Progettare l'impianto CO2

Non solo per risparmiare, ma anche per divertirsi

Moderatori: Steinoff, merk

Avatar utente
FedericoF
Ex-moderatore
Messaggi: 10820
Iscritto il: 29/03/16, 21:14
Contatta:

Progettare l'impianto CO2

Messaggio di FedericoF » 15/05/2016, 17:16

Ciao, dopo aver potenziato le luci, come descritto qui:
topic delle luci
Son in procinto a fare l'impianto CO2, che tempo permettendo inizierò a fare settimana prossima.
Allora io volevo farla tramite sistema con acido citrico e bicarbonato, come descritto nell'articolo.

Apro questo topic per chiedere vostri consigli, e il primo è il diffusore:
Venturi non ho modo di farcelo stare nemmeno pregando tutti i santi, non c'è spazio tra coperchio e acqua, si vedrebbe in ogni caso.
Ho pensato al diffusore "di roberto" che è descritto qui: Diffusore roberto
Ma ho un problema, mi porterebbe tutto il flusso della pompa verso il basso oppure mi obbligherebbe a mettere un'altra pompa per la CO2.

Ho visto anche questo: Diffusore di Rox con tasselli
Mi ispirava molto di più, mi permetterebbe di portare la CO2 quasi a fondo dell'acquario e mantenere anche un po' di flusso nel resto della vasca.

Quindi chiedo: scioglie bene la CO2? a parte i problemi di intasamento citati nell'articolo ci son altri problemi?
Io vorrei orientarmi su questo, forse con due piccole modifiche, voi che dite? Altri suggerimenti?

Altra cosa, so che acido+bicarbonato non raggiunge pressioni altissime, ma volevo mettere anche un controllo di pressione, qualcuno sa la pressione massima di questo impianto? così che io possa regolarlo senza aver ancora l'impianto costruito?

E le valvole di non ritorno dove le trovo? che tipo devo prendere? ci son per aria e per acqua per quel poco che so.

Grazie a tutti in anticipo
La perfezione è una strada, non un punto d'arrivo.
cit.

Avatar utente
Diego
star3
Messaggi: 16794
Iscritto il: 14/12/15, 17:39

Re: è tempo di progettare l'impianto CO2

Messaggio di Diego » 15/05/2016, 18:40

FedericoFavotto ha scritto:scioglie bene la CO2? a parte i problemi di intasamento citati nell'articolo ci son altri problemi?
Io l'ho provato: non scioglie molto bene la CO2 perché il percorso è abbastanza breve. Molto meglio mettere un tubo lungo che esca dall'altra parte dell'acquario.
FedericoFavotto ha scritto:Altra cosa, so che acido+bicarbonato non raggiunge pressioni altissime, ma volevo mettere anche un controllo di pressione, qualcuno sa la pressione massima di questo impianto?
Meno di una decina di bar, visto che è la pressione approssimativa delle bibite gassate (e la bottiglia ha un margine di sicurezza per non esplodere).
FedericoFavotto ha scritto:E le valvole di non ritorno dove le trovo? che tipo devo prendere?
Vanno bene anche quelle per aeratore, le trovi nei negozi d'acquari e costano poco.
Qualsiasi progresso scientifico deriva da sfida intellettuale, da compensazione di limitazioni. Niente limitazioni, niente progresso. Niente progresso, stagnazione culturale! Valido anche opposto. Progresso prima di cultura è vero disastro. (ME2)

Avatar utente
FedericoF
Ex-moderatore
Messaggi: 10820
Iscritto il: 29/03/16, 21:14
Contatta:

Re: è tempo di progettare l'impianto CO2

Messaggio di FedericoF » 15/05/2016, 20:13

Diego ha scritto:Molto meglio mettere un tubo lungo che esca dall'altra parte dell'acquario.
eh è proprio questo il problema, o lo metto immerso in acqua, oppure sopra non c'è spazio, l'acquario è chiuso e non si riesce a far passare il tubo, anche perché ha due tiranti in vetro.
Lo so che è corto, sarebbero 40 cm di tubicino, ma se io dentro ci metessi una retina? è una retina a maglie fini, dovrebbe fare l'effetto della spugna blu.
Oppure pensavo di lasciare i 50 cm di tubo per qualche giorno al sole con uno stick npk dentro, magari si formano bba e aumenta la possibilità di scioglimento.

Non c'è alcun modo di migliorare questo sistema? Perchè il venturi non riuscirò mai a farlo, ci penserò in questi giorni, ma dubito mi vengano idee
La perfezione è una strada, non un punto d'arrivo.
cit.

Avatar utente
Diego
star3
Messaggi: 16794
Iscritto il: 14/12/15, 17:39

Re: è tempo di progettare l'impianto CO2

Messaggio di Diego » 15/05/2016, 20:38

Prova a mettere qualcosa dentro al tubo (ho visto che usano fascette attorcigliate o stantuffi di siringa ritorti dopo averli scaldati). Ma poi bisogna sempre vedere all'atto pratico quel che esce :-??
Questi utenti hanno ringraziato Diego per il messaggio:
FedericoF (16/05/2016, 9:42)
Qualsiasi progresso scientifico deriva da sfida intellettuale, da compensazione di limitazioni. Niente limitazioni, niente progresso. Niente progresso, stagnazione culturale! Valido anche opposto. Progresso prima di cultura è vero disastro. (ME2)

Avatar utente
FedericoF
Ex-moderatore
Messaggi: 10820
Iscritto il: 29/03/16, 21:14
Contatta:

Re: è tempo di progettare l'impianto CO2

Messaggio di FedericoF » 15/05/2016, 21:03

Diego ha scritto:Prova a mettere qualcosa dentro al tubo (ho visto che usano fascette attorcigliate o stantuffi di siringa ritorti dopo averli scaldati). Ma poi bisogna sempre vedere all'atto pratico quel che esce :-??
farò una prova low cost mettendo i tasselli e il tubo di 50 cm fino al fondo, se non funziona inventerò qualcosa per farci stare il venturi
La perfezione è una strada, non un punto d'arrivo.
cit.

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 35020
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: è tempo di progettare l'impianto CO2

Messaggio di cicerchia80 » 15/05/2016, 23:14

Fede...prova a leggere questo vecchio post
Alla fini lo si fece con una bottiglietta d'acqua tagliata =)) Lily pipe
Questi utenti hanno ringraziato cicerchia80 per il messaggio:
FedericoF (16/05/2016, 9:42)
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
Gerry
star3
Messaggi: 598
Iscritto il: 09/12/15, 18:49

Re: è tempo di progettare l'impianto CO2

Messaggio di Gerry » 15/05/2016, 23:46

Federi' scusa, ma la vasca è quella del profilo? Se si! in un 380 LITRI per acidificare con CO2 artigianale il diffusore, deve essere il piu' efficiente possibile, io ti posso consigliare il diffusore di Roberto con pompa dedicata e se ti interessa con altre piccole modifiche , tanto per nasconderlo in 380 litri ai voglia di spazio e PIANTE
Questi utenti hanno ringraziato Gerry per il messaggio:
FedericoF (16/05/2016, 9:42)
Mai affidarsi al negoziante, prima piuttosto chiedere sul forum e poi comprare!

Avatar utente
FedericoF
Ex-moderatore
Messaggi: 10820
Iscritto il: 29/03/16, 21:14
Contatta:

Re: è tempo di progettare l'impianto CO2

Messaggio di FedericoF » 16/05/2016, 9:42

Mi piace l'idea di cicerchia80, ora ci penso un po'.. Gerry son d'accordo con te ma non ho modo di fare il venturi. Il diffusore di Roberto è perfetto ma manda il getto in basso, quindi mi obbliga a una seconda pompa che non voglio comprare.
Mal che vada opterò per quella soluzione ma prima le provo tutte. Oggi mi metto a tagliare bottiglie, vi farò sapere
La perfezione è una strada, non un punto d'arrivo.
cit.

Avatar utente
FedericoF
Ex-moderatore
Messaggi: 10820
Iscritto il: 29/03/16, 21:14
Contatta:

Re: è tempo di progettare l'impianto CO2

Messaggio di FedericoF » 16/05/2016, 18:54

cosa uso per incollare bottiglia e tubo?
Comunque nella discussione ho letto che avevano qualche metro di tubo percorso con acqua e CO2, io non avrò la possibilità di farlo
La perfezione è una strada, non un punto d'arrivo.
cit.

Avatar utente
Diego
star3
Messaggi: 16794
Iscritto il: 14/12/15, 17:39

Re: è tempo di progettare l'impianto CO2

Messaggio di Diego » 16/05/2016, 19:05

FedericoFavotto ha scritto:cosa uso per incollare bottiglia e tubo?
Io quando l'ho fatto come prova ho fatto un foro preciso, quindi ho fatto passare il tubo. Poi l'ho scaldato e l'ho allargato così da creare una svasatura. L'ho tirato poi verso l'esterno così da farlo incastrare. Poi ho fatto un bel giro di colla per dentro e per fuori.
Qualsiasi progresso scientifico deriva da sfida intellettuale, da compensazione di limitazioni. Niente limitazioni, niente progresso. Niente progresso, stagnazione culturale! Valido anche opposto. Progresso prima di cultura è vero disastro. (ME2)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti