo! È quindi non tro lo spazio per il ferro che passa in secondo piano...
Considera che puoi dosarlo anche meno spesso e con quantità più elevate, non hai i problemi del cifo azoto che rischia di provocare picchi di nitriti! Qual'è la dose che somministri?
nunzia ha scritto: Ora sono diversi giorni che dovrei intervenire e sto temporeggiando perché vedo che aumentano le alghe gda e i puntini....anche quelle nere gradiscono e le starghorn fanno un pearling pazzesco e in più è aumentato molto il consumo di fosforo
Secondo me il consumo così elevato di nutrienti, se è maggiore rispetto a prima dell'inizio dell'estate e dell'arrivo delle alghe, può essere dovuto proprio all'attività di queste ultime.
Potresti provare a fertilizzare le piante con dei frammenti di stick npk direttamente nel substrato, vicino alle loro radici, ma ovviamente solo per le piante che si nutrono dall'apparato radicale. Controlla quali sono di questo tipo perchè io non conosco bene tutte le specie che hai.
In questo caso favoriresti l'assorbimento dei nutrienti da parte delle piante, e ne avresti meno in colonna, dove sono disponibili anche per le alghe.
Quell'hygrophila in effetti sembra carente di ferro e/o microelementi, ma potrebbe anche essere a corto di fosforo!
Uno stick le farebbe senz'altro bene :-bd
Magari usa degli stick che forniscano anche un po' di ferro e micro, anche se sono cmq pochi rispetto a N, P e K, è meglio di nulla
Questi utenti hanno ringraziato MarcoBlu per il messaggio:
nunzia (12/10/2018, 8:19)
Se ti sono stato utile, puoi inviarmi un "grazie" con l'apposito tasto O:-)

Se il forum ti ha fatto risparmiare tempo e/o denaro, puoi dare un piccolo contributo al suo mantenimento con il tasto Donazione che trovi in fondo alla pagina :)

Avatar utente
nunzia
star3
Messaggi: 258
Iscritto il: 15/03/18, 10:06

Alghe varie....ci sono quasi tutte!

Messaggio di nunzia » 12/10/2018, 8:37

@MarcoBlu @Humboldt @sa.piddu
ho riflettuto su tutte le considerazioni fatte e i preziosi consigli...
e mi è venuta un'idea molto bizzarra....ho coperto con un piattino (mica tanto piccolo) il fondo al centro della vasca dove si concentrano la maggior parte delle bba. restano diversi punti liberi in cui c'è ne ancora ma penso di aver ridotto bene l'estensione di almeno 1/2 e oggi provvederò a coprire quanto più fondo possibile con dei pezzi di plastica ritagliati a misura per gli altri spazi.

Ho fertilizzato con:
- rame e micro (per ora ho tamponato con questo anche se giustamente sa.piddu mi faceva notare che si tratta di un "miscuglio" non sempre mirato come necessità. mi sto comunque attrezzando per fare i micro separati. ho già il rame, oggi mi devo procurare l'acido borico...il manganese ecc ecc
- ferro fino ad un leggerissimo arrossamento quasi impercettibile (il fe oggi era a 0 )
- azoto con il cifo 0,3 ml.....ero di nuovo a 1 :(( :((

lo scopo è spezzare il circolo vizioso che c'è in vasca e coprendo le alghe credo di aver dato un piccolo vantaggio all'hygrophila che ha bisogno di riprendersi. tutte le piante comunque chiamavano ferro e non potevo lasciar andare in carenza l'intero sistema per non dover dare da mangiare alle alghe....così a loro ho tolto la luce \:D/ \:D/ ...ci metteranno un pochino di tempo a riorganizzarsi... :D . in ogni caso la conducibilità è scesa da 650 dopo che ho messo il nitrato di k a 600 in pochi giorni quindi la vasca sta correndo e io la voglio assecondare....le alghette si dovranno rassegnare che non è casa loro :ymdevil: :ymdevil:

se dovessi vedere che non funziona fra 15 -20 giorni siringherò con acqua ossigenata e farò un cambio abbondante resettando tutto e ripartendo....ma spero non sia necessario perchè mi sembra molto traumatico x_x x_x

Aggiunto dopo 22 minuti 43 secondi:
MarcoBlu ha scritto: nunzia ha scritto: ↑
è aumentato molto il consumo di fosforo e per tenrlo bassino in relazione agli NO3- anche loro bassi ne somministro pochissimo ma spessissimo! È quindi non tro lo spazio per il ferro che passa in secondo piano...
Considera che puoi dosarlo anche meno spesso e con quantità più elevate, non hai i problemi del cifo azoto che rischia di provocare picchi di nitriti! Qual'è la dose che somministri?
se alzo il fosforo portandolo per es. a 2 mg sarei si più tranquilla, ma sarei sbilanciata rispetto all'azoto che devo dosare con attenzione....
MarcoBlu ha scritto: Potresti provare a fertilizzare le piante con dei frammenti di stick npk direttamente nel substrato, vicino alle loro radici, ma ovviamente solo per le piante che si nutrono dall'apparato radicale. Controlla quali sono di questo tipo perchè io non conosco bene tutte le specie che hai.
In questo caso favoriresti l'assorbimento dei nutrienti da parte delle piante, e ne avresti meno in colonna, dove sono disponibili anche per le alghe.
Quell'hygrophila in effetti sembra carente di ferro e/o microelementi, ma potrebbe anche essere a corto di fosforo!
Uno stick le farebbe senz'altro bene
Magari usa degli stick che forniscano anche un po' di ferro e micro
sai se esistono stick senza potassio....perchè per il k sono appena uscita da un eccesso lunghissimo e ho paura di tornarci......
:)

Avatar utente
sa.piddu
Moderatore Globale
Messaggi: 4765
Iscritto il: 18/12/16, 19:17

Alghe varie....ci sono quasi tutte!

Messaggio di sa.piddu » 12/10/2018, 9:18

@nunzia ^:)^
Unico disappunto sull'acqua ossigenata... non sono convinto. Parliamone prima ;)

Posted with AF APP
"Dai un pesce ad un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita"

NO3-= 25 mg/l; GH=13 dGH; KH=10 dKH; PO43-=1 mg/l; pH=6,95; EC=500 uS/cm

Avatar utente
nunzia
star3
Messaggi: 258
Iscritto il: 15/03/18, 10:06

Alghe varie....ci sono quasi tutte!

Messaggio di nunzia » 12/10/2018, 9:41

sa.piddu ha scritto:
12/10/2018, 9:18
@nunzia ^:)^
Unico disappunto sull'acqua ossigenata... non sono convinto. Parliamone prima ;)
\:D/ \:D/ ok!!!

Avatar utente
MarcoBlu
star3
Messaggi: 310
Iscritto il: 07/01/18, 22:00

Alghe varie....ci sono quasi tutte!

Messaggio di MarcoBlu » 12/10/2018, 12:25

Ottimo ciò che hai fatto!
Le bba sul fondo puoi benissimo "trattarle" così, schermando la luce, molto meglio che utilizzare l'acqua ossigenata!
Quest'ultima serve solo dove non si riescono a coprire. Meno male che ci hai pensato tu, mi ero dimenticato di dirtelo x_x
nunzia ha scritto: se alzo il fosforo portandolo per es. a 2 mg sarei si più tranquilla, ma sarei sbilanciata rispetto all'azoto che devo dosare con attenzione....
Saresti sbilanciata solo temporaneamente, quello che conta è non essere sbilanciati nel lungo periodo ;)
Ad esempio puoi fare il calcolo su una settimana: se vuoi tenerti sul rapposto NP 10:1, nel calcolatore fertilizzanti basta inserire la quantità totale che somministri in una settimana dei 2 integratori cifo e verificare che i fosfati apportati siano nel dovuto rapporto con il valore "nitrati totale ipotetico".
Verificato questo, la dose di cifo fosforo puoi inserirla tutta in una volta, senza problemi.
Se proprio vogliamo mettere un limite alla dose massima di una singola somministrazione, direi di non fornire più di 5 mg/l di PO4 tutto in una volta.
Se la dose supera questo valore, la si può suddividere di più somministrazioni.
Nella scheda sul fosforo è riportato questo episodio:
"Un moderatore del nostro forum, per un errore di dosaggio con un nuovo prodotto, ha portato i fosfati a 10 mg/litro.
Per misurarlo, ha dovuto diluire il campione; nessun test raggiunge quel valore.
Gli ho consigliato personalmente di stare tranquillo, mentre tutti parlavano di "cambio d'acqua", di "invasioni di BBA", di "probabili cianobatteri"...
Così, se n'è andato con la famiglia senza fare nulla. Dopo una settimana è tornato, ha trovato quell'acquario con un pearling mai visto..."

Trai tu le tue conclusioni ;)
nunzia ha scritto: sai se esistono stick senza potassio....perchè per il k sono appena uscita da un eccesso lunghissimo e ho paura di tornarci......
Stick NP senza K non ne conosco e non credo che esistano, ma puoi cmq scegliere uno stick classico ma cono poco potassio.
Un esempio sono gli stick per piante verdi marchiati Flortis o Fiorand, che contengono anche ferro, e gli stick per piante fiorite marchiati "Dom" o "crescita miracolosa" che contengono anche magnesio, ferro e qualche microelemento.
Quelli che ti ho consigliato hanno un rapporto NP simile ai compo universali, che sono un riferimento, ma hanno un po' di potassio in meno.

Comunque considera che l'eccesso di potassio non è così problematico, ti riporto qui qualche riga dell'articolo Macro e micro-elementi per le piante d'acquario:
"In casi estremi, è possibile rilevare sintomi di una carenza di calcio, non perché manchi davvero, ma perché a concentrazioni molto alte, il potassio ne ostacola l'assorbimento.
Tuttavia, per arrivarci, la sua percentuale dovrebbe superare abbondantemente quella del calcio, fin quasi al doppio"

Considerando che hai GH=11, senza magnesio, vuol dire circa 80 mg/l di Calcio. Per tenerti al sicuro, in teoria, potresti pensare di non superare gli 80 mg/l di K, che comunque trovo sia un valore davvero difficile da raggiungere...
Ma questo eccesso lunghissimo di cui parli, ti dava problemi?
Quanto potassio avevi?
Se ti sono stato utile, puoi inviarmi un "grazie" con l'apposito tasto O:-)

Se il forum ti ha fatto risparmiare tempo e/o denaro, puoi dare un piccolo contributo al suo mantenimento con il tasto Donazione che trovi in fondo alla pagina :)

Avatar utente
nunzia
star3
Messaggi: 258
Iscritto il: 15/03/18, 10:06

Alghe varie....ci sono quasi tutte!

Messaggio di nunzia » 12/10/2018, 13:30

MarcoBlu ha scritto: Comunque considera che l'eccesso di potassio non è così problematico, ti riporto qui qualche riga dell'articolo Macro e micro-elementi per le piante d'acquario:
"In casi estremi, è possibile rilevare sintomi di una carenza di calcio, non perché manchi davvero, ma perché a concentrazioni molto alte, il potassio ne ostacola l'assorbimento.
Tuttavia, per arrivarci, la sua percentuale dovrebbe superare abbondantemente quella del calcio, fin quasi al doppio"
Considerando che hai GH=11, senza magnesio, vuol dire circa 80 mg/l di Calcio. Per tenerti al sicuro, in teoria, potresti pensare di non superare gli 80 mg/l di K, che comunque trovo sia un valore davvero difficile da raggiungere...
Ma questo eccesso lunghissimo di cui parli, ti dava problemi?
Quanto potassio avevi?
diluivo il campione in 2/3 di distillata e 1/3 di acquario e risultavo fuori scala....lentamente sono scesa fino ca 50 ma avevo sempre le foglioline nuove dell'hygrophila tutte storte e soprattutto mi faceva da limitante per il resto....la vasca era praticamente ferma e la smuovevo io con qualche cambio. caldo e k mi hanno reso la vasca così algale. ci ho perso molte piante...

Aggiunto dopo 2 minuti 39 secondi:
MarcoBlu ha scritto: "Un moderatore del nostro forum, per un errore di dosaggio con un nuovo prodotto, ha portato i fosfati a 10 mg/litro.
Per misurarlo, ha dovuto diluire il campione; nessun test raggiunge quel valore.
Gli ho consigliato personalmente di stare tranquillo, mentre tutti parlavano di "cambio d'acqua", di "invasioni di BBA", di "probabili cianobatteri"...
si li ho avuti anche io a 10....a causa delle zucchine che davo alle neritine ....ma nessuno si è lamentato ne le piante ne i pesci. però in un ottica di equilibrare tutto per dare alle piante l'equilibrio migliore....tanto ho dovuto mettere la bottiglia del cifo azoto a portata di mano e così quella del fosforo le fa compagnia.... :)) :))

Aggiunto dopo 4 minuti 56 secondi:
MarcoBlu ha scritto: Ottimo ciò che hai fatto!
Le bba sul fondo puoi benissimo "trattarle" così, schermando la luce, molto meglio che utilizzare l'acqua ossigenata!
Quest'ultima serve solo dove non si riescono a coprire. Meno male che ci hai pensato tu, mi ero dimenticato di dirtelo
mi è venuto in mente guardando la vasca ieri notte....avevo una bellissima moquette grigio melange che sbriluccicava di pearling..... una versione lurex di una lussuosissima moquette e ho notato proprio che sotto alle piante dove non arriva la luce le bba sono pochissime....e mi è venuta l'illuminazione del trucco che si usa per i ciano... *-:) *-:) .
ma secondo te se metto piantine ricoprendo il fondo....le condanno a morire soffocate o soffoco le bba...e quant'altro..?

Aggiunto dopo 11 minuti 42 secondi:
Questa era prima della catastrofe estiva
20180704_080253.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti