Condizionatore Acquario

Non solo per risparmiare, ma anche per divertirsi

Moderatori: Steinoff, merk

Rispondi
Avatar utente
Wavearrow
star3
Messaggi: 1559
Iscritto il: 21/03/17, 16:17

Condizionatore Acquario

Messaggio di Wavearrow » 30/08/2018, 16:56

Artic1 ha scritto:
Wavearrow ha scritto: nun tant!
ma probabilmente è un problema mio.
allora... facciamo così: Ho una singola peltier e voglio metterla in funzione alternativamente a scaldare o a raffreddare con l'alimentaotre a 12V che ho messo sopra in foto e l' STC 1000 che abbiamo visto prima.
Descrivimi come collego il tutto. Così capisci qual'è il mio dubbio!
:D
:-?
► Mostra testo
.....prima o poi mi verrà un'idea per la firma :-??

Avatar utente
Artic1
Ex-moderatore
Messaggi: 5261
Iscritto il: 03/06/15, 3:17

Condizionatore Acquario

Messaggio di Artic1 » 30/08/2018, 17:46

:)
il trasformatore è collegato di suo alla 220v, tutto autonomo, ma in uscita dal trasformatore ci sono sia la linea +12v, sia la linea -12v che devono essere collegate l'una all'altra dall'apparecchio che utilizza la corrente prodotta.
La questione sta nel fatto che io posso collegare:
  • al contatto 5 dell'STC la linea +12v
  • al contatto 7 dell'STC la linea -12v
A questo punto collego la Peltier con la medesima estremità (es: il cavo nero) sia alla linea 6 che alla linea 8, usando un ponticello (la cosa è fattibile perché abbiamo detto non sono mai alimentate contemporaneamente dall'STC la 6 e la 8 ma solo o una o l'altra).
L'altro cavo della peltier (es: il cavo rosso)...
Ah ^:)^ ho capito adesso. Il problema sta nel chiudere il circuito. :-bd Giusto? :) :)
Ma per questo non bastano due semplici ulteriori relè (o simili, ripeto, io non sono un elettronico!) che se ricevono corrente (es: collegandone uno all'uscita 6 e l'altro all'uscita 8 dell'STC) mandano il ritorno al trasformatore nella polarità corretta?
In pratica il cavo rosso della peltier sarebbe collegato ad ambedue i relè in parallelo e questi ne gestirebbero la chiusura del circuito verso la +12v o la -12v in modo del tutto indipendente l'uno dall'altro ed esclusivamente sotto il comando della STC che alimenta la peltier stessa


Aggiunto dopo 5 minuti 4 secondi:
La cosa comoda sarebbe che se i relè non si attivano per un problema qualsiasi il sistema non parte, invece per evitare possibili blocchi del relè in fase di circuito chiuso... basta un semplice fusibile e alcuni relè lo hanno in integrato :D

Aggiunto dopo 17 minuti 21 secondi:
In pratica se la configurazione che ho proposto è fattibile la STC decide se alimentare la linea A o la linea B. Questa decisione la possiamo utilizzare per fare si che anche i due relè siano influenzati da essa. Quindi Quando l'STC alimenta la linea A, il relè 1 chiude e permette il passaggio della corrente in un verso.
Al contrario se l'STC alimenta la linea B, il relè 2 chiude il circuito e permette il passaggio della corrente in verso opposto.

Così ho un solo STC e riesco a controllare la medesima peltier sia a scaldare che a raffeddare.

Materiali usati:
  • Alimentatore 220v AC -> 12v DC di potenza adeguata (100 W nel mio caso) (circa 10€),
  • STC 1000 (circa 15 €),
  • Peltier e Waterbloch (circa 10 €),
  • 2 x relè 12v (circa 8 €),
  • Dissipatore da CPU con ventola (prezzi variabili, nel mio caso, di recupero),
  • PWM per ventola (circa 8 €),
  • Fili vari e scatole per assemblare il tutto in modo ordinato (circa 10 €).
Costo totale circa 60 €
:D
- Quel giorno tutta l’esperienza della nostra vita diverrà parte di una più vasta conoscenza comune. Sarà il giorno, in cui ritorneremo a Gaia, per fare, ancora una volta, parte della vita e riempire con essa questo mondo -

#teamNoCO2
______________________

Avatar utente
Giggino
star3
Messaggi: 40
Iscritto il: 27/03/18, 13:44
Contatta:

Condizionatore Acquario

Messaggio di Giggino » 30/08/2018, 18:58

@Artic1
Allora si può fare con il materiale che avete a dispisizione, cioè un controllore STC-1000 e un alimentatore 12V con parecchie Ampere, a seconda di quante Peltier volete mettere in parallelo.
Si devono usare due relè uletriori a 12 V due scambi, ciascuno, per creare quello che gli elettronici chiamano "ponte". I disegni che seguono sono solo indicativi e la numerazione delle linee aiuta.
IMG_1610.JPG
in questo schizzo ho disegnato i due rele a due scambi ciascuno, cioè ogni relè ha due interruttori che si azionano insieme. Il primo rele è comandato dalla linea 5 del STC, mentre il secono dalla linea 7 dell'STC. Le linee 6 e 8 dell'STC vanno connesse alla 12 V dell'alimentatore, ma comunque non vi è consumo eccessivo di corrente. Per i puristi, aggiungerei un diodo 1N4007 tra il positivo del rele e la sua massa ( ai capi della bobina per intenderci) con l'anodo a massa e il catodo al positivo, ma comunque è per i puristi... funziona lo stesso. Quando la linea 6 si accende, il rele doppio scambio chiude i suoi interruttori (1-2 e 3-4), quando si chiude la linea 7 dell'STC, si chiudono gli interruttori 5-6 e 7-8. Ovviamente alternativamente.
Se organizziamo il collegamento alla Peltier come in figura sotto, avremo il funzionamento desiderato
IMG_1611.JPG
Infatti, avendo collegato il piedino 1 e 5 dei rele a + 12 V, mentre il 3 e il 7 dei rele a - 12V (massa), avremo il seguente funzionamento. Quando il piedino 5 dell'STC si chiude ci sono 12 V per cui il rele 1 viene eccitato e si chiudono gli interruttori 1-2 e 3-4 mentre il reke 2 non è eccitato e i relativi interruttori sono aperti. In questo caso, per come sono connessi alla alimentazione e alla Peltier, applicheremo +12V al terminale R della Peltier e -12 al terminale N. Quando invece si eccita il piedino 7 dell'STC, si eccita il rele 2, per cui si chiudono gli scambi 5-6 e 7-8 e quindi al terminale N della Peltier si hanno +12V e al terminale R si hanno -12V, invertendo il funzionamento. Ovviamente quando si è nelka regione di temperatura che non fa eccitare nessuno dei due piedini dell'STC, i due rele sono non eccitati per cui la (o le) Peltier sono staccate.
Funzionerá bene, fidatevi.
Il costo di un relè 12 V due scambi dipende solo da quanti Ampere deve sopportare, ma comunque è un costo contenuto. Se volete vi dico cosa comprare e dove.
Fatemi sapere.
:-
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Questi utenti hanno ringraziato Giggino per il messaggio:
Artic1 (30/08/2018, 19:07)
Unusquisque est faber suae ipsae fortunae
---------------------------------------------------------
web-site: http://acquario.altervista.org

Avatar utente
Artic1
Ex-moderatore
Messaggi: 5261
Iscritto il: 03/06/15, 3:17

Condizionatore Acquario

Messaggio di Artic1 » 30/08/2018, 19:13

Giggino ha scritto: Il costo di un relè 12 V due scambi dipende solo da quanti Ampere deve sopportare, ma comunque è un costo contenuto. Se volete vi dico cosa comprare e dove.
Si, volentierissimo!
L'alimentatore che ho io eroga massimo 8,33 A ;) Quindi io direi che un massimo di 10A sui relè potrebbe andar bene, oppure serve essere più prudenti per non "bruciarli"? Non ho idea di come funzionino, per me è solo conoscenza minima :-??
Il funzionamento per ora lo prevedo a singola peltier da 60W con il dissipatore che ho in dotazione di recupero (vedi foto nelle pagine precedenti) e già assemblato a waterblock e peltier con la pasta termica :D
Tu come assembleresti il tutto in una scatola di estetica e funzionalità accettabile?
Qualsiasi consiglio su pezzi da acquistare e altri componenti (per i puristi, come dicevi tu, da mettere assieme se possono essere utili) son accetti, più che benissimo! :D

Aggiunto dopo 2 minuti 12 secondi:
Ah... servirebbe anche qualcosa che alimenti la ventola facendola girare sempre nel medesimo verso. Dici che serve un relè in più?
- Quel giorno tutta l’esperienza della nostra vita diverrà parte di una più vasta conoscenza comune. Sarà il giorno, in cui ritorneremo a Gaia, per fare, ancora una volta, parte della vita e riempire con essa questo mondo -

#teamNoCO2
______________________

Avatar utente
Giggino
star3
Messaggi: 40
Iscritto il: 27/03/18, 13:44
Contatta:

Condizionatore Acquario

Messaggio di Giggino » 30/08/2018, 19:21

per i rele, su Farnell,
66.82.9.012.0000 - Relè per Usi Generali, Serie 66, Potenza, DPDT, 12 VDC, 30 A

generoso rele fino a 30A a circa 13€ + IVA
altrimenti andare dal negozio di pezzi di ricambio per auto e scegliere un rele qualsiasi doppio scambio due poli (si chiamano DPDT)

Aggiunto dopo 2 minuti 4 secondi:
meglio i rele con i contatti faston, quelli che si usano in auto...
assemblaggio.....prima provare tutto filato, assodare il buon funzionamento...e poi si pensa all'estetica.... :-h
Unusquisque est faber suae ipsae fortunae
---------------------------------------------------------
web-site: http://acquario.altervista.org

Avatar utente
Wavearrow
star3
Messaggi: 1559
Iscritto il: 21/03/17, 16:17

Condizionatore Acquario

Messaggio di Wavearrow » 30/08/2018, 19:24

20180830_192121_1990982068.jpg
state parlando di
ponte H?......non vi ho letto perché sarei impegnatissimo con mio figlio :D ...vi leggo stasera dopo il cinema

Posted with AF APP
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
.....prima o poi mi verrà un'idea per la firma :-??

Avatar utente
Giggino
star3
Messaggi: 40
Iscritto il: 27/03/18, 13:44
Contatta:

Condizionatore Acquario

Messaggio di Giggino » 30/08/2018, 19:26

io la ventola la metterei in parallelo alla Peltier, in maniera tale che quando la peltier è accesa anche la ventola lo è, quando raffredda la metterei in maniera tale da estrarre il calore, e viceversa quando riscalda. Comunque quando la Peltier riscalda non ti preoccupare, tanto la faccia fredda non fará mai i ghiaccioli, poichè il salto termico è inferiore.

Aggiunto dopo 36 secondi:
si, ponte H....
:-bd
Unusquisque est faber suae ipsae fortunae
---------------------------------------------------------
web-site: http://acquario.altervista.org

Avatar utente
Artic1
Ex-moderatore
Messaggi: 5261
Iscritto il: 03/06/15, 3:17

Condizionatore Acquario

Messaggio di Artic1 » 30/08/2018, 19:39

Wavearrow ha scritto: non vi ho letto perché sarei impegnatissimo con mio figlio
:)) :-bd
Giggino ha scritto: quando raffredda la metterei in maniera tale da estrarre il calore, e viceversa quando riscalda
E' macchinoso far qualcosa per farla girare sempre nel medesimo modo?
Più che altro perchè... girando in senso inverso è meno efficiente e se la copro con qualcosa che le evita il contatto con le dita e l'ingresso della polvere... se gira a reverse mi sputa fuori tutto.
Giggino ha scritto: la faccia fredda non fará mai i ghiaccioli
ok, ma siamo sopra ad un acquario, la condensa non la escludo affatto :-?? e anche quella meglio che non entri nella ventola quindi preferirei sempre che girasse a soffiare e mai ad aspirare. :D
- Quel giorno tutta l’esperienza della nostra vita diverrà parte di una più vasta conoscenza comune. Sarà il giorno, in cui ritorneremo a Gaia, per fare, ancora una volta, parte della vita e riempire con essa questo mondo -

#teamNoCO2
______________________

Avatar utente
Giggino
star3
Messaggi: 40
Iscritto il: 27/03/18, 13:44
Contatta:

Condizionatore Acquario

Messaggio di Giggino » 30/08/2018, 19:47

....e va bene, facciamo ruotare sempre nello stesso verso sta ventola.....
IMG_1612.JPG
quando l'STC si attacca o per raffreddare o per riscaldare, la ventola viene alimentata tramite il circuito in figura, due diodi 1N4001, del costo inferiore a 0.5€.....
poi mando la fattura della consulenza......
ahahahahahahahah
:)) :))

Aggiunto dopo 1 minuto 10 secondi:
...mo vado a magná, se volete dopo ci sono.... :ymparty:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Unusquisque est faber suae ipsae fortunae
---------------------------------------------------------
web-site: http://acquario.altervista.org

Avatar utente
Artic1
Ex-moderatore
Messaggi: 5261
Iscritto il: 03/06/15, 3:17

Condizionatore Acquario

Messaggio di Artic1 » 30/08/2018, 20:10

Se ho capito bene del relè che mi hai segnalato ne serve solo uno, giusto?
Giggino ha scritto: .e va bene, facciamo ruotare sempre nello stesso verso sta ventola.....
:D
Giggino ha scritto: quando l'STC si attacca o per raffreddare o per riscaldare, la ventola viene alimentata tramite il circuito in figura, due diodi 1N4001, del costo inferiore a 0.5€.....
scusa ma... credo tu stessi parlando delle uscite 6 ed 8 e non delle 5 e 7 dell'STC altrimenti lavorerebbe sempre perché la 5 e la 7 sono quelle a cui collego l'alimentatore :-? :-?? giusto?
inoltre... ipotizzando l'uscita 6 e l'uscita 8... i versi di corrente dovrebbero essere inversi dato che una è + e l'altra - quindi il diodo basterebbe a evitare il cortocircuito ma non credo che permetterebbe il funzionamento con la giusta direzione :-??
sbaglio?
Non serve un altro relè come il precedente? :-?
Giggino ha scritto: poi mando la fattura della consulenza......
ahahahahahahahah
:)) :))
tranquillo ti lascio i dati, al primo topic che apri in fertilizzazione facciamo i conti anche per me però eh! :ymdevil:
- Quel giorno tutta l’esperienza della nostra vita diverrà parte di una più vasta conoscenza comune. Sarà il giorno, in cui ritorneremo a Gaia, per fare, ancora una volta, parte della vita e riempire con essa questo mondo -

#teamNoCO2
______________________

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti