Illuminazione con CFL: alcune domande

Lampade, filtri ed accessori

Moderatori: trotasalmonata, luigidrumz

Rispondi
Avatar utente
Magomerlino
star3
Messaggi: 36
Iscritto il: 20/01/16, 13:13

Illuminazione con CFL: alcune domande

Messaggio di Magomerlino » 01/02/2016, 13:39

Fino a qualche tempo fa su questo argomento avevo una confusione tremenda ...
tra t8 e t5 mi sembrava di giocare a battaglia navale =)) .
Per non parlare l'unità di misura a cui fare riferimento, in giro arrivavano risposte del genere:
"i lumen non sono percepiti dalle piante ma dall'occhio umano"
"i watt non vanno bene misurano semplicemente il consumo"
"i kelvin, e chi sarebbero questi ?"
Poi per fortuna sono stato, come dire, ILLUMINATO *-:) :)) dall'articolo di rox sulle lampade fluorescenti ma ancora mi rimangono alcuni dubbi
-queste vanno cambiate annualmente giusto ?
-la famosa regola del watt/litro è quindi corretta? Se sì, qualcuno che me la definisca bene c'è ?

Inoltre ultimamente sta esplodendo il LED..
-di fronte a questo tipo di illuminazione come bisogna regolarsi ?
La perla di saggezza che volevo citare ha più di 255 caratteri e quindi cavoli vostri. :))

Avatar utente
Diego
star3
Messaggi: 16794
Iscritto il: 14/12/15, 17:39

Re: l'illuminazione

Messaggio di Diego » 01/02/2016, 17:31

Ciao.
I neon andrebbero cambiati circa annualmente poiché con l'usura il loro spettro può cambiare, andando su lunghezze d'onda indesiderate (esempio: sotto i 400 nm, ultravioletti), anche se magari apparentemente funzionano benissimo.
Ci sono alcuni neon, come per esempio quelli della Dennerle, che sono rivestiti con una pellicola che blocca queste frequenze dannose, cosicché anche se il neon è un po' usurato, non crea problemi. In questo caso si può allungare il periodo di utilizzo.

La regola del watt/litro non è proprio una regola. Indicativamente c'è chi dice che vada bene tra 0.5-1 watt/litro, ma non è legge. Infatti, posso per esempio mettere una CFL sopra ad una pianta esigente per illuminarla intensamente: non avrò molti watt/litro, ma la pianta crescerà meglio di magari uno che ha 1 watt/litro uniformi su tutta la vasca.

Per i LED non si sa molto, perché non se ne conosce lo spettro. Ti metto il link ad un thread dove spiegavo un po' rapidamente il funzionamento di un LED: CFL o LED
Riassunto: i LED sono ottimi, ma non se ne sa abbastanza per un utilizzo sicuro nell'acquario. Per tentativi è però possibile trovare una giusta combinazione di LED di vario colore combinandoli insieme .
Questi utenti hanno ringraziato Diego per il messaggio (totale 2):
Magomerlino (01/02/2016, 22:25) • Daniela (03/02/2016, 22:22)
Qualsiasi progresso scientifico deriva da sfida intellettuale, da compensazione di limitazioni. Niente limitazioni, niente progresso. Niente progresso, stagnazione culturale! Valido anche opposto. Progresso prima di cultura è vero disastro. (ME2)

Avatar utente
gibogi
Ex-moderatore
Messaggi: 5059
Iscritto il: 19/10/13, 23:46

Re: l'illuminazione

Messaggio di gibogi » 03/02/2016, 16:10

Ciao Mago.

Lo so, si fa un po fatica a racapezzarsi in mezzo a questa confusione; ma vedrai che pian piano la nebbia sparirà e avrai le idee chiarissime.

Provo a rispondere a qualche tua domanda.
Magomerlino ha scritto:"i lumen non sono percepiti dalle piante ma dall'occhio umano"
Il lumen è una unità di misura del Sistema Internazionale, il suo simbolo è lm.
E' una misura di flusso luminoso, e corrisponde alla quantità di luce emessa da una sorgente luminosa di potenza di una candela che attraversa un'area quadrata di 1 m2, posta alla distanza di 1 m dalla fonte luminosa.
Quindi assolutamente non è vero che è percepita solo dalle piante.
Magomerlino ha scritto:"i watt non vanno bene misurano semplicemente il consumo"
E' vero che il watt è una misura di potenza, ma aprossimativamente si può usare il rapporto W/litri della vasca (nel caso ci siano lampade a fluorescenza) per avere una idea della tua potenza luminosa e cosa si possa provare a coltivare senza avere grossi problemi.
Magomerlino ha scritto:"i kelvin, e chi sarebbero questi ?"
Il kelvin, il cui simbolo è K, è un'alra unità di misura del Sistema Internazionale, precisamente di temperatura.
In illuminotecnica si usa il K per indicare la temperatura di colore, ovvero si paragona la temperatura in gradi kelvin che dovrebbe avere un corpo nero per emettere una radiazione luminosa come quello della lampada in questione.
Magomerlino ha scritto:-queste vanno cambiate annualmente giusto ?
Assolutamente no, le lampade vanno cambiate quando serve, ovvero quando il loro spettro è così cambiato, da non riuscire più a fare il loro dovere.
In altre parole le cambi, quando le piante iniziano a dare segnali di carenza di luce e iniziano a comparire le prime alghe.
Essendo questo segnale non facilmente interpretabile, si è sempre usato questa regola di cambiare le lampade fluorescenti annualmente per non incorrere nel problema detto sopra.
Le mie CFL hanno quasi due anni e non ho grossi problemi.
Magomerlino ha scritto:-la famosa regola del watt/litro è quindi corretta? Se sì, qualcuno che me la definisca bene c'è ?
Ti ho risposto sopra.
Magomerlino ha scritto:Inoltre ultimamente sta esplodendo il LED..
-di fronte a questo tipo di illuminazione come bisogna regolarsi ?
Si i LED stanno giustamente avendo un grosso sviluppo in questi ultimi tempi.
Per loro la "regola dei W/l" non è valida, quindi occorre fare un paragone in lumen.
Posso dirti che gli ultimi ritrovati sembrano essere funzionali, qualche anno fa era un disastro, ma reputo che attualmente sia ancora un sistema troppo costoso, ti ci vorranno anni prima di riuscire ad ammortizzare la spesa, e non si hanno ancora riscontri precisi sulla loro effettiva longevità.
Questi utenti hanno ringraziato gibogi per il messaggio (totale 3):
DavideVR (03/02/2016, 16:34) • Daniela (03/02/2016, 22:25) • Rob75 (04/02/2016, 0:54)
Se osservando una Harley vedi solo una moto, allora non stai guardando una Harley!

Avatar utente
Magomerlino
star3
Messaggi: 36
Iscritto il: 20/01/16, 13:13

Re: l'illuminazione

Messaggio di Magomerlino » 03/02/2016, 21:40

gibogi le ptrime tre affermazion/domande non erano rivolte da parte mia stavao a simboleggiare la confusione che c'è a riguardo.
E poi..
gibogi ha scritto:Quindi assolutamente non è vero che è percepita solo dalle piante.
emm .. quando mai ho scritto questa cosa :-\
Io ho scritto così
Magomerlino ha scritto:"i lumen non sono percepiti dalle piante ma dall'occhio umano"
e sono anche d'accordo che quindi considerare i lumen non è appropriato.
La perla di saggezza che volevo citare ha più di 255 caratteri e quindi cavoli vostri. :))

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti