Riparto da qui

Se hai tutto da imparare... benvenuto!

Moderatori: roby70, gem1978

Rispondi
Avatar utente
neofita82
star3
Messaggi: 12
Iscritto il: 23/03/21, 12:16

Riparto da qui

Messaggio di neofita82 » 30/04/2021, 18:17

Immagine

Ciao a tutti,

dopo un inizio sfortunato dovuto a improvvisazione, con la morte di tutti i pesci, ho azzerato l'acquario, tolto tutte le decorazioni finte e messo piante vere (FOTO SOPRA). Come spiegavo qui, ho un acquario abbastanza particolare, con il filtro che pesca dal fondo, azionato dal ricircolo creato dalla pompa dell'areazione. Lo strato in pietra lavica sul fondo, compreso nel kit di installazione, fa le veci dei cannolicchi e non può essere rimosso.
Per non intasare il filtro, il produttore prescrive di non usare alcun substrato con granuli più piccoli di mezzo centimetro. Per ovviare a ciò, ho posato sul fondo una zanzariera in modo da tenere separata la pietra lavica dal ghiaietto bianco che ho comprato. Per ovvie ragioni non posso usare nulla di più sottile, come sabbia o terriccio.
Pur sapendo che ci sono piante più facili e altre più difficili, non ho voluto comprare online in modo da averle già di una certa misura, quindi mi sono dovuto affidare al negoziante, alle sue indicazioni e al suo limitato assortimento. Si tratta di uno dei negozi più famosi della mia città ma, come spesso riscontro, l'approssimazione e il soldo vincono su preparazione e serietà.

Arrivo al dunque: non avendo un fondo fertile avevo in mente di mettere anubia, microsorum e due piante che vogliono il fondo ma che a detta di tutti sono poco esigenti, come vallisneria e Cryptocoryne. Purtroppo queste ultime due non erano disponibili e ho finito per inserire:

- ANUBIA... legata col filo da pesca a una pietra

- MICROSORUM... ancorato a un bullone con un legaccio da giardinaggio, ma non piantato

- ECHINODORUS HOREMANII... ancorati ognuno a un bullone e infilati nel ghiaietto (senza il bullone si sfilavano e andavano a galla)

- Alternanthera REINECKII... ancorati ognuno a un bullone e infilati nel ghiaietto (senza il bullone si sfilavano e andavano a galla)

Come concime ho messo un generico liquido Ottavi Flora Vit +.

Se anubia e microsorum potrebbero non avere problemi, incrociando le dita, ho delle domande sulle altre due, echinodorus e althernantera:

- Sono condannate a morire? Da quel che leggo dalle schede di acuqariofiliafacile, la prima sviluppa un grande apparato radicale e non è adatta a un acquario così piccolo (15 litri); la seconda è molto difficile, e vuole ferro e CO2.
- Entro quanti giorni potrò capire se hanno qualche possibilità di farcela?
- Essendo il ghiaietto estremamente permeabile alla colonna d'acqua, posso evitare di mettere le tabs?

Avatar utente
neofita82
star3
Messaggi: 12
Iscritto il: 23/03/21, 12:16

Riparto da qui

Messaggio di neofita82 » 30/04/2021, 21:03

Scusate, ho appena realizzato che la rete di zanzariera di cui sopra riuscirebbe anche a filtrare un fondo manado o akadama, quindi il problema del fondo fertile non si porrebbe!! Solo la sabbia non posso mettere. Sono un cretino!!! Ora rismonto tutto.

Avatar utente
gem1978
Moderatore Globale
Messaggi: 17991
Iscritto il: 04/09/17, 12:50

Riparto da qui

Messaggio di gem1978 » 30/04/2021, 21:39

Ciao :)
neofita82 ha scritto:
30/04/2021, 18:17
acquario abbastanza particolare
Un aquatlantis? Le misure sono quelle del profilo?
neofita82 ha scritto:
30/04/2021, 18:17
Ottavi Flora Vit +.
Conosci la Composizione?
neofita82 ha scritto:
30/04/2021, 18:17
Sono condannate a morire?
Le Alternanthera sono piante molto esigenti.
Luce e CO2 non dovrebbero mai mancare oltre ad una fertilizzazione adeguata.
Il tipo di filtrazione, con tutte quelle bolle che rompono la superficie dell'acqua, ritengo disperdano la già poca CO2 disciolta alzando poi il pH.
neofita82 ha scritto:
30/04/2021, 18:17
Entro quanti giorni potrò capire se hanno qualche possibilità di farcela?
Te ne accorgerai dalle foglie che inizieranno a diventare trasparenti oppure il picciolo che inizia a sciogliersi.
I tempi difficile dirli.
neofita82 ha scritto:
30/04/2021, 21:03
quindi il problema del fondo fertile non si porrebbe
:-? Non ho capito però cosa vorresti fare.
Comunque si può fare tranquillamente a meno del fertile interrando vicino alle piante che lo richiedono tabs o stick.
Ma in una vasca così piccola non fertilizzerei così a cuor leggero e , probabilmente, non userei un fertile che comunque andrebbe coperto da uno strato di ghiaino inerte.

Akadama e manado non sono fondi fertili ed hanno funzioni completamente diverse.
Ti lascio gli articoli da leggere poi se vuoi approfondiamo
Il Manado in acquario: questo sconosciuto
Akadama e terre allofane in acquario

Posted with AF APP
Steinoff wrote:Lo Zen e l'arte di aspettare che il silicone asciughi...
Monica said:Lo Zen e l'arte di aspettare che l'acquario maturi...
Trotasalmonata declared:Lo Zen e l'arte di farsi i c@...
Lo Zen è ammirare l'acquario

Avatar utente
neofita82
star3
Messaggi: 12
Iscritto il: 23/03/21, 12:16

Riparto da qui

Messaggio di neofita82 » 01/05/2021, 17:25

Grazie gem1978 per l'approfondita risposta e per gli articoli, che ho letto. L'acquario è un Biorb Life 15 litri. Nell'immagine sotto è spiegato il sistema di filtraggio, oppure in QUESTO video.

Immagine

Il concime, incollo dalla descrizione, "è composto da micro e macro elementi come ferro, sodio, potassio, nichel e manganese che favoriscono la crescita delle piante, ravvivano i colori delle foglie e svolgono un'azione inibitoria nei confronti delle alghe filamentose". Nell'etichetta ci sono anche i simboli chimici di calcio e azoto.

Per quanto riguarda il fondo, per ora c'è questo strato di lapillo abbastanza grosso che funziona da cannolicchio per i batteri, sul quale ho messo del brecciolino, separandoli con una rete. Questo brecciolino è bello esteticamente ma non trattiene le piante, che infatti tornano a galleggiare se non le zavorro con un peso. Inoltre non trattiene alcun tipo di nutrimento, in un acquario dove per giunta c'è una continua aspirazione di nutrienti dal dal fondo che vengono ributtati in colonna. Non è una buona situazione, credo, per le piante che si nutrono dalle radici. Per questo motivo, resomi conto che i fondi veri e propri per le piante, fertili o inerti, sono meno sottili di quanto pensassi (nella mia mente erano tipo sabbia, quindi avrebbero intasato il filtro anche con la retina che ho messo) ho pensato che potrei usarli. Per i seguenti motivi: trattengono le piante impedendo che vadano a galla, assorbono il nutrimento e, nel caso dell'akadama abbassano il pH (vorrei mettere un betta).

Quindi la composizione finale sarebbe: lapillo/cannolicchio sul fondo; strato di fondo allofano o inerte, strato "estetico" di ghiaietto bianco.
Il primo e l'ultimo strato li ho già. Per quello di mezzo, cosa consigliate? Qual è quello che meglio àncora le piante anche senza un grande spessore? Il filtro che "succhia" dal fondo dovrebbe orientarmi verso un materiale che assorba e trattenga i nutrienti?

Grazie

Avatar utente
gem1978
Moderatore Globale
Messaggi: 17991
Iscritto il: 04/09/17, 12:50

Riparto da qui

Messaggio di gem1978 » 02/05/2021, 8:05

Il funzionamento di quel filtro non mi convince per un paio di motivi.
Il primo è legato alla dispersione della CO2, già te ne ho scritto prima.
Il secondo è per la turbolenza che crea in vasca , intesa come corrente e spostamento d'acqua, che ad alcuni pesci non piacerà soprattutto considerando i 15 litri.
Il Betta è tra questi. :-??

Io ragionerei per un senza filtro :D

Tieni spenta la pompa che utilizzerai solo in caso di emergenza, il microcircolo d'acqua comunque continuerà a far filtrare acqua tra il lapillo e comunque avrai con il tempo la tua popolazione batterica. Piante galleggianti, che il Betta preferisce per più di un motivo, ed almeno una rapida sommersa che sarà il tuo filtro a piante .
neofita82 ha scritto:
01/05/2021, 17:25
Quindi la composizione finale sarebbe: lapillo/cannolicchio sul fondo; strato di fondo allofano o inerte, strato "estetico" di ghiaietto bianco.
Troppa roba secondo me.
Se opti per il senza filtro semplicemente userei un ghiaino inerte più adatto a far radicare le piante. O , al limite, se vuoi provare l' akadama.

Ti lascio una lettura https://acquariofilia.org/allestimento-aquascaping-acquario/acquario-senza-filtro/

Posted with AF APP
Steinoff wrote:Lo Zen e l'arte di aspettare che il silicone asciughi...
Monica said:Lo Zen e l'arte di aspettare che l'acquario maturi...
Trotasalmonata declared:Lo Zen e l'arte di farsi i c@...
Lo Zen è ammirare l'acquario

Avatar utente
neofita82
star3
Messaggi: 12
Iscritto il: 23/03/21, 12:16

Riparto da qui

Messaggio di neofita82 » 02/05/2021, 13:08

D'accordo, su tuo consiglio ho già spento il filtro... tanto non ci sono ancora pesci. Quando lo popolerò, nell'ipotesi con un betta, non si troverà senza ossigeno vero?
Come piante a crescita rapida ho il ceratophillum, anche se non so se si può considerare sommersa visto che per ora forma una specie di nuvola vicina alla superficie.
Ok quindi posso lasciare il lapillo sul fondo e il ghiaino bianco che c'è già. La misura dei singoli sassolini è dal mezzo centimetro in su. Troppo grosso per le radici? Devo prenderlo più fine?
P.S. Mi viene voglia di rivendermi questo (costoso) acquario e farmi una bella vaschetta quadrata con filtro esterno e una luce professionale sopra. Il litraggio sarà sempre sui max 20 litri, perché le dimensioni dello scaffale non mi permettono altro.

Avatar utente
roby70
Assistente Tecnico
Messaggi: 33085
Iscritto il: 06/01/16, 18:56

Riparto da qui

Messaggio di roby70 » 02/05/2021, 15:14

Il fondo va bene, al massimo farai un po’ di fatica a piantare anche se il bianco non è che sia un colore proprio adatto soprattutto al betta ma partiamo dal presupposto che si sporcherà velocemente.
Aggiungerei sicuramente anche altre piante rapide
"Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido"
(Albert Einstein)

Avatar utente
neofita82
star3
Messaggi: 12
Iscritto il: 23/03/21, 12:16

Riparto da qui

Messaggio di neofita82 » 02/05/2021, 16:14

Ciao! So che il bianco non lo sopportano tanto, ma tra sassi, rami e le famose foglie di catappa, dovrebbe andar bene. D'accordo allora riprovo con la limnophila sessiliflora, anche se nel precedente allestimento era morta... ma forse era perché gli avannotti de molly la piluccavano.

Avatar utente
neofita82
star3
Messaggi: 12
Iscritto il: 23/03/21, 12:16

Riparto da qui

Messaggio di neofita82 » 07/05/2021, 17:01

Ciao a tutti, dopo un po' di riflessione ho una mezza idea di come vorrei rifare il fondo. Vorrei eliminare il ghiaietto bianco, sia per il colore sia perché è troppo grosso (circa 0,5-1cm) e non trattiene le piante se non zavorrandole. Inoltre non credo favorisca un adeguato sviluppo delle radici.
Sopra al fondo di grossi lapilli vulcanici che ho, mi piacerebbe avere una sabbia non troppo fine, diciamo di 1-3mm. Ho letto infatti che se è troppo fine favorisce le zone anossiche e non va bene per le radici. Inoltre ho sempre il discorso del filtro a terra, che richiede una buona circolazione dell'acqua nel fondo. Mi piace tantissimo la sabbia La Plata della Ada.
Siccome però i sassi di lapillo sono molto grossi, dai tre cm in su, sarei costretto a mettere parecchia sabbia per riempire tutti gli interstizi, e so che lo strato sabbioso va tenuto basso sempre per i motivi di cui sopra. Quindi ho in mente di distribuire un substrato fertile o un Akadama tra i lapilli e poi sopra stendere la sabbia. Può funzionare?

Avatar utente
roby70
Assistente Tecnico
Messaggi: 33085
Iscritto il: 06/01/16, 18:56

Riparto da qui

Messaggio di roby70 » 07/05/2021, 17:11

Non mi incasinerei con più fondi. Se vuoi mettere il lapillo prendi quello di granulometria 3/5 mm che va bene, altrimenti un qualsiasi ghiaietto inerte di colore sullo scuro.
Oppure fai solo sabbia senza superare i 3/4 cm di altezza e mettendo piante che si nutrono dalle radici ma non ho capito il problema del filtro
"Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido"
(Albert Einstein)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Momo1992 e 11 ospiti