Il Fotovoltaico moderno

Per presentarsi, conoscersi e chiacchierare
Rispondi
Avatar utente
FedericoVR
star3
Messaggi: 414
Iscritto il: 11/11/14, 22:11

Re: Il Fotovoltaico moderno

Messaggio di FedericoVR » 11/05/2016, 10:42

Secondo me oggi, visto il poco che ti viene pagato il KW da parte del Gestore, conviene se uno ha dei consumi sostenuti durante il giorno. Una famiglia in cui entrambi lavorano e durante il giorno non c'è nessuno in casa, non ha convenienza.
Bisogna valutare che da abbinare alla produzione Green, bisognerebbe pensare anche ad avere elettrodomestici Tripla A come consumi, eliminare fornello a Gas a favore di quelli ad induzione, magari pensare anche al riscaldamento con pompa di calore, eliminando la caldaia.
Forse con tutte queste cose si avrebbe un risparmio alla lunga, a fronte però di un costi più elevato iniziale.

Avatar utente
giampy77
Ex-moderatore
Messaggi: 6296
Iscritto il: 26/04/14, 23:10

Re: Il Fotovoltaico moderno

Messaggio di giampy77 » 11/05/2016, 10:42

Rox ha scritto:Supponiamo che uno spenda, mediamente, 150 euro a bimestre, ovvero 900 euro l'anno.
Se i pannelli solari mi fanno risparmiare la metà, sono 450 euro.

Per averli devo investire, secondo i preventivi di Enkuz, 6600 Euro per una durata di 20 anni, ovvero 330 euro di ammortamento ogni anno.
Il risparmio sarebbe di 120 euro... 10 euro al mese.

Tuttavia, dobbiamo considerare che quei 6-7000 euro li paghi subito, senza dilazionamenti.
Se ti rivolgi ad una banca, ad una finanziaria, o trovi una qualunque altra forma di rateazione... con gli interessi che paghi ti sei giocato il risparmio.

Poi, per 20 anni, devo pagare a mie spese i costi di assistenza, per eventuali guasti tecnici.
Inoltre, quando saranno scaduti, immagino che ci siano dei costi anche per la rimozione, nonché per lo smaltimento del rifiuto.

Tanti anni fa credevo che la durata fosse illimitata, per l'assenza di organi meccanici soggetti ad usura.
Se fosse stato così, ben venga... Con i primi 20 anni ti ci paghi l'investimento, poi è tutto "grasso che cola".
Ma con quella scadenza ventennale... Se li tengano pure.
Devi però metterci i soldi che ti da lo Stato per ogni kw prodotto.
La misura dell'intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario. Albert Einstein

Avatar utente
scheccia
Tecnico
Messaggi: 7666
Iscritto il: 13/06/15, 18:33

Re: Il Fotovoltaico moderno

Messaggio di scheccia » 11/05/2016, 12:46

Vi faccio i miei conti in tasca...
Pagato 6600...
Detrazione in 10 anni 3300=330 anno
Bolletta pre pannelli 120/150€
Bolletta pannelli circa 50€ (tenendo conto che avendo i pannelli c'è un pò meno attenzione)
Pagamento GSE x KW immessi 300€ circa
Totale 330+70*6+300= 1050
In 6 anni rientro,
Pannelli garantiti 25anni
Mi rimangono 19 anni...
Smaltimento (che effettua lo stato) è compreso nel prezzo.

2015
3800 Kw Prodotti
1191 Consumati da pannelli
1872 Consumati da enel
2609 venduti a Enel
Acquariofilia facile

http://goo.gl/81SHJb

Avatar utente
enkuz
Ex-moderatore
Messaggi: 4742
Iscritto il: 20/10/13, 13:42

Re: Il Fotovoltaico moderno

Messaggio di enkuz » 11/05/2016, 12:53

Rox ha scritto:Supponiamo che uno spenda, mediamente, 150 euro a bimestre, ovvero 900 euro l'anno.
Se i pannelli solari mi fanno risparmiare la metà, sono 450 euro.

Per averli devo investire, secondo i preventivi di Enkuz, 6600 Euro per una durata di 20 anni, ovvero 330 euro di ammortamento ogni anno.
Il risparmio sarebbe di 120 euro... 10 euro al mese.

Tuttavia, dobbiamo considerare che quei 6-7000 euro li paghi subito, senza dilazionamenti.
Se ti rivolgi ad una banca, ad una finanziaria, o trovi una qualunque altra forma di rateazione... con gli interessi che paghi ti sei giocato il risparmio.

Poi, per 20 anni, devo pagare a mie spese i costi di assistenza, per eventuali guasti tecnici.
Inoltre, quando saranno scaduti, immagino che ci siano dei costi anche per la rimozione, nonché per lo smaltimento del rifiuto.

Tanti anni fa credevo che la durata fosse illimitata, per l'assenza di organi meccanici soggetti ad usura.
Se fosse stato così, ben venga... Con i primi 20 anni ti ci paghi l'investimento, poi è tutto "grasso che cola".
Ma con quella scadenza ventennale... Se li tengano pure.
Ci sono alcune inesattezze rox, perdonami (a partire dal costo di investimento che per un prodotto al top di gamma e per un impianto da 4 kw è di circa 9000 euro).

Interessi della finanziaria: non è un valore che uno può considerare per la scelta.
In qualsiasi campo di acquisto è ovvio che se i soldi non li hai e devi fare un finanziamento e ci paghi gli interessi... fotovoltaico oppure no... non mi sembra assolutamente un fattore da analizzare per uno che deve scegliere se farlo oppure no.
Fare o meno il finanziamento è opinabile e soggettivo, non è un valore oggettivo quindi non considerabile.

Rox non hai considerato che il 50% te lo restituisce lo stato, forse non l'avevo spiegato dettagliatamente?
E' un elemento fondamentale, anzi direi prioritario.
Deduci il 50% in 10 anni nel 730.
In realtà, per un costo iniziale di 9000 euro ne spendi effettivamente 4.500 (seppur li recuperi in 10 anni ma questo vale per qualsiasi incentivo su ristrutturazione energetica e limitrofi).

Bolletta: il risparmio in bolletta è circa la metà... ma non hai considerato l'importo che ENEL ti paga per l'energia che hai prodotto in eccesso (e non utilizzato) poichè tutti quelli che montano i pannelli producono energia in eccesso, è normale.
Si parla di circa 300,00 euro l'anno (dati medi) per un impianto da 4kw.

Spese, garanzie ed assistenza:
Il prodotto ha una garanzia di 25 anni (i pannelli) e 10 anni (l'inverter) questo significa che i guasti per difetti di fabbricazione e guasti tecnici non li paghi.

L'unica spesa è quella per la pulizia dei pannelli SE decidi di farli pulire ad altri (nel mio caso, me li pulisco io a costo zero).

L'unica manutenzione è la pulizia, non sono previste altre manutenzioni se non lo smaltimento dei pannelli (dopo il 25esimo anno) ed a costo zero (poichè è un'altra clausola del contratto che tu firmi, nero su bianco).

Ricapitoliamo:
Spesa iniziale 9.000,00 (di cui 4.500,00 restituiti dallo stato in 10 anni).
Risparmio in bolletta circa il 50% (dati medi nazionali).
Soldi pagati da ENEL per la corrente che hai prodotto ma non utilizzato circa 300,00 euro l'anno (sempre dati medi nazionali e sempre in riferimento ad un impianto da 4KW (ci tengo a precisarlo poichè in base al tipo di impianto le condizioni cambiano non poco).

Ovviamente conviene se consumi molta energia... nel mio caso sono 4000 kw l'anno (ovvero molto).
Se hai delle bollette da 100 euro a bimestre o anche meno probabilmente il gioco non vale la candela, sia chiaro.
Io pago circa 200 euro a bimestre quindi, a mio parere, una follia.

Il fotovoltaico, anni fa, conveniva meno... adesso decisamente si (lo dicono i dati, non lo dico io).

FedericoVR ha scritto:Secondo me oggi, visto il poco che ti viene pagato il KW da parte del Gestore, conviene se uno ha dei consumi sostenuti durante il giorno. Una famiglia in cui entrambi lavorano e durante il giorno non c'è nessuno in casa, non ha convenienza.
Bisogna valutare che da abbinare alla produzione Green, bisognerebbe pensare anche ad avere elettrodomestici Tripla A come consumi, eliminare fornello a Gas a favore di quelli ad induzione, magari pensare anche al riscaldamento con pompa di calore, eliminando la caldaia.
Forse con tutte queste cose si avrebbe un risparmio alla lunga, a fronte però di un costi più elevato iniziale.
Ho specificato che il risparmio maggiore avviene a patto di ''modificare'' il nostro modo di utilizzo dell'energia.
Io stesso non sono mai a casa durante il giorno... infatti gli elettrodomestici dovranno essere utilizzati nelle ore diurne (ormai tutto è programmabile: dalla lavatrice alla lavastoviglie, addirittura il forno).

Se vogliamo risparmiare è ovvio che un minimo di sbattimento c'è... nessuno ci regala nulla.

Non dimentichiamoci che il fotovoltaico è un investimento a lungo termine: io, fra qualche anno, mi vedo con caldaia elettrica, auto elettrica e fornelli ad induzione quindi è un passo ovvio quello di installare i pannelli e produrmi l'energia da me.
Dipende tutto dalle intenzioni che uno ha e da come ci vediamo, proiettati nel futuro.

;)

Avatar utente
enkuz
Ex-moderatore
Messaggi: 4742
Iscritto il: 20/10/13, 13:42

Re: Il Fotovoltaico moderno

Messaggio di enkuz » 11/05/2016, 12:58

scheccia ha scritto:Vi faccio i miei conti in tasca...
Pagato 6600...
Detrazione in 10 anni 3300=330 anno
Bolletta pre pannelli 120/150€
Bolletta pannelli circa 50€ (tenendo conto che avendo i pannelli c'è un pò meno attenzione)
Pagamento GSE x KW immessi 300€ circa
Totale 330+70*6+300= 1050
In 6 anni rientro,
Pannelli garantiti 25anni
Mi rimangono 19 anni...
Smaltimento (che effettua lo stato) è compreso nel prezzo.

2015
3800 Kw Prodotti
1191 Consumati da pannelli
1872 Consumati da enel
2609 venduti a Enel
Il tuo esempio è perfettamente in media con quello che si legge in internet anzi direi che tu hai venduto pure molto... quindi hai recuperato bene (nonostante la corrente ce la pagano poco) ;)

PS. solo per curiosità, che pannelli monti?

Avatar utente
scheccia
Tecnico
Messaggi: 7666
Iscritto il: 13/06/15, 18:33

Re: Il Fotovoltaico moderno

Messaggio di scheccia » 11/05/2016, 13:14

Sono 12 da 250.
Edit, scusa non avevo capito.
Sono Bisol.
Acquariofilia facile

http://goo.gl/81SHJb

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20538
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Il Fotovoltaico moderno

Messaggio di Rox » 12/05/2016, 11:06

enkuz ha scritto:Interessi della finanziaria: non è un valore che uno può considerare per la scelta.
Sì, invece...
Se anche li pagassi tutti sull'unghia, senza fare debiti, quei 7000 o 9000 euro potrei investirli in qualche altro modo, ad esempio una pensione integrativa che produrrebbe interessi.
In un modo o nell'altro, o li paghi ad una banca, oppure non li guadagni; sta di fatto che la bolletta è dilazionata di suo, su ogni bimestre, mentre sui pannelli il dilazionamento lo paghi, in qualche modo.
enkuz ha scritto:non hai considerato che il 50% te lo restituisce lo stato
Hai ragione, questo mi era sfuggito... Ma se per te è vantaggioso, in senso generale deve farci incazzare come belve.

Io vivo in un condominio di 10 appartamenti; il tetto ha una superficie di 240 m2, ma la metà è esposta a nord.
Anche se volessi, non potrei mai installare pannelli sufficienti, men che meno se usassi fornelli a induzione, caldaia elettrica... quelle cose che dici tu.

I contributi che ti dà lo Stato vengono dalla fiscalità generale, quindi anche dalle tasse di chi vive nel mio palazzo.
Ti sembra giusto che i soldi di tutti vadano a beneficio di qualcuno?
Perché tu devi avere quel rimborso, pagato anche con le mie tasse, per un beneficio che io non potrò mai avere nemmeno volendo?

Quei soldi andrebbero spesi in strade, ospedali, pompieri, giardini, monumenti, musei, quello che ti pare... comunque in beni e servizi di cui possono beneficiare tutti, non solo chi dispone di una villetta singola, con l'intera superficie del tetto di sua esclusiva pertinenza.
Questi utenti hanno ringraziato Rox per il messaggio:
Specy (14/05/2016, 7:32)
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
enkuz
Ex-moderatore
Messaggi: 4742
Iscritto il: 20/10/13, 13:42

Re: Il Fotovoltaico moderno

Messaggio di enkuz » 12/05/2016, 14:12

Ci sono decine di incentivi prodotti dallo stato che vanno solo a beneficio di ''qualcuno''.
Secondo il mio punto di vista è una variabile fuori luogo per valutare se conviene oppure no montare un impianto fotovoltaico, stiamo parlando di tecnicismi (il mio intento è solo approfondire questo di argomento) e non di politica.

Io sono un dipendente e pago tutte le tasse sull'unghia... mentre molti ''autonomi'' evadono a destra ed a manca... allora cosa dovrei fare, prendermela con lo stato che preleva da ''me'' i soldi per gli incentivi mentre da altri (che evadono) certamente no?
Io gli incentivi me li sono pagati SALATAMENTE in questi 20 anni di lavoro se proprio devo dirla tutta.

Gli incentivi racchiudono centinaia di categorie, alcuni usufruibili da tutti, altri no.
E' così per mille cose ed è così da sempre, che faccia incazzare o meno.

Evitiamo questo argomento, non scendiamo nella politica PER FAVORE.

Almeno qui, evitiamo.

Tecnicismi, grazie!

L'intento, ripeto, è valutare se conviene acquistare l'impianto oppure no, capire tecnicamente quali sono i pro e quali i contro, se il discorso vira su altro eviterò di continuare a scrivere, lo dico subito.


Chiuso OT (SPERO).

Avatar utente
pantera
star3
Messaggi: 1966
Iscritto il: 03/01/14, 16:22

Re: Il Fotovoltaico moderno

Messaggio di pantera » 12/05/2016, 15:33

enkuz ha scritto:L'intento, ripeto, è valutare se conviene acquistare l'impianto oppure no, capire tecnicamente quali sono i pro e quali i contro
Se hai 9000 euro da spendere subito (bisogna vedere quando arriva il rimborso dello stato...) e la spesa non ti pesa probabilmente per te è conveniente, tenendo in considerazione che tra 20 anni probabilmente è da rifare

Detto questo per me sono ancora troppo cari per una distribuzione di massa e come già detto i condomini non ne possono usufruire e sono forse la maggioranza di chi vive in città,e non viviamo in un periodo in cui la maggioranza delle persone possono permettersi di spendere subito...
Magari è questo il motivo per cui l'Italia definito il paese del sole non ha visto una grande diffusione di questa tecnologia

è come se mi consigliassero di prendere una macchina 1800c al posto di un 1200 a benzina per visggiare riducendo i consumi a pari velocità a fronte però di una spesa maggiore di acquisto,
Rox ha scritto:Se anche li pagassi tutti sull'unghia, senza fare debiti, quei 7000 o 9000 euro potrei investirli in qualche altro modo, a
;)

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20538
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Il Fotovoltaico moderno

Messaggio di Rox » 12/05/2016, 19:38

Enkuz, non è il caso di mettersi a litigare. ;)
Riassumendo, abbiamo capito che quei pannelli, allo stato attuale, sono convenienti e possibili...
  • ...finché ci sono gli incentivi dello Stato.
    ...solo se consumi parecchio.
    ...per chi abita in una casa singola.
    ...se si è disposti a regolare sul sole le proprie abitudini di vita.
Basta che manchi una sola di queste condizioni, ed il fotovoltaico non è più conveniente.

Di conseguenza, la prima domanda da farsi è:
- Quanto dureranno questi ecoincentivi?
D'accordo che non dobbiamo buttarla sulla politica, ma in base al primo punto del mio elenco, la convenienza del pannello solare dipende...
...da chi vince le prossime elezioni! ;)
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti