CO2 fai da te: esperienza diretta

Non solo per risparmiare, ma anche per divertirsi

Moderatori: Steinoff, merk

Avatar utente
diligentscout
star3
Messaggi: 365
Iscritto il: 21/11/17, 20:29

CO2 fai da te: esperienza diretta

Messaggio di diligentscout » 02/03/2018, 18:42

grazie per info :)
Off Topic
massimo.poli ha scritto: l'assenza di oneri doganali (cosa che non mi pare che aliexpress faccia).
non so cosa sono puoi spiegarmelo se hai voglia? :D

Avatar utente
Steinoff
Moderatore Globale
Messaggi: 7749
Iscritto il: 21/02/17, 0:28

CO2 fai da te: esperienza diretta

Messaggio di Steinoff » 02/03/2018, 19:17

diligentscout ha scritto: non so cosa sono puoi spiegarmelo se hai voglia?
in parole povere, tasse per lo sdoganamento una volta che la merce arriva in Italia :-??
Sed quis custodiet ipsos custodes?

Avatar utente
Jkwxp
star3
Messaggi: 445
Iscritto il: 16/03/15, 18:11

CO2 fai da te: esperienza diretta

Messaggio di Jkwxp » 02/03/2018, 19:23

Fino a 22,00 euro non si paga sdoganamento

Posted with AF APP

Avatar utente
diligentscout
star3
Messaggi: 365
Iscritto il: 21/11/17, 20:29

CO2 fai da te: esperienza diretta

Messaggio di diligentscout » 03/03/2018, 13:52

grazie a entrambi per le informazioni :D

massimo.poli
star3
Messaggi: 84
Iscritto il: 17/12/17, 3:12

CO2 fai da te: esperienza diretta

Messaggio di massimo.poli » 06/03/2018, 18:48

Per ora tutto procede come dovrebbe... Il vantaggio non indifferente della valvola è che la configurazione dell'erogatore CO2 rimane identica e a ogni accensione riparte con lo stesso numero di bolle. Come già avevo accennato la valvola riscalda un po', ma nulla di grave, magari pensavo di mettere un dissipatore in alluminio (ne ho uno da processore)... Considerato anche il costo direi che sono soddisfatto.

Avatar utente
diligentscout
star3
Messaggi: 365
Iscritto il: 21/11/17, 20:29

CO2 fai da te: esperienza diretta

Messaggio di diligentscout » 22/03/2018, 11:47

massimo.poli ha scritto: Per ora tutto procede come dovrebbe... Il vantaggio non indifferente della valvola è che la configurazione dell'erogatore CO2 rimane identica e a ogni accensione riparte con lo stesso numero di bolle. Come già avevo accennato la valvola riscalda un po', ma nulla di grave, magari pensavo di mettere un dissipatore in alluminio (ne ho uno da processore)... Considerato anche il costo direi che sono soddisfatto.
Ciao :D come procede? tutto bene? hai fatto qualche altra modifica?
sto pensando anche io di usare l'elettrovalvola...per ora apro e chiudo un forbox manualmente

Avatar utente
merk
Moderatore
Messaggi: 2429
Iscritto il: 11/03/17, 10:31

CO2 fai da te: esperienza diretta

Messaggio di merk » 22/03/2018, 12:36

Più che altro..che oscillazioni di pH hai a fine erogazione e prima di erogare?
Il problema più grosso si potrebbe avere lì..non tanto nel funzionamento dell'impianto o dell'elettrovalvola.. :-??

Posted with AF APP
"Se io do una mela a te...e tu dai una mela a me...
Entrambi avremo una mela...
Ma se io do un'idea a te...e tu ne dai una a me..." :D

massimo.poli
star3
Messaggi: 84
Iscritto il: 17/12/17, 3:12

CO2 fai da te: esperienza diretta

Messaggio di massimo.poli » 28/03/2018, 15:27

diligentscout ha scritto:
massimo.poli ha scritto: Per ora tutto procede come dovrebbe... Il vantaggio non indifferente della valvola è che la configurazione dell'erogatore CO2 rimane identica e a ogni accensione riparte con lo stesso numero di bolle. Come già avevo accennato la valvola riscalda un po', ma nulla di grave, magari pensavo di mettere un dissipatore in alluminio (ne ho uno da processore)... Considerato anche il costo direi che sono soddisfatto.
Ciao :D come procede? tutto bene? hai fatto qualche altra modifica?
sto pensando anche io di usare l'elettrovalvola...per ora apro e chiudo un forbox manualmente
Tutto bene, l'apertura e chiusura dell'elettrovalvola comporta variazioni di pressione all'interno dell'impianto, ma basta interrompere il prelievo di acido (nel kit che sto usando c'è un magnete che consente di spostare il punto di prelievo e basta metterlo in alto). La pressione, ovviamente, comporta una variazione del numero di bolle, infatti, a parità di "apertura" della valvola del kit, una maggiore pressione porta più bolle. Basta dargli un'occhio periodicamente per evitare che la pressione vada fuori scala.

Aggiunto dopo 4 minuti 32 secondi:
merk ha scritto: Più che altro..che oscillazioni di pH hai a fine erogazione e prima di erogare?
Il problema più grosso si potrebbe avere lì..non tanto nel funzionamento dell'impianto o dell'elettrovalvola.. :-??
A inizio erogazione è circa 7.2, a fine erogazione è circa 6.9/7.0, ho fatto misure per una intera settimana. Ovviamente tenendo costante il numero di bolle.

Avatar utente
merk
Moderatore
Messaggi: 2429
Iscritto il: 11/03/17, 10:31

CO2 fai da te: esperienza diretta

Messaggio di merk » 29/03/2018, 0:24

massimo.poli ha scritto: ma basta interrompere il prelievo di acido (nel kit che sto usando c'è un magnete che consente di spostare il punto di prelievo e basta metterlo in alto)
Metti una foto per curiosità?
Perdonami ma non capisco cosa intendi.. :-??

Posted with AF APP
"Se io do una mela a te...e tu dai una mela a me...
Entrambi avremo una mela...
Ma se io do un'idea a te...e tu ne dai una a me..." :D

massimo.poli
star3
Messaggi: 84
Iscritto il: 17/12/17, 3:12

CO2 fai da te: esperienza diretta

Messaggio di massimo.poli » 29/03/2018, 14:20

merk ha scritto:
massimo.poli ha scritto: ma basta interrompere il prelievo di acido (nel kit che sto usando c'è un magnete che consente di spostare il punto di prelievo e basta metterlo in alto)
Metti una foto per curiosità?
Perdonami ma non capisco cosa intendi.. :-??
ecco la foto, come puoi vedere la bocchetta di prelievo è bloccata da una calamita esterna
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti